Distanziamento sociale: ora ti aiuta anche l’anello virtuale di Google

15
11 mesi fa

Rispettare il distanziamento sociale a volte è davvero difficile, vuoi perché è da molto tempo che si sta lontano dai propri cari o semplicemente perché, a volte, ci si dimentica di questo maledetto Covid-19. E così per aiutare i suoi utenti a rispettare la distanza (di due metri) Google ha pensato di lanciare un nuovo strumento di realtà aumentata.

Si tratta di un progetto sperimentale chiamato “Sodar” e che crea un anello virtuale largo 2 metri attorno alla persona, visibile attraverso lo schermo dello smartphone.

L’obiettivo è ovviamente quello di fornire uno strumento in più alla persona per mostrare concretamente quanto realmente siano i 2 metri di distanza e adattarsi così a questa “nuova” normalità, mentre poco alla volta il mondo – Italia compresa – comincia a tornare a vivere. Seppur con tutte le cautele del caso.

Sodar è un’applicazione stand alone e non ha bisogno di essere installata per funzionare: per utilizzarla è sufficiente visitare il sito web ufficiale all’inidirizzo: sodar.withgoogle.com.

Ovviamente per poter funzionare, Sodar necessita di un dispositivo che dispone di fotocamera, localizzatore GPS, giroscopio e accelerometro. Solo in questo modo, infatti, la realtà aumentata potrà essere attivata, e così anche Sodar.

Il sito web, inoltre, funziona solo sul browser Chrome e solo con dispositivi Android, anche se alcuni di questi potrebbero non essere compatibili.

 

Waymo, in Arizona è partita la guerra contro le IA
Waymo, in Arizona è partita la guerra contro le IA
Google: per alcuni dipendenti è già tempo di tornare in ufficio
Google: per alcuni dipendenti è già tempo di tornare in ufficio
Google dice di no alle gag da Pesce d'Aprile
Google dice di no alle gag da Pesce d'Aprile
Google ha stretto un accordo con il Corriere della Sera e altre 76 pubblicazioni
Google ha stretto un accordo con il Corriere della Sera e altre 76 pubblicazioni
Google: il 64.82% delle ricerche termina senza un click verso un altro sito
Google: il 64.82% delle ricerche termina senza un click verso un altro sito
Android in palla per ore, ma un update sistema le cose
Android in palla per ore, ma un update sistema le cose
Microsoft sfida Google e le chiede di pagare il giornalismo
Microsoft sfida Google e le chiede di pagare il giornalismo