CORONAVIRUS

Coronavirus: Geely lavora all’auto che evita il contagio

3 Marzo

Un’automobile in grado di proteggere conducente e passeggeri dal possibile contagio da coronavirus. A lavorarci è Geely, un’azienda automobilistica cinese (che ha acquisito Volvo nel 2010).

Nello specifico, si tratta di un nuovo SUV compatto – chiamato Icon – con un sistema di filtraggio dell’aria destinato a contrastare il coronavirus o altri virus (e minacce) che possano infiltrarsi nel mezzo dall’esterno. Geely ha investito 53 milioni di dollari per progettare automobili in grado di proteggere i passeggeri da virus come il nuovo coronavirus; che in queste settimane sta gettando letteralmente nel caos e nella preoccupazione il mondo (quasi) intero.

Ma come funziona Icon? Il sistema di filtraggio dell’aria del nuovo SUV cinese è certificato N95, il che significa che è in grado di bloccare almeno il 95% di piccole particelle che misurano 0,3 micron.

Tuttavia le particelle di coronavirus misurano tra gli 0,05 e i 0,2 micron di diametro, ciò significa che Icon potrebbe non essere in grado di isolare completamente conducente e passeggeri, pur limitando significativamente l’esposizione al virus.

Un’efficacia non garantita al 100% quindi, che però non pare aver scoraggiato i potenziali acquirenti: Geely ha infatti fatto sapere di aver già ricevuto oltre 30 mila ordini per Icon nelle ore precedenti al lancio dell’auto.

Il lancio di Geely ICON non solo mette in mostra la forza fondamentale della rete di sviluppo globale di Geely, ma mostra anche il nostro orientamento al futuro e dimostra il futuro digitale ad alta tecnologia verso cui tutti ci stiamo muovendo

ha dichiarato il presidente e CEO di Geely Auto Group, An Conghui.

 

 

Aree Tematiche
Auto & Moto News Tecnologie
Tag
martedì 3 marzo 2020 - 15:21
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd