Donald Trump ha aperto un blog, in attesa del suo social personale

11
2 settimane fa

Alla fine Donald Trump ha trovato un modo per continuare a parlare al suo pubblico, nonostante il deplatforming da parte di pressoché ogni social network sulla faccia della terra — Snapchat e Twitch inclusi. Doveva farlo con un social network creato ad hoc, ma alla fine – almeno per ora – ha scelto una soluzione più semplice: ha aperto un blog.

O meglio ancora, ha aperto una nuova sezione nel suo sito ufficiale. In qualche modo ricorda la bacheca di social network a metà tra Facebook e Twitter. I collaboratori dell’ex Presidente degli USA, riporta Il Post, specificano che non si tratta di un ripiego rispetto all’ambizioso progetto di fondare un social network da zero: «avrete nuove informazioni molto presto», ha spiegato Jason Miller su Twitter, riaccendendo le speranze dei sostenitori di Trump.

La nuova sezione si chiama ‘From the desk of Donald Trump‘ e, per lo più, è composta da post brevissimi – della lunghezza di un tweet – e contenuti multimediali, come video e immagini. Al di là della forma, anche il contenuto non si discosta dai tipici post che il tycon condivideva dalla sua pagina Twitter. Sono commenti lapidari, talvolta sconnessi, infarciti di insulti senza filtri agli avversari politici.

Ipse dixit: niente contradditorio. I post non si possono commentare, ma solo condividere sugli altri social. A tal proposito, sarà interessante vedere se le principali piattaforme decideranno di oscurare i post provenienti dal sito ufficiale di Trump. Sembra di no, come si legge su The Verge: è possibile condividerli fintanto che i contenuti di terze parti – e quindi del sito di Trump, in questo caso – non violino le policy di Twitter, come ha spiegato un portavoce dell’azienda.

Nella giornata di oggi, ricorda sempre Il Post, l’Oversight Board di Facebook annuncerà ufficialmente cosa ha deciso di fare con il ban al 45esimo presidente degli USA. In altre parole, tra poche ore sapremo se – presto o tardi – Trump potrà tornare su Facebook o se il suo ban è permanente.

 

 

Twitter ha bannato (di nuovo) Donald Trump
Twitter ha bannato (di nuovo) Donald Trump
Facebook: il Comitato di Controllo rimanda di sei mesi la decisione su Donald Trump
Facebook: il Comitato di Controllo rimanda di sei mesi la decisione su Donald Trump
La pagina Facebook di Donald Trump, dopo il suo ban
La pagina Facebook di Donald Trump, dopo il suo ban
Facebook: la Commissione rimanda la decisione su Trump
Facebook: la Commissione rimanda la decisione su Trump
Facebook bandisce anche solo la voce, di Donald Trump
Facebook bandisce anche solo la voce, di Donald Trump
Zuckerberg scarica la colpa dell'attacco a Capitol Hill su Trump
Zuckerberg scarica la colpa dell'attacco a Capitol Hill su Trump
YouTube non rivuole Donald Trump almeno finché ci sarà violenza
YouTube non rivuole Donald Trump almeno finché ci sarà violenza