Vulcani del Triassico: sono stati loro a rendere il clima rovente

2
16 Aprile 2020

L’attività vulcanica ha svolto un ruolo diretto nell’innescare i cambiamenti climatici estremi alla fine del periodo Triassico, 201 milioni di anni fa, spazzando via quasi la metà di tutte le specie esistenti.

Un periodo infuocato per quello che riguarda i vulcani, 201 milioni di anni fa.

Un studio rileva che la quantità di anidride carbonica rilasciata dall’attività vulcanica nell’atmosfera in quel periodo da tali eruzioni è paragonabile alla quantità di CO2 che si prevede sarà prodotta da tutta l’attività umana nel 21 ° secolo.

Si ritiene da tempo che l’estinzione della fine del Triassico sia stata causata da drammatici cambiamenti climatici e dall’innalzamento del livello del mare.

Mentre all’epoca c’era un’attività vulcanica su larga scala, nota come eruzione della Provincia Magmatica dell’Atlantico centrale, si discute del ruolo che ha svolto nel contribuire direttamente all’evento di estinzione.

In uno studio uscito su Nature Communications, un team internazionale di ricercatori, tra cui il professore McGill Don Baker, ha trovato prove di bolle di anidride carbonica intrappolate nelle rocce vulcaniche risalenti alla fine del Triassico, a sostegno della teoria secondo cui l’attività vulcanica ha contribuito al devastante cambiamento climatico creduto essere possibile causa dell’estinzione di massa.

I cambiamenti climatici del Triassico potrebbero essere simili a quelli previsti per il prossimo futuro

I ricercatori suggeriscono che i cambiamenti ambientali alla fine del Triassico causati dalle emissioni vulcaniche di anidride carbonica potrebbero essere stati simili a quelli previsti per il prossimo futuro.

Analizzando minuscole bolle di gas conservate all’interno delle rocce, il team stima che la quantità di emissioni di carbonio rilasciate in una singola eruzione – paragonabile a 100.000 km3 di lava emessa nell’arco di 500 anni – è probabilmente equivalente al totale prodotto da tutte le attività umane durante 21 ° secolo, ipotizzando un aumento di 2 ° C della temperatura globale al di sopra dei livelli preindustriali.

Anche se non possiamo determinare con precisione la quantità totale di anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera quando questi vulcani sono scoppiati, la correlazione tra questa iniezione naturale di anidride carbonica e l’estinzione del Triassico finale dovrebbe essere un avvertimento per noi. Anche una leggera possibilità che il biossido di carbonio che stiamo introducendo nell’atmosfera potrebbe causare un grave evento di estinzione come quello che avvenne in passato che mi rende preoccupato

afferma il professore di Scienze della terra e del pianeta Don Baker.

E, a mio modesto parere, dovrebbe preoccupare tutti noi.

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Aree Tematiche
Archeologia Natura News Scienze
Tag
giovedì 16 aprile 2020 - 18:02
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd