OnePlus Nord svelato ufficialmente, in Europa si parte da 399€

3
21 Luglio

Il OnePlus Nord è stato presentato ufficialmente. Promessa mantenuta: ci troviamo davanti ad uno dei flagship killer più interessanti sul mercato. Prestazioni da top di gamma, ma un prezzo che parte sotto ai 400€.

Il OnePlus Nord è stato presentato in pompa magna con un evento pre-registrato completamente in realtà virtuale. Chi lo ha seguito dall’apposita app ha potuto osservare una replica digitale del device osservandolo da ogni possibile angolo.

Vediamo tutto ciò che c’è da sapere.

 

 

 

Lo schermo del OnePlus Nord

Il OnePlus Nord prende moltissimo in prestito dal fratello maggiore, il ben più costoso OnePlus 8 Pro. Partiamo dallo schermo, un AMOLED da 6,44 pollici completamente senza cornici e interrotto solamente dalla dual selfie camera in alto a sinistra.

La risoluzione è da 2400 x 1080, mentre il refresh rate è da 90Hz. Del resto, è la stessa OnePlus a dirci che quello su cui si è concentrata di più (“perché è quello che vogliono i consumatori”) sono fluidità d’uso e fotocamera.

 

 

 

 

Il comparto fotografico del OnePlus Nord

La fotocamera riprende una soluzione simile a quella vista nel OnePlus 8 Pro (uno smartphone da 919€, per la cronaca) introducendo, tuttavia, qualche differenza. Il modulo principale dispiega ben quattro sensori (48MP, 8MP Macro, 8MP ultrawide e il sensore per la modalità ritratto). Il sensore principale, sottolinea il produttore, ha uno stabilizzatore d’immagine ottico.

 

 

Non è una cosa comunissima per uno smartphone in questa fascia di prezzo. Rispetto al fratello più grande, l’apertura del sensore principale perde qualcosina, fermandosi a f/1.75 (contro f/1.78). Nessuna menzione al  filtro Photochrom invece, chissà come mai.

È possibile registrare video in 4K a 30fps, in HD a 60fps e anche in super slow-motion con un framerate di 240fps.

Interessante novità è data dalla doppia selfie camera con un’accoppiata 32MP (f/2.45) e 8MP (f/2.45, ultra-wide). Bye bye selfie-stick, dice OnePlus.

 

 

 

Il design del OnePlus Nord

Guardando il OnePlus Nord è difficile accorgersi che non si sta parlando di un device di fascia alta. La parte frontale è pulitissima, con uno schermo ampio e privo di cornici o notch ingombranti. Lo schermo è interrotto solamente dalla dual selfie cam.

 

 

I colori presentati sono due: il bellissimo Blue Marble e il più elegante Grey Onyx. I fan delle scocche con effetto traslucido saranno contenti. Il modulo fotografico, dall’esterno (ma come abbiamo visto anche la sostanza è quella) è in tutto e per tutto identico a quello del OnePlus 8 Pro ed ha una disposizione a semaforo verticale.

La scocca posteriore è in vetro, mentre il profilo ha elementi in metallo a partire dai due tasti laterali fisici per l’accensione e la gestione delle notifiche. Il sensore per le impronte —chi l’ha provato giura migliore di quello del OnePlus 8— è integrato nello schermo.

Nel bordo inferiore troviamo ovviamente un ingresso USB-C che supporta la ricarica veloce a 30W.

 

 

Processore di tutto rispetto e 5G

Il cuore del OnePlus Nord è il SoC Qualcomm’s Snapdragon 765G con modem 5G integrato. Stiamo parlando di uno dei pochissimi device con connettività 5G venduto a in questo range di prezzo. La CPU dispiegata dal 765G è un’octa-core Kryo 475 da 1 x 2.4 GHz + 1 x 2.2 GHz + 6 x 1.8 GHz. La GPU invece è l’Adreno 620.

Il OnePlus Nord arriva in Italia con un prezzo di partenza da 399€ nel taglio di memoria 8/128GB, mentre si sale a 499€ per la versione con 12/256GB). Arriva nei negozi a partire dal 4 agosto. Come promesso, si tratta di un ritorno alle origini eccellenti per OnePlus e a questo prezzo sul mercato c’è davvero poco di meglio. Certo, sulla carta. Sarà allora interessante leggere le prime recensioni della stampa internazionale.

A cosa bisogna rinunciare per spendere meno di 400€? Beh, tanto per iniziare ormai sul mercato esistono dei SoC più performanti (per quanto quello del OnePlus Nord sia più che solido) e non c’è nemmeno la ricarica wireless. Niente certificazione di resistenza all’acqua e alla polvere, né WiFi 6. Un sacrificio troppo grande? Probabilmente no.

 

 

Aree Tematiche
AndroidLand Mobile News Tecnologie
Tag
martedì 21 luglio 2020 - 17:12
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd