Registrata la più piccola attrazione gravitazionale mai studiata

2 mesi fa

sfera oro

Ogni corpo dotato di massa è anche dotato di una sua forza gravitazionale, per quanto piccola e impercettibile. Si tratta di una legge fondamentale della fisica che alcuni ricercatori viennesi hanno voluto mettere alla prova adoperando sfere d’oro dal diametro di due millimetri e dal peso di circa 90 milligrammi, ottenendo riconferma di quanto sostiene la teoria scientifica.

L’esperimento è stato eseguito durante le festività natalizie del 2019, periodo d’analisi peraltro non scelto a caso. Dovendo stare attenti a ogni possibile variabile, traffico compreso, gli scienziati hanno infatti atteso un periodo in cui la vita quotidiana tradizionalmente rallenta, ovvero hanno confidato che quasi tutti se ne stessero a casa con le rispettive famiglie.

I risultati, pubblicati solamente di recente, hanno notificato che una delle due sfere abbia effettivamente iniziato a ondeggiare leggermente verso alla propria compagna, smossa dal suo potere d’attrazione. Le due erano separate da una minuscola gabbia di Faraday, così da non subire alcuna forma di interferenza elettromagnetica, quindi una delle due era attaccata a una barra orizzontale appesa a un soffitto specchiato, mentre l’altra veniva avvicinata a intermittenza.

Lo specchio, se ve lo steste chiedendo, è servito a misurare il fenomeno: il fascio di un puntatore laser, rimbalzando sulla superficie, evidenziava i movimenti incrementali della sfera, registrando ogni più minuscola variazione.

Misurare un simile fenomeno non è semplicemente un divertimento strambo con cui intrattenersi, ovviamente. Lo scopo della comunità scientifica è quello di comprendere il funzionamento di campi gravitazionali di dimensioni ridotte, nella speranza un giorno di poter cogliere i campi gravitazionali in uno stato quantico.

Immaginatevi il concetto del rimpicciolimento di Ant-Man nei film Marvel e avrete chiaro il genere di indagine che viennesi e colleghi vorrebbero portare avanti. Purtroppo, però, siamo ancora lontani dalle proporzioni quantistiche e gli scienziati devono accontentarsi di misurare masse molto, ma molto, piccole.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Robot con la pelle di camaleonti grazie a un nuovo film nanostrutturato
Robot con la pelle di camaleonti grazie a un nuovo film nanostrutturato
Onde gravitazionali: mail rubate e chiacchiere da social
Onde gravitazionali: mail rubate e chiacchiere da social
Onde Gravitazionali: la bufala viaggia su Twitter
Onde Gravitazionali: la bufala viaggia su Twitter
Antigravità, navi volanti & supposte
Antigravità, navi volanti & supposte
Internet non vuole che ACapellaScience muoia
Internet non vuole che ACapellaScience muoia
Breve Storia dell’Alchimia
Breve Storia dell’Alchimia
Angry Bird Space: il teaser dalla Stazione Spaziale Internazionale
Angry Bird Space: il teaser dalla Stazione Spaziale Internazionale