Have I Been Pwned, il sito che controlla se sei compromesso, si lega all’FBI

2 mesi fa

Troy Hunt, creatore e gestore del sito Have I Been Pwned, ha annunciato la decisione di voler rendere open-source il suo portale, ma non solo: ora il sito collaborerà direttamente con l’FBI, così da estendere a dismisura il database di informazione a cui attingere per il servizio.

Se non ne avete mai sentito parlare, vi basti sapere che Have I Been Pwned è una raccolta d’archivio attraverso cui è possibile controllare se i propri indirizzi email o i propri numeri di telefono siano stati in qualche modo trafugati in una delle molte, moltissime fughe di dati che orbitano sulla Rete. Spoiler, probabilmente il vostro contatto verrà identificato come compromesso.

Il passaggio all’open-source, coordinato da .NET Foundation, dovrebbe consentire un approccio maggiormente partecipato e capillare, potenzialmente potenziando di gran lunga le possibilità di analisi del già ottimo sito.

Il rapporto tra Have I Been Pwned e l’FBI nasce invece per stimolo dell’intelligence stessa, la quale si è avvicinata al portale per iniziare un confronto che, eventualmente, potrebbe portare alla creazione di un modello che andrà a notificare tutti coloro le cui informazioni sono finite nelle mani sbagliate.

In occasione del post, Hunt non ha mancato di sottolineare come sempre più persone stiano adoperando il suo motore di ricerca, cosa che dimostra come la consapevolezza degli abusi digitali sia ormai parte integrante della nostra vita quotidiana.

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Le Intelligence hanno creato un canale con cui intrappolare centinaia di malavitosi
Le Intelligence hanno creato un canale con cui intrappolare centinaia di malavitosi
L'India cerca talpe online pronte a segnalare i contenuti dissidenti
L'India cerca talpe online pronte a segnalare i contenuti dissidenti
Un ragazzo rischia dieci anni di prigione per una chat di Facebook
Un ragazzo rischia dieci anni di prigione per una chat di Facebook
Julian Assange, niente estradizione negli Stati Uniti
Julian Assange, niente estradizione negli Stati Uniti
USA, l'attacco hacker della Russia é stato più aggressivo del previsto
USA, l'attacco hacker della Russia é stato più aggressivo del previsto
Gli hacker russi stanno cercando di intromettersi nelle elezioni USA
Gli hacker russi stanno cercando di intromettersi nelle elezioni USA
FBI Wants You for a Social Media Application
FBI Wants You for a Social Media Application