Peter Lamont, leggendario scenografo di Titanic, ci lascia a 91 anni

2
18 Dicembre

peter lamont

Peter Lamont, vincitore di un Oscar, scenografo di 18 film di James Bond e di Titanic, ci ha lasciato all’età di 91 anni.

Peter Lamont, direttore artistico, arredatore e scenografo britannico di prim’ordine che ha lavorato a 18 film di James Bond e ha ricevuto un Academy Award per Titanic, ci ha lasciati all’età di 91 anni. La morte di Lamont è stata segnalata dall’account ufficiale 007 su Twitter.

Peter Lamont era un membro molto amato della famiglia Bond e un gigante del settore. Era inestricabilmente legato al design e all’estetica di James Bond sin dai tempi di Goldfinger. Hanno dichiarato in una dichiarazione i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli.

In effetti, il quattro volte candidato all’Oscar ha contribuito a creare gli scenari monumentali per ogni film di 007 da Goldfinger (1964) a Casino Royale (2006) tranne uno – Tomorrow Never Dies (1997). Tuttavia, aveva una buona ragione per non farlo; ha lavorato come scenografo per il film di James Cameron, Titanic.

Lamont, che ha collaborato spesso con il due volte premio Oscar, Ken Adam, ha ottenuto altre nomination all’Oscar per Il violinista sul tetto (1971) di Norman Jewison, La spia che mi amava (1977) di Lewis Gilbert e Aliens (1986) di Cameron. Lamont ha anche contribuito a film importanti come Io sono un Campione (1963), The Ipcress File (1965), Chitty Chitty Bang Bang (1968), La soluzione settepercento (1976), I ragazzi venuti dal Brasile (1978) e la sua ultima partnership con Cameron, True Lies (1994).

Peter Curtis Lamont è nato a Londra il 12 novembre 1929. Ha lavorato come tipografo ai Pinewood Studios e, dopo aver prestato servizio per due anni nella Royal Air Force, è tornato in studio come disegnatore di film tra cui Captain Boycott ( 1950), The Browning Version (1951) e The Importance of Being Earnest (1952). Per l’art director Peter Murton di Goldfinger, il terzo film di Bond, lui e Adam hanno progettato l’iconico set di Pinewood a Fort Knox, uno dei più costosi mai costruiti in quel momento.

Dopo aver lavorato con Sean Connery, George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton e Pierce Brosnan, ha concluso la sua carriera in Casino Royale (2006), il primo film di Bond interpretato da Daniel Craig. La sua autobiografia, The Man With the Golden Eye: Designing the James Bond Films, è stata pubblicata nel 2016.

 

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment Home Video News Real Life
Tag
venerdì 18 Dicembre 2020 - 21:57
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd