Tianwen-1 Mars: a fine luglio il primo rover cinese su Marte

36
11 mesi fa

Tianwen-1 Mars, il primo rover cinese per Marte dovrebbe partire tra il 20 e il 25 luglio dall’isola di Hainan, al largo della costa meridionale della Cina.

Il primo rover cinese su Marte, Tianwen-1 Mars, dovrebbe partire alla fine di questo mese, hanno detto oggi le autorità e ormai la Cina è “lanciatissima” per raggiungere il dominio spaziale degli Stati Uniti.

Il rover Tianwen-1 Mars partirà dall’isola di Hainan, al largo della costa meridionale della Cina, tra il 20 e il 25 luglio, secondo il Xichang Satellite Launch Center.

Sarà la prima missione interplanetaria della Cina e avrà luogo poco prima del prossimo rover su Marte USA, il cui lancio è previsto entro il 30 luglio.

La missione Tianwen-1 è la seconda che l’agenzia spaziale cinese tenterà di inviare verso Marte, dopo la sfortunata Yinghuo-1. Saranno lanciati un orbiter e un rover che saranno trasportati da un missile Long March 5 e dovrebbero arrivare a destinazione a febbraio 2021.

Tianwen-1, che tradotto significa “domande al cielo”, è ispirato al nome di un lungo poema di Qu Yuan, poeta nato nel IV secolo a.C. i cui versi erano dedicati al cielo, stelle e fenomeni naturali con lo scopo di ricercare la verità.

Il logo, spiega l’Amministrazione nazionale dello spazio cinese (CNSA) richiama la lettera latina, che si riferisce alla Cina, alla cooperazione e alla velocità cosmica richiesta per intraprendere l’esplorazione planetaria. La CNSA ha inoltre comunicato che le future missioni planetarie cinesi dedicate all’esplorazione su Marte porteranno sempre questo nome.

 

 

Le date sono state scelte perché la Terra e Marte sono allineati in una posizione ottimale per il volo spaziale per un breve periodo una volta ogni 26 mesi.

Gli Stati Uniti hanno ritardato la finestra di lancio della propria sonda Peseverance, la sua quinta missione sul rover su Marte, tre volte nell’ultimo mese a causa di problemi tecnici e sembra quindi che questa volta i cinesi partiranno per Marte prima degli USA.

 

 

Inizialmente la NASA ha dichiarato che il lancio deve avvenire entro e non oltre il 15 agosto, ma più recentemente ha suggerito che la finestra potrebbe essere estesa.

La Cina ha ampliato enormemente il suo programma spaziale negli ultimi anni per competere con gli Stati Uniti e la Russia e ha l’ambizione di mettere un uomo sulla Luna.

La scorsa settimana, la Cina ha anche lanciato l’ultimo satellite nel suo sistema di navigazione Beidou, che compete con il sistema GPS introdotto dagli Stati Uniti.

 

 

Potrebbe interessarti:

 

 

 

Chang'e 5: la missione cinese pronta a riportare i campioni lunari sulla Terra
Chang'e 5: la missione cinese pronta a riportare i campioni lunari sulla Terra
Chang'e 5: la missione cinese pronta a riportare i campioni lunari sulla Terra
Chang'e 5: la missione cinese pronta a riportare i campioni lunari sulla Terra