Millie Bobby Brown ha quasi smesso di recitare per colpa di… Game of Thrones

millie bobby brown

Prima che la sua carriera venisse definitivamente lanciata da Stranger Things ed Enola Holmes, Millie Bobby Brown ha quasi smesso di recitare.

La carriera di Millie Bobby Brown adesso è in un’ascesa quasi inarrestabile, grazie all’enorme popolarità acquisita dall’attrice con Stranger Things ed Enola Holmes, ma in passato all’attrice sono state chiuse diverse porte in faccia, tra cui una particolarmente dolorosa che ha quasi messo fine alla sua carriera.

Lo ha raccontato la stessa Brown durante un’intervista allo show di Jimmy Fallon, spiegando che dopo diversi rifiuti e provini andati male, aveva tentato di ottenere la parte di Lyanna Mormont in Game of Thrones, venendo rifiutata nuovamente. Un “no” doloroso, che le ha quasi fatto smettere di recitare.

 

Credo ci fossi rimasta troppo male da questo rifiuto, che poi è una cosa che dico a tutti: in questa industria ci si deve abituare a sentirsi rifiutati. Ti diranno un sacco di “no” prima di sentirti dire un “sì”. All’epoca stavo facendo provini per pubblicità, per qualsiasi cosa in realtà. Poi ho tentato per Game of Thrones e sono stata rifiutata. E allora ho pensato che fosse davvero difficile, e quel ruolo lo volevo tanto. Per cui ho deciso che il mio ultimo tentativo sarebbe stato per questo show di Netflix chiamato Montauk.

 

Montauk come ricorderete è il nome con cui era conosciuto Stranger Things, e alla fine le cose sono andate per il verso giusto.

E Game of Thrones? Alla fine il ruolo di Lyanna è andato a Bella Ramsay, che pure è diventata una delle beniamine del pubblico nel celebre show di HBO. Insomma, una vittoria per tutti.

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment News Televisione Video on Demand
Tag
lunedì 5 Ottobre 2020 - 18:41
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd