Johnny Depp: in arrivo un’altra sconfitta sul fronte legale?

2
6 Gennaio
johnny depp

Johnny Depp non è riuscito a far leva sulla legge anti-SLAPP di cui potrebbe essere parzialmente accreditato. Un giudice del tribunale dello stato della Virginia ha respinto la richiesta di immunità dell’attore per le dichiarazioni fatte sull’ex moglie, Amber Heard.

Johnny Depp non è riuscito a far leva su una nuova legge di cui potrebbe essere parzialmente accreditato. Un giudice del tribunale dello stato della Virginia ha respinto la richiesta di immunità dell’attore per le dichiarazioni fatte sull’ex moglie di Depp, Amber Heard. Di conseguenza, se il caso passerà al processo entro la fine dell’anno, Depp dovrà affrontare le riconvenzionali dopo che il suo avvocato ha detto ai media che la storia di abusi domestici di Heard era una bufala.

Circa 18 mesi fa che il giudice della Virginia, Bruce D. White ha permesso a Depp di citare in giudizio Heard nonostante il fatto che nessuno dei due fosse domiciliato nello stato. Depp probabilmente aveva scelto quello stato perché all’epoca non aveva una legge anti-SLAPP, un meccanismo con il quale gli imputati possono sfuggire rapidamente a controversie frivole contro i diritti del Primo Emendamento. Come risultato, i legislatori della Virginia hanno approvato una nuova legge contro le SLAPPS (cause strategiche contro la partecipazione pubblica) nel febbraio 2020.

Heard sostiene che il suo ex marito ha schierato bot sui social media contro di lei in presunta violazione del Virginia’s Computer Crimes Act. Sostiene inoltre che lo ha fatto per offuscare la sua carriera per ciò che ha pubblicamente affermato sul loro matrimonio travagliato. Per quanto riguarda la storia di abusi di Heard, dopo che l’avvocato di Depp, Adam Waldman, ha detto ai media che le accuse erano false, Heard ha incluso anche le contropretese di diffamazione.

Heard non può perseguire un giudizio dichiarativo poiché il giudice della Virginia ritiene che questa affermazione duplichi la sua difesa rispetto alla causa di Depp e che non sia degna di giurisdizione. L’attrice perderebbe quindi i suoi diritti sulla presunta campagna diffamatoria sui social media. Il giudice dichiara che Heard non ha sufficientemente addotto gli elementi di un crimine informatico, in particolare la comunicazione con linguaggio osceno.

White dice che Depp non ha diritto all’immunità anti-SLAPP perché non ha dimostrato che le dichiarazioni siano questioni di interesse pubblico. (Non importa la quantità di attenzione che questo caso ha attirato.) Anche in caso contrario, il giudice aggiunge che Heard ha addotto fatti sufficienti per portare avanti le sue affermazioni di diffamazione, in particolare che il signor Depp potrebbe aver fatto queste affermazioni con conoscenza effettiva o costruttiva o con sconsiderato disprezzo per il fatto che siano false.

White conclude dicendo che le dichiarazioni fatte dall’attore implicano che la signora Heard ha mentito quando è apparsa davanti a un tribunale nel 2016 per ottenere un’ordinanza restrittiva temporanea contro Depp. Inoltre, implicano che ha mentito sul fatto di essere vittima di violenza domestica. Alla luce del movimento #MeToo e del clima sociale di oggi, sostenere falsamente gli abusi lederebbe la reputazione [della signora Heard] nella stima comune dell’umanità.

 

 

 

Aree Tematiche
Attualità Cinema Entertainment News Real Life
Tag
mercoledì 6 Gennaio 2021 - 0:51
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd