David Lynch: un eccentrico maestro del surrealismo cinematografico

5 mesi fa

David Lynch

David Lynch è un uomo dai molti talenti e ha appena compiuto 75 anni. Oltre ad essere uno dei registi più influenti del secolo scorso, è scrittore, pittore, musicista, sound designer, attore, cantante e fotografo.

David Lynch è conosciuto per i suoi capolavori come Eraserhead (la mente che cancella) e Mulholland Drive, tra gli altri, il marchio del surrealismo di Lynch è entrato nella coscienza mainstream e lo ha portato a essere chiamato il primo surrealista popolare da Pauline Kael. Anche dopo tutti questi anni, la filmografia di Lynch rimane una parte vitale della storia del cinema. Nel giorno del suo 75° compleanno, diamo uno sguardo all’evoluzione della visione artistica di David Lynch nel corso della sua vita movimentata come tributo a uno dei più grandi registi di tutti i tempi.

Nato nel Montana il 20 gennaio 1946, Lynch è cresciuto come presbiteriano e ha avuto un’infanzia piuttosto privilegiata. Il ventre oscuro di un mondo apparentemente perfetto ha costituito la forza trainante dietro le potenti indagini di Lynch, evidenti in molti dei suoi film come il brillante film del 1986 Blue Velvet.

Il dramma surreale del 1986 pone domande filosofiche sulla vita e la morte attraverso temi psicosessuali, Blue Velvet è uno straordinario capolavoro, ma ha generato polemiche quando è stato pubblicato per la prima volta a causa del trattamento violento del personaggio di Isabella Rossellini. Quello che seguì fu probabilmente il periodo di maggior successo della sua carriera, un periodo in cui creò il miglior esempio di surrealismo cinematografico in televisione: l’iconica serie Twin Peaks.

Lynch ha proseguito la sua carriera con il suo thriller psicologico erotico surrealista Mulholland Drive. Interpretato da Naomi Watts nel suo ruolo rivoluzionario, l’inquietante film horror di Hollywood è considerato uno dei migliori film del 21° secolo – e per una buona ragione. Crea un labirinto di paure oscure e desideri che gli spettatori possono attraversare fino a quando non si trovano faccia a faccia con le proprie insicurezze individuali.

Il progetto più notevole e relativamente recente che Lynch ha intrapreso è stato il ritorno del 2015 a Twin Peaks con una stagione di nove episodi. Una gradita aggiunta per i fan della serie originale, molti credevano che questo sarebbe stato l’addio di Lynch al mondo del cinema, ma non ha dato una risposta definitiva:

Non ho detto che ho lasciato il cinema, semplicemente che nessuno sa cosa riserva il futuro.

Durante la pandemia, Lynch è tornato e ha deliziato il pubblico con i suoi eccentrici bollettini meteorologici. Il regista veterano tornerà con un nuovo progetto Netflix la cui produzione inizierà a maggio di quest’anno. Con i titoli in lavorazione di Wisteria e Unrecorded Night, Lynch è pronto a scrivere e dirigere 13 episodi con un budget di 85 milioni di dollari a sua disposizione. Questo potrebbe essere il più grande progetto che Lynch abbia intrapreso da decenni.

 

 

Zerocalcare - Strappare Lungo i Bordi: un aggiornamento a fumetti per la serie animata Netflix
Zerocalcare - Strappare Lungo i Bordi: un aggiornamento a fumetti per la serie animata Netflix
Young Royals: trailer del teen drama ambientato nella moderna nobiltà
Young Royals: trailer del teen drama ambientato nella moderna nobiltà
Come sono diventato un supereroe: trailer del poliziesco Netflix... coi superpoteri
Come sono diventato un supereroe: trailer del poliziesco Netflix... coi superpoteri
Too Hot to Handle 2: il trailer della serie reality Netflix sui single
Too Hot to Handle 2: il trailer della serie reality Netflix sui single
Beastars 2: un video di presentazione per la seconda stagione dell'anime su Netflix
Beastars 2: un video di presentazione per la seconda stagione dell'anime su Netflix
A Classic Horror Story: poster e foto dall'horror Netflix dell'estate
A Classic Horror Story: poster e foto dall'horror Netflix dell'estate
Netflix si è fatta calcolare le emissioni causate dallo streaming
Netflix si è fatta calcolare le emissioni causate dallo streaming