BRICKNAUTS

Darth Vader, conviene comprare i singoli pezzi per ricreare il mosaico LEGO?

3
245
4 Luglio

Darth Vader

I ragazzi del sito StoneWars hanno analizzato in dettaglio il costo da sostenere per ricreare il mosaico LEGO Art di Darth Vader comparandolo col costo del set ufficiale per capire se conviene o meno rifarsi questi mosaici senza acquistare il set.

La settimana scorsa LEGO ha presentato i primi quattro mosaici della nuova linea LEGO Art i quali sono composti per la maggior parte da plate o tile round 1×1 e con vari pezzi per la cornice oltre ai nuovi elementi su cui attaccare i tasselli del mosaico (nove nuove baseplate) ed il nuovo pezzo per appenderli al muro.

 

LEGO Art

 

In molti hanno espresso il loro parere (non sempre positivo) riguardo a questa nuova linea ed al prezzo (119 Eur a set), a detta loro, troppo alto “solo per dei semplici plate 1×1”. I ragazzi di StoneWars hanno quindi analizzato il costo da sostenere per riprodurre il volto di Darth Vader, set 31200, utilizzando i pezzi attualmente presenti sul sito Bricks & Pieces di LEGO e su BrickLink per capire se comprare i singoli pezzi (in gergo si dice rebrickare) sia più conveniente rispetto al comprare il set ufficiale.

 

Darth Vader

 

L’analisi di StoneWars parte dal presupposto che il mosaico abbia alcune modifiche rispetto a quello del set, in quanto alcuni pezzi ad oggi non esistono su BrickLink in quel determinato colore in quanto sono stati creati appositamente per quel mosaico.

 

Darth Vader

 

Quindi hanno valutato l’uso di colori alternativi ma simili (in modo che la maschera di Darth Vader finale sia comunque riconoscibile) ed anche i meno costosi (l’uso del blu ad esempio rispetto al dark blue, decisamente più costoso anche se più simile al colore del set) ottimizzando al massimo il prezzo finale.

 

 

Hanno quindi ipotizzato di usare la baseplate 48×48 grigia, ricoperta di plate 2×2 neri per mantenere il fondo nero del mosaico, aggiungendo poi due modified plate 2×3 con il buco in cima per poter appendere il mosaico finale al muro, senza alcuna cornice.

 

 

Il risultato finale si compone quindi di:

  • 1 baseplate 48×48: 11,75 Eur inclusa spedizione
  • 574 plate 2×2 e 2 modified plate per appendere il quadro: 20,23 Eur (più spedizione)
  • 2304 pound plate: 61,25 Eur (più spedizione)

 

Costo finale dell’opera: 93,23 Eur, più, almeno, due spedizioni da aggiungere.

 

Per cui, per rispondere alla domanda del titolo, è chiaro che acquistare tutti i singoli pezzi (esclusa addirittura la cornice) ha un valore, bene che vada pari o decisamente superiore al costo del set LEGO e questo vale sicuramente anche per gli altri set della linea LEGO Art.

Sempre nell’articolo di StoneWars parlano anche dell’uso del proprio sfuso. In questo caso, non essendo uguale per tutti lo sfuso casalingo (ed alcuni magari nemmeno ce l’hanno), non è possibile fare dei calcoli sul costo finale. Ma, aggiungiamo noi, il proprio sfuso solitamente deriva da acquisto di altri set per cui, anche se non nell’immediato, si è sostenuto un costo per poterlo acquistare.

 

Vi ricordate del sito LEGO ReBrick?

 

Questo conferma nuovamente la nostra idea relativa al rebrick dei set: l’acquisto dei pezzi su BrickLink per riprodurre un set LEGO, ha senso ed è conveniente quando il set in questione sia andato fuori produzione ed il suo costo (nuovo o usato con la sua scatola) sia lievitato, come il primo modulare LEGO, il Cafe Corner 10182, che nuovo in Italia costa 2600 Eur o usato, senza scatola ne istruzioni, 960 Eur. Oppure quando una buona parte dei pezzi del set sia già presente nel nostro sfuso, così da farci acquistare un numero limitato di pezzi su BrickLink.

 

 

Aree Tematiche
Bricknauts
Tag
sabato 4 luglio 2020 - 15:03
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd