CORONAVIRUS

Vaccino italiano anti COVID-19: test sull’uomo in autunno

Grazie all’accordo fra due aziende italiane sono previsti in autunno i test sull’uomo di un vaccino anti COVID-19 chiamato Covid-eVax, per i quali è già partita la produzione dei quantitativi necessari alla fase 1-2: saranno 80 le persone italiane coinvolte.

Accordo di collaborazione tra le aziende biotech italiane Takis e Rottapharm Biotech per lo sviluppo del vaccino contro la Covid-19 ideato dalla Takis e chiamato Covid-eVax.

Nell’ambito dell’accordo, informano le due aziende, Rottapharm Biotech mette a disposizione di Takis le sue competenze nello sviluppo di farmaci innovativi e il supporto finanziario fino ad almeno il completamento della fase 1-2 dei test clinici.

I primi 3 milioni di euro sono già stati concordati sui programmi in corso.

Grazie all’accordo fra le due aziende italiane sono previsti in autunno i test sull’uomo del vaccino chiamato Covid-eVax, per i quali è già partita la produzione dei quantitativi necessari alla fase 1-2 dei test.

Le due aziende dichiarano:

il programma di sviluppo prevede ora il completamento degli studi di laboratorio e la produzione del primo quantitativo del vaccino, già partita per arrivare al primo studio clinico in autunno.

La sperimentazione di fase 1 è prevista in Italia su 80 persone.

La consegna dei primi lotti del vaccino è attesa in ottobre e subito dopo è previsto l’avvio dello studio di fase 1 in Italia, su un gruppo di 80 volontari sani

ha detto all’ANSA Luigi Aurisicchio, amministratore delegato e direttore scientifico della Takis. Per l’inizio del 2021 potrebbe partire la fase 2 della sperimentazione.

 

Potrebbe interessarti:

 

 

 

Aree Tematiche
Medicina News Scienze
Tag
mercoledì 3 giugno 2020 - 18:45
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd