Google, dark mode per l’autenticazione a due fattori su Android

2 anni fa

La dark mode ha ormai raggiunto tutti i servizi dell’ecosistema Google, ad eccezione di qualche piccolo elemento come il prompt di autenticazione a due fattori. Almeno fino ad oggi.

Google sta infatti lanciando un aggiornamento per il suo sistema di autenticazione a due fattori su Android, che aggiunge quindi il supporto alla modalità scura oltre ad un aspetto grafico in stile Material Design.

Si tratta effettivamente di un aggiornamento “cosmetico” molto piccolo se raffrontato ad Android nella sua interezza. Ma resta comunque una chicca degna di nota: è decisamente piacevole che, mentre si sta utilizzando Android in modalità scura, anche tutte le feature collaterali, come appunto l’autenticazione a due fattori, siano coerenti graficamente e cromaticamente.

Il nuovo update introduce inoltre un altro paio di modifiche estetiche interessanti, tra cui il font Google Sans per l’interfaccia utente e icone colorate di rosso e verde sui pulsanti di accesso.

Il nuovo aggiornamento è in fase di roll out (un po’ lenta a dire il vero) per tutti gli utenti Android. 9to5Google segnala che è disponibile sugli account personali Google ma non sugli account Google Workspace.

 

La Corea del Sud apre le indagini su Google e Apple per i metodi di pagamento alternativi
La Corea del Sud apre le indagini su Google e Apple per i metodi di pagamento alternativi
Google invita Apple ad utilizzare la tecnologia RCS per i messaggi
Google invita Apple ad utilizzare la tecnologia RCS per i messaggi
Google pagherà Wikimedia per ottenere informazioni più efficientemente
Google pagherà Wikimedia per ottenere informazioni più efficientemente
Google, Microsoft e Apple collaborano per un futuro senza password
Google, Microsoft e Apple collaborano per un futuro senza password
Google e Meta sotto indagine dell'UE per degli accordi pubblicitari
Google e Meta sotto indagine dell'UE per degli accordi pubblicitari
Google agli impiegati di Kiev: "Restate al sicuro"
Google agli impiegati di Kiev: "Restate al sicuro"
PUBG: Battlegrounds, il creatore ha fatto causa a Garena citando anche Apple e Google
PUBG: Battlegrounds, il creatore ha fatto causa a Garena citando anche Apple e Google