Cambiamenti climatici: la Svezia di Greta Thunberg è tra i paesi meno sensibili al problema

52
10 mesi fa

Un sondaggio effettuato in 40 paesi mostra che i cambiamenti climatici sono considerati un problema serio per la maggior parte delle persone. Un po’ fuori dal coro Stati Uniti e Svezia che risultano meno preoccupati degli altri.

Il grande sondaggio su come le persone percepiscano i problemi relativi al cambiamento climatico ha coinvolto 80.000 persone che hanno risposto a un’intervista online tra gennaio e febbraio di quest’anno. Le interviste sono state svolte nell’ambito dei rapporti annuali sulle notizie digitali del Reuters Institute dell’Università di Oxford.

Quasi sette su dieci pensano che il cambiamento climatico sia “un problema molto o estremamente grave”.

Quasi sette su dieci pensano che il cambiamento climatico sia “un problema molto o estremamente grave”, ma i risultati mostrano notevoli differenze a livello di paese.

La mancanza di preoccupazione è molto più alta negli Stati Uniti (12 %) e in Svezia (9 %), il paese di origine di Greta Thunberg.

 

 

Nonostante disastrosi incendi boschivi al momento dell’indagine, l’8% degli intervistati in Australia riferisce che il cambiamento climatico non è affatto grave.

Questi gruppi con bassi livelli di preoccupazione tendono ad avere un orientamento politico di destra e a essere un po’ avanti con l’età.

 

 

Quattro dei cinque paesi che mostrano i maggiori livelli di preoccupazione (85-90%) provengono dal sud del mondo e sono Cile, Kenya, Sudafrica e Filippine.

Bisogna considerare però che nei paesi con livelli più bassi di penetrazione di Internet, il campionamento commette l’errore sistematico di raccogliere dati da persone più benestanti e istruite.

Forse sorprendentemente, i cinque paesi con i livelli più bassi di preoccupazione sono tutti nell’Europa occidentale. In Belgio, Danimarca, Svezia, Norvegia e Paesi Bassi, solo circa la metà (o meno) pensa che il cambiamento climatico sia un problema serio.

È la prima volta che i risultati dell’indagine sui cambiamenti climatici sono stati inclusi nei rapporti dell’Istituto Reuters, quindi è difficile elaborare tendenze storiche. Tuttavia, i risultati del 2015 del Pew Center basati su sondaggi in 40 paesi (con domande e paesi diversi da quelli di questo sondaggio) hanno rilevato che il 54% degli intervistati riteneva che il cambiamento climatico fosse un problema “molto grave”.

Quindi sembra che la preoccupazione per i cambiamenti climatici stia aumentando a livello globale.

 

 

Ridurre le emissioni di carbonio? Il carbon pricing è una strategia fondamentale
Ridurre le emissioni di carbonio? Il carbon pricing è una strategia fondamentale
Locuste: invadono (anche) il Sudamerica oltre India, Kenya e Sardegna
Locuste: invadono (anche) il Sudamerica oltre India, Kenya e Sardegna
Artico: l'ondata di calore siberiana è allarmante
Artico: l'ondata di calore siberiana è allarmante
Incendi in Siberia: fino a 10 volte peggiori dell'anno scorso
Incendi in Siberia: fino a 10 volte peggiori dell'anno scorso
Strade Aperte, Milano restituirà 35Km di strada a pedoni e ciclisti
Strade Aperte, Milano restituirà 35Km di strada a pedoni e ciclisti
Strade Aperte, Milano restituirà 35Km di strada a pedoni e ciclisti
Strade Aperte, Milano restituirà 35Km di strada a pedoni e ciclisti