CORONAVIRUS

Waze aggiorna le mappe con informazioni sul coronavirus, grazie agli utenti

2
16 Aprile 2020

La maggior parte delle persone, in questi giorni di quarantena, non sta guidando se non per recarsi al supermercato a fare la spesa o per lavorare (quei pochi che ancora possono/devono farlo). E così è non solo in Italia ma pure in tutto il resto del globo terracqueo. Nonostante ciò, l’app per la navigazione Waze sta aggiornando le sue mappe con nuove, utili informazioni relative all’emergenza coronavirus.

Nello specifico, il team di Waze (che, ricordiamo, è stata acquisita da Google nel 2013) sta collaborando con la grande comunità dell’app (da sempre parte attiva del servizio) per aggiungere più informazioni utili e possibili relative al covid-19. La community di Waze sta quindi lavorando di concerto con il team di sviluppo per garantire che tutte le mappe siano aggiornate con chiusure stradali, zone rosse o altri dettagli utili per chi esce di casa di questi tempi.

Waze ha inoltre implementato una nuova funzionalità che identifica negozi di alimentari, supermercati o centri commerciali aperti durante il lockdown. Vengono segnalati pure i ristoranti drive-through che permettono – come suggerisce il nome – di ritirare le proprie ordinazioni stando comodamente in auto, dove è ancora possibile offrire questo servizio.

Importanti per questa battaglia anche i dati sugli spostamenti forniti da Waze, dai quali si evince come in tutto il mondo la mobilità sia crollata drasticamente (in media del 60%). Numeri che saranno utili alle città e ai cittadini per comprendere meglio l’impatto del covid-19 sulla congestione stradale.

In Italia – si legge in una nota ufficiale di Waze -, uno dei primi Paesi ad aver risentito in modo significativo dell’epidemia e tuttora fra i più colpiti insieme agli Stati Uniti, la mobilità è scesa di oltre il 90%. Dall’8 marzo, giorno in cui è stato dichiarato il blocco totale per la Lombardia, nella città di Milano il traffico ha registrato una diminuzione complessiva pari all’86%. A partire dal 10 marzo, invece, giorno in cui il Governo ha dichiarato il lockdown a livello nazionale, il traffico nelle strade si è ridotto fino a -87%, dato confermato anche dalla città di Roma in cui il traffico è calato di 86 punti percentuali.

Tra le nuove feature utili a contrastare la pandemia, sull’app è presente una notifica pop-up che invita gli automobilisti italiani a riflettere e a valutare in modo consapevole se mettersi in viaggio. Il messaggio via app avverte gli automobilisti di mettersi al volante solo se strettamente necessario ed eventualmente di munirsi della corretta autocertificazione per giustificare lo spostamento.

Sul fronte della solidarietà anche Waze ha fatto la sua parte, in USA: il team ha infatti collaborato con le organizzazioni WhyHunger e No Kid Hungry per aggiungere oltre 30 mila punti di distribuzione alimentare di emergenza sulla mappa degli Stati Uniti d’America.

Waze ha anche invitato agenzie governative a contribuire alla sua landing page Covid-19 (pagina tuttavia non indicata, al momento, per l’applicazione in Italia in quanto non conforme alle azioni del Governo) fornendo dettagli su chiusure stradali, test medici e posizioni di distribuzione di cibo.

 

Aree Tematiche
Mobile News Tecnologie
Tag
giovedì 16 aprile 2020 - 14:55
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd