La Storia Fantastica: principali differenze tra il libro e il film

50
2 anni fa

la storia fantastica

La Storia Fantastica è stato uno dei film più popolari mai realizzati. Il film è stato una delusione al botteghino, ma è stato riscoperto in home video attraverso il passaparola di milioni di persone. Il film di Rob Reiner del 1987 rimane un insolito fantasy senza tempo.

Un decennio prima dell’iconico film de La Storia Fantastica, era uscito il romanzo Princess Bride. Mentre il libro afferma di essere stato scritto dallo stesso S. Morgenstern, in realtà è stato scritto da William Goldman, che ha anche gestito la sceneggiatura della versione cinematografica.

Poiché il libro e il film sono stati scritti dalla stessa persona, probabilmente non è scioccante scoprire che i due sono notevolmente simili. Tuttavia, come con quasi tutti gli adattamenti cinematografici, il libro ha dovuto essere semplificato un po’ per adattarsi a un tempo di esecuzione ragionevole, quindi ci sono diversi elementi, punti della trama e persino personaggi che si trovano nel libro ma non nel film.

Ecco le differenze principali tra il libro e il film:

I genitori di Bottondoro sono in realtà dei personaggi
Nel film, la loro parte è stata tagliata in quanto non particolarmente di rilievo, anche se sono un’aggiunta divertente alla storia dato che marito e moglie litigano sempre tra loro.

Inigo Montoya propone una lotta migliore nel libro
Il duello tra l’Uomo in Nero e Inigo Montoya è forse la parte migliore de La Storia Fantastica. Nel film, è una fantastica sequenza d’azione in cui l’unica cosa più nitida delle spade sono i dialoghi. I due uomini sono entrambi grandi spadaccini, e questo emerge chiaramente nel film. Anche se, nonostante tutti gli studi che Inigo ha fatto per diventare un maestro, viene sconfitto in modo abbastanza netto dal suo avversario.

Il film taglia alcuni flashback
Nel libro ci sono molti più retroscena attraverso sequenze di flashback più lunghe che riempiono la storia di Inigo e anche di Fezzik. Abbiamo un retroscena molto più lungo dell’esperienza di Inigo, inclusi tutti i dettagli su chi fosse suo padre e su come morì. Abbiamo anche un retroscena su Fezzik, su come i suoi genitori lo hanno addestrato a combattere per soldi, nonostante il fatto che Fezzik stesso fosse abbastanza pacifico. C’è un riferimento a questa sequenza di flashback nel film, poiché Vizzini ha davvero trovato Fezzik mentre il gigante era disoccupato in Groenlandia.

Al libro manca intenzionalmente la scena dell’incontro romantico
Il libro de La Storia Fantastica pretende di essere un riassunto di un romanzo molto più lungo di un uomo di nome Simon Morganstern. Tuttavia, mentre il libro vero contiene molto di più di quanto abbiamo letto o visto nel film, c’è una scena che non esiste nel libro: l’incontro romantico che si verifica dopo che Bottondoro realizza che l’Uomo in Nero è in realtà Westley.

 

 

Cary Elwes de La Storia Fantastica in ospedale dopo il morso di un serpente a sonagli
Cary Elwes de La Storia Fantastica in ospedale dopo il morso di un serpente a sonagli
La Storia Fantastica: la Sony ha discusso di un remake
La Storia Fantastica: la Sony ha discusso di un remake
The Sword of Inigo Montoya
The Sword of Inigo Montoya
40 film anni '80 per ragazzi da (ri)vedere
40 film anni '80 per ragazzi da (ri)vedere
Sulla collina: intervista a Ilaria Ferramosca e Mauro Gulma
Sulla collina: intervista a Ilaria Ferramosca e Mauro Gulma
Andre the Giant, dal fumetto al film
Andre the Giant, dal fumetto al film
"La storia fantastica" compie 25 anni
"La storia fantastica" compie 25 anni