Palla di fuoco avvistata nei cieli australiani, gli esperti ancora non sanno che cos’è

1200
11 mesi fa

palla di fuoco

Nella notte di lunedì scorso è stata avvistata una grossa palla di fuoco nei cieli dell’Australia occidentale: diverse le ipotesi ma nessuna certezza.

Per chi ha potuto vedere quella strana palla di fuoco e inaspettata solcare i cieli australiani è stato uno spettacolo insolito. Anche se non ancora certi di cosa possa essere fatto quello strano oggetto gli esperti pensano che si tratti di un meteorite che attraversando la nostra atmosfera abbia preso fuoco o un pezzo di spazzatura spaziale.

L’ipotesi più accreditata comunque resta il meteorite.

 

 

la maggior parte del materiale costruito dall’uomo per lo spazio è progettato per bruciare nella nostra atmosfera.

Quando la spazzatura spaziale entra nell’atmosfera terrestre, tende a trascinare detriti scintillanti con grossi pezzi di metallo che si staccano e prendono fuoco. Invece i meteoriti più densi sembrano scivolare come una palla che rotola su un piano. Inoltre Se fosse un pezzo di spazzatura spaziale, è improbabile che possa essere sopravvissuto al viaggio: la maggior parte del materiale costruito dall’uomo per lo spazio è progettato per bruciare nella nostra atmosfera.

In quelle zone è presente la Desert Fireball Network una rete per intercettare meteoriti formata da 50 telecamere che copre circa tre milioni di chilometri quadrati di cielo, dall’Australia occidentale fino all’Australia meridionale.

Ma nonostante ciò purtroppo l’oggetto misterioso non è passato da quelle parti, quindi anche in questo caso è impossibile riuscire a studiarlo più approfonditamente.

Anche esaminando il colore della scia è difficile dare una risposta. Chi l’ha vista ha detto che la luce era di un colore blu verdastro, ma anche qui potrebbe trattasi di presenza magnesio o di alto livello di ferro.

Non si sa nemmeno se sia caduto sulla Terra.

Infatti tre potrebbero essere le ipotesi finali:  potrebbe essere completamente bruciato nell’atmosfera,  potrebbe essere tornato nello spazio, oppure potrebbe essere caduto sulla Terra.

Insomma senza dati certi il mistero non può essere svelato.

 

Al momento non c’è un piano di ricerca di eventuali detriti caduti sulla Terra anche perché gli scienziati non hanno potuto individuare una zona di ricerca abbastanza ristretta per poterla avviare.

 

 

 

Cancro al seno: identificato il gene della forma più severa
Cancro al seno: identificato il gene della forma più severa
Calciatore paralizzato torna a camminare grazie a un esoscheletro
Calciatore paralizzato torna a camminare grazie a un esoscheletro
Australia: scoperta un'enorme barriera corallina
Australia: scoperta un'enorme barriera corallina
Scorpioni giganti dominavano i mari dell'Australia
Scorpioni giganti dominavano i mari dell'Australia
Chris Cassidy e lo specchietto perduto nello spazio
Chris Cassidy e lo specchietto perduto nello spazio
Australia: senza turisti si lavora a ripopolare la barriera corallina
Australia: senza turisti si lavora a ripopolare la barriera corallina
La Grande Barriera Corallina diventa bianca, è la terza volta in cinque anni
La Grande Barriera Corallina diventa bianca, è la terza volta in cinque anni