#NoStreamDay: lo sciopero degli streamer di Twitch Italia

2 anni fa

Nella giornata di oggi alcuni dei più importanti creatori di contenuti di Twitch Italia non faranno dirette sulla piattaforma di Amazon. È la prima vera azione coordinata di protesta degli streamer italiani.

Niente dirette per 24 ore. L’iniziativa #NoStreamDay ha lo scopo di dare un forte segnale a Twitch, accusato di non offrire adeguate tutele ai suoi creatori di contenuti —a partire da trasparenza e regole chiare nei casi di ban e permaban.

La lista degli aderenti include alcuni dei volti più noti della piattaforma, come Luis, i tre host del Cerbero Podcast e Homyatol. Perfino un VIP d’eccezione: il primo firmatario del manifesto con il quale i content creator hanno scelto di dichiarare la loro battaglia contro le policy di Twitch è il cantante Fedez.

L’idea dello sciopero è di Davide Marra, voce principale del Cerbero Podcast, ma il casus belli nasce dopo il ban permanente dello streamer Sdrumox, spalla e amico del collega Marco Merrino.

Sdrumox, nome d’arte di Daniele Simonetti, era stato sospeso da Twitch dopo una battuta al limite del buonsenso fatta durante una delle sue live. Il problema, spiegano gli influencer, non è tanto il merito o meno del ban, quanto il calvario a cui è stato sottoposto Simonetti dopo aver ricevuto notifica della sospensione. Sospensione che, almeno in un primo momento, sembrava dovesse essere solamente temporanea.

Sia chiaro – scrivono gli autori del manifesto – non stiamo contestando il ban, che è legittimo, bensì la modalità con il quale è stato perpetrato. Non è pensabile bannare uno streamer inizialmente per sei mesi e poi comunicargli, al termine della scadenza, l’allontanamento perenne dalla piattaforma.

ha spiegato Davide Marra nel corso di un’intervista con il quotidiano Open.

 

 

In assenza di regole chiare e di una vera trasparenza nel processo di appello contro le decisioni disciplinari della piattaforma, Sdrumox si è ritrovato in un limbo durato sei mesi, periodo nel quale —dietro consiglio di una figura interna a Twitch— non ha potuto né spiegare le ragioni della sospensione ai suoi follower, né tornare a fare dirette sui servizi concorrenti, come Youtube e Facebook Gaming. Nonostante queste rinunce non è cambiato nulla: dopo sei mesi senza poter lavorare, gli è stato confermato che il ban era permanente e inappellabile.

Così, forse a suo malgrado, Daniele Simonetti si è ritrovato ad essere il volto e il simbolo di una protesta che riguarda l’intera community di Twitch Italia.

Da buon egoista, ti dico che ci sono passato anch’io dalle sanzioni di Twitch. Perciò noi del Cerbero siamo riusciti a empatizzare con tutti gli streamer esposti ai ban. Siamo una categoria lavorativa troppo giovane e proprio per questo abbiamo bisogno di tutele che, al momento, non esistono. Il #nostreamday fa leva sul fatto che tutti hanno bisogno di queste tutele, per un proprio interesse, e ci siamo messi insieme per trasformare questa necessità singola in una battaglia su dei principi comuni, essenziali per il nostro lavoro

ha spiegato Marra sempre nel corso dell’intervista con Open.

Le richieste degli streamer italiani sono riassunte in quattro punti:

  • Chiarezza delle regole
  • Disparità di trattamento
  • Satira e comicità
  • Gli effetti del “permaban”

Ora l’obiettivo è quello di aprire un dialogo con l’amministrazione di Twitch, ma che da parte della piattaforma di Amazon ci sia la voglia di ascoltare il grido d’aiuto degli influencer è tutto fuorché scontato.

 

 

Twitch ti regala tre mesi di Xbox Game Pass, ma ad una condizione
Twitch ti regala tre mesi di Xbox Game Pass, ma ad una condizione
Twitch: segnalazioni degli utenti aumentate del 511%, merito delle nuove linee guida
Twitch: segnalazioni degli utenti aumentate del 511%, merito delle nuove linee guida
Contenuti 'hot' su Twitch, la denuncia: "Amazon non fa abbastanza per verificare l'età dei minorenni"
Contenuti 'hot' su Twitch, la denuncia: "Amazon non fa abbastanza per verificare l'età dei minorenni"
Twitch difende la ripartizione 50/50 delle entrate con gli streamer: "le vostre dirette hanno costi esorbitanti"
Twitch difende la ripartizione 50/50 delle entrate con gli streamer: "le vostre dirette hanno costi esorbitanti"
Twitch è attualmente accessibile da soltanto tre browser: la mossa anti-bot fa arrabbiare gli utenti
Twitch è attualmente accessibile da soltanto tre browser: la mossa anti-bot fa arrabbiare gli utenti
Twitch è stato invaso dai bot: in 24 ore sono stati creati 4 milioni di account fake
Twitch è stato invaso dai bot: in 24 ore sono stati creati 4 milioni di account fake
Twitch, 3,1 milioni di utenti in simultanea a seguire l'incontro di boxe. Ibai batte ogni record della piattaforma
Twitch, 3,1 milioni di utenti in simultanea a seguire l'incontro di boxe. Ibai batte ogni record della piattaforma

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.