Vaccino italiano anti COVID-19: test sull’uomo in autunno

29
11 mesi fa

Grazie all’accordo fra due aziende italiane sono previsti in autunno i test sull’uomo di un vaccino anti COVID-19 chiamato Covid-eVax, per i quali è già partita la produzione dei quantitativi necessari alla fase 1-2: saranno 80 le persone italiane coinvolte.

Accordo di collaborazione tra le aziende biotech italiane Takis e Rottapharm Biotech per lo sviluppo del vaccino contro la Covid-19 ideato dalla Takis e chiamato Covid-eVax.

Nell’ambito dell’accordo, informano le due aziende, Rottapharm Biotech mette a disposizione di Takis le sue competenze nello sviluppo di farmaci innovativi e il supporto finanziario fino ad almeno il completamento della fase 1-2 dei test clinici.

I primi 3 milioni di euro sono già stati concordati sui programmi in corso.

Grazie all’accordo fra le due aziende italiane sono previsti in autunno i test sull’uomo del vaccino chiamato Covid-eVax, per i quali è già partita la produzione dei quantitativi necessari alla fase 1-2 dei test.

Le due aziende dichiarano:

il programma di sviluppo prevede ora il completamento degli studi di laboratorio e la produzione del primo quantitativo del vaccino, già partita per arrivare al primo studio clinico in autunno.

La sperimentazione di fase 1 è prevista in Italia su 80 persone.

La consegna dei primi lotti del vaccino è attesa in ottobre e subito dopo è previsto l’avvio dello studio di fase 1 in Italia, su un gruppo di 80 volontari sani

ha detto all’ANSA Luigi Aurisicchio, amministratore delegato e direttore scientifico della Takis. Per l’inizio del 2021 potrebbe partire la fase 2 della sperimentazione.

 

Potrebbe interessarti:

 

 

 

Coronavirus: negli USA si inizia a pagare la gente perché accetti la vaccinazione
Coronavirus: negli USA si inizia a pagare la gente perché accetti la vaccinazione
Coronavirus: in Regno Unito si fanno rave senza mascherina, per scopi scientifici
Coronavirus: in Regno Unito si fanno rave senza mascherina, per scopi scientifici
Selena Gomez vuole che Mario Draghi doni i vaccini in eccesso "a chi ne ha bisogno"
Selena Gomez vuole che Mario Draghi doni i vaccini in eccesso "a chi ne ha bisogno"
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione
Vaccino Covid-19, in Regno Unito un adulto su due ha già ricevuto almeno la prima dose
Vaccino Covid-19, in Regno Unito un adulto su due ha già ricevuto almeno la prima dose
Covid-19, in Australia vogliono simularne l'infettività con un virus virtuale
Covid-19, in Australia vogliono simularne l'infettività con un virus virtuale
San Marino si prepara un piano B e punta al vaccino Sputnik V
San Marino si prepara un piano B e punta al vaccino Sputnik V