Google sta lavorando a una protesi che fornirà il super-udito

1 mese fa

Alphabet, azienda madre di Google, starebbe lavorando a una protesi che permetterà alle persone di avere un super-udito selettivo.

L’apparecchio, noto internamente come Wolverine, sarebbe in via di sviluppo già da tempo all’interno del laboratorio X. Se state iniziando a notare un fil rouge nella scelta dei nomi, non siete voi maliziosi, il richiamo agli X-Men è esplicito e, almeno in questo caso, fa riferimento ai sensi ferini che contribuiscono a rendere portentoso il supereroe canadese più famoso dei fumetti.

Nella realtà dei fatti, l’apparecchio sviluppato da Google non vi concederà fattori rigeneranti e ossa placate in metalli indistruttibili, tuttavia dovrebbe essere in grado di potenziare non poco le vostre percezioni sonore.

Il team di ricercatori sta cercando di “insegnare” a Wolverine come isolare le voci di singole persone all’interno di stanze affollate, così da riuscire ad afferrare ogni singola parola di un discorso che rischierebbe altrimenti di perdersi nel brusio della stanza.

Per ora sono stati creati dei prototipi da battaglia, ingombranti ed evidenti, ma il progetto sta evolvendo rapidamente e le sue dimensioni si stanno progressivamente miniaturizzando, nonostante al suo interno custodisca molti microfoni direzionali.

I dettagli sono ancora scarsi, anche perché, a ben vedere, la notizia è per ora assolutamente ufficiosa ed è solamente trapelata da personaggi che hanno parlato alla testata Business Insider a patto che questa proteggesse il loro anonimato.

Lo scopo di Google comunque non parrebbe essere quello di evolvere le potenzialità dello spionaggio, bensì ottimizzare le normali protesi acustiche, fomentandone le funzionalità in modo che queste possano selezionare i suoni su cui focalizzarsi.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Mano protesica che ripristina il 90% delle funzionalità, arriva dall'Italia
Mano protesica che ripristina il 90% delle funzionalità, arriva dall'Italia
Udito ripristinato nei topi grazie a una nuova terapia genica
Udito ripristinato nei topi grazie a una nuova terapia genica
Neuroprotesi: con la luce si integrano neuroni con un circuito artificiale
Neuroprotesi: con la luce si integrano neuroni con un circuito artificiale
Spine dorsali di topo e muscoli artificiali, qui nasce il futuro delle protesi
Spine dorsali di topo e muscoli artificiali, qui nasce il futuro delle protesi
Hannes, la mano robotica tutta italiana
Hannes, la mano robotica tutta italiana
Cybathlon 2016
Cybathlon 2016
Il primo organo vivente rigenerato in laboratorio
Il primo organo vivente rigenerato in laboratorio