Oscar 2021: tutti i candidati come miglior film straniero

6 mesi fa

oscar 2021

Per gli Oscar 2021 è stata pubblicata la lista di tutti i film candidati come miglior film straniero. Tra questi solo nove saranno finalisti.

Scadono l’1 dicembre le domande per la candidatura per il miglior film straniero agli Oscar 2021. Per l’Italia concorrerà il film documentario intitolato Notturno, ma anche gli altri Paesi hanno formulato le proprie candidature. Tra tutti i nomi in lista verranno scelti nove finalisti.

Qui i film candidati.

– Albania: Open Door di Florenc Papas
– Austria: What We Wanted di Ulrike Kofler
– Belgio: Filles de joie di Frédéric Fonteyne, Anne Paulicevich
– Bosnia-Erzegovina: Quo Vadis, Aïda? di Jasmila Žbanić
– Bulgaria: The Father di Kristina Grozeva, Petar Valchanov
– Croazia: Extracurricular di Ivan-Goran Vitez
– Repubblica Ceca: Charlatan di Agnieszka Holland
– Danimarca: Another Round di Thomas Vinterberg
– Estonia: The Last Ones di Veiko Õunpuu
– Finlandia: Tove di Zaida Bergroth
– Francia: Deux di Filippo Meneghetti
– Georgia: Beginning di Dea Kulumbegashvili
– Germania: And Tomorrow the Entire World di Julia von Heinz
– Grecia: Apples di Christos Nikou
– Ungheria: Preparations to be Together for an Unknown Period of Time di Lili Horvát
– Italia: Notturno di Gianfranco Rosi
– Irlanda: Arracht di Tom Sullivan
– Kosovo: Exile di Visar Morina
– Lettonia: Blizzard of Souls di Dzintars Dreibergs
– Lituania: Nova Lituania di Karolis Kaupinis
– Lussemburgo: River Tales di Julie Schroell
– Montenegro: Breasts di Marija Perović
– Norvegia: Hope di Maria Sødahl
– Macedonia del Nord: Willow di Milcho Manchevski
– Paesi Bassi: Buladó di Eché Janga
– Polonia: Never Gonna Snow Again di Małgorzata Szumowska, Michał Englert
– Portogallo: Listen di Ana Rocha de Sousa
– Romania: Collective di Alexander Nanau
– Slovacchia: The Report di Peter Bebjak
– Slovenia: Storie dai Boschi di Castagne di Gregor Bozic
– Spagna: La trinchera infinita di Aitor Arregi, Jon Garaño, Jose Mari Goenaga
– Svezia: Charter di Amanda Kernell
– Svizzera: My Little Sister di Stéphanie Chuat, Véronique Reymond
– Ucraina: Atlantis di Valentyn Vasyanovych
– Costa Rica: Ceniza negra di Sofía Quirós Úbeda
– Costa d’Avorio: Night of the Kings di Philippe Lacôte
– Guatemala: La Llorona di Jayro Bustamante
– Giordania: 200 Meters di Ameen Nayfeh
– Lesotho: This Is Not a Burial, It’s a Resurrection di Lemohang Jeremiah Mosese
– Palestina: Gaza mon amour di Arab Nasser, Tarzan Nasser
– Perù: Canción sin nombre di Melina León
– Sudan: You Will Die at 20 di Amjad Abu Alala
– Tunisia: The Man Who Sold His Skin di Kaouther Ben Hania
– Venezuela: Once Upon a Time in Venezuela di Anabel Rodríguez Ríos

 

 

Un altro giro: il film premio Oscar arriva al cinema a maggio
Un altro giro: il film premio Oscar arriva al cinema a maggio
Minari, la recensione: semi coreani in terra americana
Minari, la recensione: semi coreani in terra americana
Oscar 2021: Dove guardare i film vincitori
Oscar 2021: Dove guardare i film vincitori
Oscar 2021: Chloé Zhao viene oscurata dalla Cina
Oscar 2021: Chloé Zhao viene oscurata dalla Cina
Oscar 2021: Anthony Hopkins omaggia Chadwick Boseman
Oscar 2021: Anthony Hopkins omaggia Chadwick Boseman
Oscar 2021, tutti i vincitori: Nomadland è il miglior film!
Oscar 2021, tutti i vincitori: Nomadland è il miglior film!
Candidati all’Oscar 2021: un incontro gratuito con i registi dei film d’animazione
Candidati all’Oscar 2021: un incontro gratuito con i registi dei film d’animazione