Bin Salman: il principe saudita avrebbe hackerato lo smartphone di Jeff Bezos

51
1 anno fa

Secondo il The Guardian il responsabile dell’hacking dello smartphone di Jeff Bezos che portò alla diffusione di alcune sue foto private sarebbe direttamente il principe dell’Arabia Saudita Mohamed Bin Salman.

Jeff Bezos e Bin Salman avrebbero a lungo intrattenuto una corrispondenza informale via Whatsapp. Bin Salman avrebbe mandato un video a Bezos che in realtà era un vettore per un malware.

Una volta infettato il device, i sauditi avrebbero poi ottenuto un’ingente quantità di informazioni contenute nello smartphone del CEO di Amazon. L’Arabia Saudita avrebbe quindi utilizzato queste informazioni per danneggiare l’immagine di Bezos, tentando di vendere alcune sue foto private alla stampa, oltre che diffondendo la notizia di una sua relazione extraconiugale — cosa che effettivamente gli è costata il divorzio dall’ex moglie.

 

Registri elettronici in balia degli hacker, l'attacco contro Axios e le scuole italiane
Registri elettronici in balia degli hacker, l'attacco contro Axios e le scuole italiane
Amazon chiede scusa per le recenti "imprecisioni" su Twitter
Amazon chiede scusa per le recenti "imprecisioni" su Twitter
Il Regno Unito vuole obbligare Facebook ad installare una backdoor su WhatsApp e Messenger
Il Regno Unito vuole obbligare Facebook ad installare una backdoor su WhatsApp e Messenger
Amazon vorrebbe costruirsi i chip da sola
Amazon vorrebbe costruirsi i chip da sola
Amazon, i dipendenti pensavano che Twitter fosse stato hackerato
Amazon, i dipendenti pensavano che Twitter fosse stato hackerato
Amazon sotto accusa per i prodotti venduti da terzi, si ritiene non responsabile
Amazon sotto accusa per i prodotti venduti da terzi, si ritiene non responsabile
Gamification, Amazon la estende a tutti i magazzini USA
Gamification, Amazon la estende a tutti i magazzini USA