RUMORS

Capcom: la perdita dei dati rivela Dragon’s Dogma 2, Street Fighter 6 e altri

20 Novembre

capcom

Le conseguenze di una massiccia violazione dei dati di Capcom continuano mentre altri giochi in fase di sviluppo trapelano online.

La violazione dei dati di Capcom ha rivelato il suo programma di sviluppo per i prossimi quattro anni, e si ritiene che alcuni titoli di quella lista siano legittimi, compresi i titoli di Dragon’s Dogma 2 e Street Fighter 6.

All’inizio di questa settimana, Capcom ha confermato di essere stata vittima di un attacco ransomware personalizzato che ha portato ad un accesso non autorizzato alla sua rete. La società afferma che le informazioni aziendali, dei dipendenti e dei clienti potrebbero essere state compromesse dall’attacco. Successivamente, i materiali di quelle fughe di notizie sono stati pubblicati su Internet, sebbene non sia possibile verificarli tutti, fonti vicine a Capcom hanno detto che molte sono autentiche.

I presunti piani di sviluppo dei videogiochi di Capcom per i prossimi quattro anni sembrano essersi fatti strada online. Il programma include un mix di sequel e remake. Ecco i titoli dei più grandi nomi elencati nel presunto programma: Resident Evil Outbreak, Dragon’s Dogma 2,Street Fighter 6, Rockman Match, Resident Evil 4 Remake, Monster Hunter 6, Biohazard Apocalypse, SSF6, Final Fight Remake,
Power Stone Remake, Ultra SF6, Resident Evil Hunk.

Fonti hanno confermato che alcuni dei giochi inclusi nell’elenco sono legittimi – inclusi Dragon’s Dogma 2 e Street Fighter 6 – ma potrebbero essere potenzialmente obsoleti. Molti altri giochi rivelati nella fuga di notizie sono elencati sotto nomi in codice.

Capcom ha rilevato gli attacchi ransomware nelle prime ore del mattino del 2 novembre 2020. L’attacco ha distrutto e crittografato i dati sui server di Capcom e l’organizzazione criminale Ragnar Locker ha inviato un messaggio alla società chiedendo un riscatto per le informazioni compromesse.

Capcom afferma che continuerà a coordinarsi con le forze dell’ordine in Giappone e negli Stati Uniti e sta ancora valutando il danno complessivo causato dall’attacco. Capcom ha inoltre rassicurato i clienti sul fatto che l’accesso ai suoi servizi online, sito web e giochi è sicuro.

 

 

Aree Tematiche
Entertainment News Videogames
Tag
venerdì 20 Novembre 2020 - 1:36
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd