Pfizer rilancia e dichiara che il suo vaccino copre fino al 95 per cento

259
6 mesi fa

L’azienda farmaceutica Pfizer rivede in positivo le stime d’efficienza del suo vaccino, portandole al 95 per cento.

É passata poco più di una settimana da che la ditta statunitense ha annunciato trionfalmente i dati preliminari riguardanti il proprio vaccino contro il coronavirus. 90 per cento, dicevano, ma i dati finali ricavati dai 44.000 volontari eccedono le stime, rivelando un ancor migliore tasso d’efficacia.

Nello specifico, i dati raccolti da Pfizer suggeriscono che tra i suddetti 44.000, solo 170 hanno sviluppato il Covid-19 e, tra questi, 162 facevano parte del gruppo di controllo, quelli a cui non é stato somministrato il vaccino, ma un semplice placebo.

L’azienda sottolinea anche che nove dei dieci sventurati che hanno sviluppato la malattia in maniera acuta figuravano nella lista di coloro che non erano protetti dal medicinale, dettaglio che andrebbe a suggerire che il vaccino sarebbe comunque in grado di attenuare la pericolosità della malattia.

L’annuncio segue a ruota il comunicato stampa pubblicato da un’azienda farmaceutica concorrente, Moderna, la quale ha reso pubblici i risultati preliminari di un omologo vaccino, vantando un’efficacia che ha raggiunto addirittura il 94.5 per cento.

Sia Pfizer che Moderna hanno, almeno per ora, illustrato i loro promettenti dati solo attraverso dichiarazioni pubbliche e le loro rispettive ricerche non sono ancora state sottoposte all’attento vaglio della comunità scientifica.

 

 

Un'infezione fungina sta mietendo vittime in India e Pakistan, affiancandosi al Covid
Un'infezione fungina sta mietendo vittime in India e Pakistan, affiancandosi al Covid
Coronavirus: negli USA si inizia a pagare la gente perché accetti la vaccinazione
Coronavirus: negli USA si inizia a pagare la gente perché accetti la vaccinazione
Coronavirus: in Regno Unito si fanno rave senza mascherina, per scopi scientifici
Coronavirus: in Regno Unito si fanno rave senza mascherina, per scopi scientifici
Selena Gomez vuole che Mario Draghi doni i vaccini in eccesso "a chi ne ha bisogno"
Selena Gomez vuole che Mario Draghi doni i vaccini in eccesso "a chi ne ha bisogno"
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione
Vaccino Covid-19, in Regno Unito un adulto su due ha già ricevuto almeno la prima dose
Vaccino Covid-19, in Regno Unito un adulto su due ha già ricevuto almeno la prima dose
Covid-19, negli Stati Uniti i vaccinati hanno superato quota 43.6 milioni
Covid-19, negli Stati Uniti i vaccinati hanno superato quota 43.6 milioni