Presto gli F-35 voleranno in formazione con dei robot-gregari
335

L’aeronautica militare americana vuole accompagnare i suoi jet F-35 con dei droni a guida semi-autonoma. Svolgeranno i compiti del così detto gregario: scansioneranno il cielo a caccia di minacce, volando davanti al caccia con equipaggio umano.

Il piano dovrebbe coinvolgere i caccia F-35 Joint Strike Fighter e gli F-15EX, che saranno dotati dell’equipaggiamento necessario per controllare diversi droni semi-autonomi.

Usare i droni-gregario per scansionare eventuali minacce e rintracciare gli obiettivi della missione non solo facilità di molto il compito dei piloti in carne ed ossa, ma ne aumenta anche la sicurezza.

L’F-35 con equipaggio umano può disattivare la strumentazione di bordo radar, diventando in questo modo un bersaglio molto più difficile da colpire.
XQ-58A Valkyrie

 

Per questo scopo verranno utilizzati i droni XQ-58A Valkyrie prodotti dalla Kratos Defence.

Per questo scopo verranno utilizzati i droni XQ-58A Valkyrie prodotti dalla Kratos Defence. In soldoni cosa cambierà? Ora una formazione normale è composta da quattro F-35 equipaggiati con missili e radar, tutti con piloti umani a bordo. Questa soluzione permetterà di creare formazioni con un F-35 dotato di equipaggio, e tre droni semi-autonomi.

 

Potrebbe interessarti:

 

Newsbot16

Newsbot16

Tech Newsbot
Aree Tematiche
Aeronautica News Scienze Tecnologie
Tag
martedì 4 giugno 2019 - 9:59
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd