Coronavirus: vaccino negli USA dall’11 dicembre?

5 mesi fa

coronavirus

Stando alle ultime dichiarazioni, le vaccinazioni contro il coronavirus negli Stati Uniti potrebbero cominciare a partire dal prossimo 11 dicembre.

Fortunatamente, nel corso delle ultime settimane siamo venuti a conoscenza dell’esistenza di ben due vaccini anti-Covid, rispettivamente a cura di Pfizer e Moderna, che presenterebbero entrambi un’efficacia di circa il 95%.

A prender parola in tal senso nel corso di un’intervista rilasciata a CNN è stato Moncef Slaoui, a capo del programma statunitense per il vaccino diretto verso SARS-CoV-2, il quale punterebbe a iniziare le vaccinazioni già entro 24 ore dalla sua approvazione da parte della Food and Drug Administration, verosimilmente a cavallo tra l’11 e il 12 dicembre, esattamente ad un giorno dalla riunione dell’ente governativo.

Secondo le prime stime, circa 20 milioni di statunitensi saranno vaccinati nel mese di dicembre, con 30 milioni di persone a seguire nel corso di ogni mese futuro del 2021. Ricordiamo che ad oggi la pandemia Covid-19 ha portato a ben 1.4 milioni di morti in tutto il mondo, di cui 255’000 registrati solo all’interno del territorio statunitense. 

Non ci resta quindi che attendere con impazienza ulteriori aggiornamenti da parte del governo statunitense, che siamo certi non tarderanno a venire nel corso dei prossimi giorni, oltre ad attendere dettagli riguardanti l’arrivo della vaccinazione in Italia.

Covid-19: nonostante la situazione, il rischio percepito cala
Covid-19: nonostante la situazione, il rischio percepito cala
Sotto Trump, l'Agenzia di protezione ambientale è diventata parastatale
Sotto Trump, l'Agenzia di protezione ambientale è diventata parastatale
Coronavirus, il Texas da il via alle riaperture e dice addio alle mascherine
Coronavirus, il Texas da il via alle riaperture e dice addio alle mascherine
Covid-19, negli Stati Uniti i vaccinati hanno superato quota 43.6 milioni
Covid-19, negli Stati Uniti i vaccinati hanno superato quota 43.6 milioni
San Marino si prepara un piano B e punta al vaccino Sputnik V
San Marino si prepara un piano B e punta al vaccino Sputnik V
OMS, "molto improbabile" che Covid-19 sia nato in laboratorio a Wuhan
OMS, "molto improbabile" che Covid-19 sia nato in laboratorio a Wuhan
L'Europa si prepara a gettare le basi del "passaporto dei vaccini"
L'Europa si prepara a gettare le basi del "passaporto dei vaccini"