Le popolazioni di zanzare tigre potranno essere debellate con un batterio

12
2 anni fa

Ceppi batterici del genere Wolbachia si sono dimostrati molto efficaci contro le zanzare tigri asiatiche, responsabili della diffusione dei virus  Zika e Dengue.

Il nuovo studio (pubblicato su Nature da alcuni scienziati del Joint Center of Vector Control for Tropical Diseases della Sun Yat-Sen University in China e della Michigan State University in Usa), è stato dettato dalla necessità di contrastare in Asia la grande diffusione delle zanzare tigri, veicolo di pericolosi virus come Dengue, Chikungunya e Zika, per i quali non esistono ad oggi vaccini o cure efficaci.

Il nuovo studio pubblicato su Nature è stato dettato dalla necessità di contrastare in Asia la grande diffusione delle zanzare tigri

Il batterio Wolbachia può agire inibendo la riproduzione: liberando maschi infettati, le femmine con le quali si accoppiano non sono capaci di produrre uova vitali.
In alternativa, liberando maschi e femmine infettati dal solito ceppo si possono rendere le zanzare meno capaci di trasmettere virus.

Liberando in ambiente controllato i maschi infettati, si è osservata una diminuzione dall’83 al 94 per cento delle popolazioni di zanzare.

 

Superfici idrorepellenti potenziate grazie allo studio degli insetti
Superfici idrorepellenti potenziate grazie allo studio degli insetti
Potenziali scoperte nella tecnologia dell'energia solare: gli indizi ce li fornisce la natura
Potenziali scoperte nella tecnologia dell'energia solare: gli indizi ce li fornisce la natura
Malaria: un microbo ferma le zanzare portatrici di questa malattia
Malaria: un microbo ferma le zanzare portatrici di questa malattia
Stato di allerta in USA a causa di una zanzara portatrice di un virus mortale
Stato di allerta in USA a causa di una zanzara portatrice di un virus mortale
Stato di allerta in USA a causa di una zanzara portatrice di un virus mortale
Stato di allerta in USA a causa di una zanzara portatrice di un virus mortale