Taxi volanti: $240 milioni per rendere i Lilium Jet operativi entro il 2025

2
23 Marzo 2020

Lilium ingegneri a lavoro

Risposta utopica al traffico quotidiano, i taxi volanti fanno da sempre parte dell’immaginario fantascientifico, ma presto potrebbero essere sdoganati nel mondo reale.

Oggi, 23 marzo 2020, l’azienda tedesca Lilium ha annunciato di aver recuperato $240 milioni da una raccolta interna di fondi. Secondo il CFO, Christopher Delbrück, questo nuovo flusso di liquidi servirà a mettere in moto i passi finali per strutturare un servizio di taxi volanti elettrici, con un debutto previsto per il 2025.

 

Lilium Jet Timeline

 

Un successo solamente parziale: a ottobre, informatori della rivista TechCrunch avevano suggerito che la ditta avesse intenzione di raccogliere una cifra ben più alta, dai $400 ai $500 milioni. Una somma astronomica, se si considera che fino a oggi erano stati messi da parte “appena” $100 milioni.

Visto che alla raccolta fondi potevano partecipare esclusivamente i finanziatori originali, il risultato è comunque ottimo, anzi si attesta tra i fundraising più imponenti dell’intera industria dei “veicoli volanti”. Nonostante non siano state soddisfatte le alte ambizioni di Lilium, si tratta di una dimostrazione di fiducia significativa che giunge in un periodo finanziario incerto e traballante.

 

Lilium jet volo test

 

Il Lilium Jet è un cinque-posti elettrico capace di decollare verticalmente e di superare i 100 km/h. I primi voli di prova hanno portato risultati positivi, ma ogni test è stato sospeso da che, a inizio marzo, il primo prototipo ha preso fuoco durante la manutenzione ordinaria. Si trattava di un modello usurato e pronto allo smantellamento, ma l’azienda ha ugualmente deciso di sospendere i test nell’attesa di ulteriori accertamenti.

La corrente sessione di investimenti è stata capitanata da Tencent, azienda cinese che ha allargato a vista d’occhio la sua sfera di influenza, ottenendo un potere significativo sulla connettività digitale dell’intera Cina. Dal gaming alle chat, la sua potenza continua a crescere nonostante l’emergenza sanitaria e sta iniziando a rivaleggiare con giganti quali Alibaba. In posizione di vantaggio, la società starebbe quindi diversificando i propri interessi, scommettendo attivamente su quello che, da qui a 40 anni, promette essere un nuovo settore del trasporto pubblico.

 

 

Aree Tematiche
Aeronautica News Scienze
Tag
lunedì 23 Marzo 2020 - 15:32
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd