GUIDE

I 10 videogiochi più attesi del 2019

58
3 anni fa

10 minuti

Scopriamo insieme quali sono i dieci videogiochi più attesi per questo 2019 appena iniziato, tra qualche speranza e molte certezze in uscita su PC, PlayStation 4, Xbox One e Switch.

Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato senz’altro l’anno aureo della generazione videoludica in corso, di cui ormai possiamo scorgere la fine. Avete la pancia piena dalle abbuffate di Natale e capodanno e la mente sgombra da pensieri? Allora è arrivato quel momento. Sì, proprio quello. Il momento in cui tutti gli appassionati di videogiochi, ormai reduci da un mese abbondante di bonaccia, fanno la lista della spesa per le uscite che animeranno le loro console o il loro PC durante il nuovo anno.

Di seguito vi lasciamo, qualora ve le foste perse, le nostre Top 10 e Top 5 videoludiche, rispettivamente per i cosiddetti tripla A e per gli indie del 2018, e poi partiamo con una nuova Top 10 dedicata stavolta alle nuove uscite. È nell’aria ormai da tempo che Sony e Microsoft presenteranno quest’anno le loro nuove console, per cui si sono tenuti le armi pesanti pronte per quel momento.

 

 

Questa classifica, se così possiamo definirla, si basa dunque principalmente su titoli di cui abbiamo la certezza d’uscita nel 2019, salvo alcuni casi che speriamo possano arrivare comunque entro l’anno, pur non avendo ancora data certa.

 

 

 

Death Stranding

 

Partiamo allora proprio dal titolo che rappresenta la più grande speranza per il 2019 dei fan di Hideo Kojima (e in buona parte anche dell’utenza PlayStation, visto che si tratta di un titolo in esclusiva per la piattaforma Sony): Death Stranding. Mettiamola così, se non ci fosse praticamente la certezza dell’annuncio di PlayStation 5 quest’anno, ci sarebbero ben pochi fattori per sperare nell’arrivo di questo gioco entro il 2019.

Ma noi vogliamo crederci (sebbene l’arrivo della nuova console possa anche implicare il rilascio cross-generation del gioco). Cosa sappiamo dell’ultima fatica di Kojima? Nulla, e nulla è ciò che il geniale game designer vuole farci sapere finché non avremo il joypad tra le nostre mani. Annunciato ufficialmente all’E3 del 2016, oggi vanta un cast di attori di spessore mai visto prima in un videogioco, quali Norman Reedus, Mads Mikkelsen, Léa Seydoux, Guillermo Del Toro e Lindsay Wagner.

 

 

 

Resident Evil 2

25 gennaio

 

Rientriamo in una zona sicura, per così dire. Perché è certo che fra qualche giorno (il 25 gennaio per la precisione) torneremo a Racoon City – che proprio sicura non è – insieme a Leon S. Kennedy e Claire Redfield nell’attesissimo remake di Resident Evil 2. Il titolo, in uscita su PC, PlayStation 4 e Xbox One, abbandona telecamera fissa e i rigidi controlli dell’originale uscito nel 1998, riproponendo però la stessa storia.

Grazie al successo di Resident Evil VII e alla riproposizione dei giochi originali della serie per chi non li ha giocati negli anni ’90 (questo titolo arriva infatti dopo due remastered delle versioni GameCube di Resident Evil e Resident Evil 0) la storica saga Capcom è oggi più viva che mai. E da quanto visto finora nelle varie fiere di settore pare proprio che l’operazione con questo remake sia riuscita nel migliore dei modi.

 

 

 

Kingdom Hearts III

29 gennaio

 

L’altra bomba di gennaio è l’attesissimo Kingdom Hearts III, e potete stare tranquilli che arriverà su PlayStation 4 e Xbox One il 29 gennaio. Dopo numerosi rimaneggiamenti, vari rimandi e l’incertezza più totale che attanaglia i fan ormai da anni, la saga che mescola i mondi dell’universo Disney con l’immaginario made in Square Enix sta per terminare (ma qualcosa ci dice che questo capitolo potrebbe mettere la parola fine anche solo all’arco narrativo principale finora affrontato, che non è tuttavia l’unico).

E in effetti una gallina dalle uova d’oro come Kingdom Hearts, tanto più alla luce delle tante acquisizioni che Disney ha operato in tempi recenti, non la si butta via così. Ma non mi dilungherò oltre in congetture, tanto ormai all’uscita del gioco manca pochissimo e ne riparleremo in modo più approfondito con la nostra recensione.

 

 

 

Days Gone

26 aprile

 

Days Gone è la camaleontica esclusiva PlayStation sviluppata da Sony Bend Studio che arriverà su PlayStation 4 il prossimo 26 aprile. Il titolo ha subito vari rimandi, e dopo la sua presentazione ufficiale all’E3 del 2016 si è mostrato in altre occasioni svelando di volta in volta nuovi aspetti del gameplay, spesso molto diversi tra loro.

In parte survival e in parte road game open world, ci racconterà la storia di Deacon St. John, un motociclista e cacciatore di taglie costretto a vivere in un mondo post-apocalittico a causa di una pandemia che ha trasformato le persone in morti viventi, qui chiamati Freakers. Detta così non sembra molto originale, probabilmente perché non se ne può davvero più di questo tipo di setting, ma vogliamo essere fiduciosi e sperare che in fondo Days Gone sappia stupirci in positivo.

 

 

 

Anthem

22 febbraio

 

Di Anthem sappiamo ancora davvero pochissimo, per una precisa volontà di BioWare che ha centellinato le informazioni sul titolo (basti pensare che nei vari trailer e persino nei gameplay mostrati a porte chiuse si è vista una sola ambientazione), ma la data è stata fissata per il 22 febbraio 2019 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Il titolo metterà i giocatori nei panni della fazione degli Specialisti, guerrieri responsabili della salvaguardia dell’umanità e dell’esplorazione di terre pericolose. Anthem presenta sia elementi tipici dei giochi di ruolo e d’azione, che degli shooter in terza persona. Tutto ciò in un open world contiguo, condiviso con altri tre giocatori. Non è chiaro come andrà ad innescarsi nel single player questo particolare comparto multiplayer, qualora voleste approfondire i miei dubbi vi rimando all’articolo scritto dopo l’EA Play all’E3 2018.

 

 

 

Metroid Prime 4

 

Annunciato allo scorso E3 di Los Angeles con un brevissimo teaser, Metroid Prime 4 è di certo l’esclusiva Switch più attesa per l’anno (non c’è ancora una data certa ma si sa che la casa di Kyoto ha ipotizzato una finestra di lancio per il gioco, date le dichiarazioni che vogliono lo sviluppo ormai già in fase inoltrata). Purtroppo possiamo fare ben poche congetture vista l’inesistenza di materiale a nostra disposizione.

Come intuibile dal nome si tratterà del quarto capitolo della saga Metroid Prime, iniziata nel 2002 sul glorioso GameCube, che ci racconta le avventure della cacciatrice di taglie Samus Aran. Si tratta di una delle esclusive più amate dai fan della casa di Kyoto, e di una delle saghe sci-fi più apprezzate di sempre in ambito videoludico. L’ultimo capitolo peraltro è stato pubblicato per Wii nel lontano 2007.

 

 

 

Devil May Cry 5

8 marzo

 

Dante sta per tornare insieme a vecchie e nuove conoscenze in Devil May Cry 5, il cui annuncio a sorpresa è stato estremamente gradito da parte dei fan del franchise, da cui riprende, svecchiandoli, la dinamicità e tutti gli altri punti di forza che lo hanno reso una delle produzioni più amate dell’era PlayStation 2. Chiuso e archiviato, dunque, il reboot DmC: Devil May Cry (che personalmente avevo comunque apprezzato molto, anche se Dante non aveva lo stesso design a cui tutti eravamo affezionati), si riprende la storia originale dove la si era lasciata in Devil May Cry 4.

Qualche anno più tardi, per l’esattezza, quando un uomo misterioso che si fa chiamare “V” compare nell’ufficio di Dante in cerca di aiuto per risolvere una serie di incidenti che si stanno susseguendo nel mondo. In sviluppo per PC, PlayStation 4 e Xbox One il titolo arriverà l’8 marzo e, se avrà successo, segnerà di certo una rinascita per l’intero brand.

 

 

 

Sekiro: Shadow Die Twice

22 marzo

 

Se mi chiedeste di farvi il nome di una software house che nell’ultimo decennio ha dato uno scossone all’industria, creando un nuovo modo di giocare i giochi di ruolo, tanto da crearne un sottogenere dedicato, direi senza esitazioni From Software. Con la saga di Dark Souls in particolare, ma anche con Demon’s Souls prima e Bloodborne dopo, la casa giapponese si è imposta di prepotenza sulla scena internazionale.

Non c’è da stupirsi, dunque, che tra le produzioni più attese in arrivo nel 2019 ci sia il suo nuovo lavoro, Sekiro: Shadow Die Twice. Pubblicato questa volta da Activision, non si tratterà propriamente di un soulslike, ma di un titolo che ne riprende elementi per farne un mix con altri tipici degli action e degli stealth game.

Previsto per l’uscita il 22 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One, Sekiro è ambientato nel Giappone dell’era Sengoku e ci metterà nei panni di uno shinobi in cerca di vendetta. Di seguito, qualora ne voleste sapere di più, trovate la mia anteprima realizzata alla Gamescom 2018.

 

 

 

Ghost of Tsushima

 

Ghost of Tsushima è la nuova esclusiva PlayStation da Sucker Punch, sviluppatori della serie InFamous, annunciata alla Paris Games Week del 2017 e ma mostrata in azione a porte chiuse in occasione dell’E3 2018 (di seguito trovate la nostra anteprima dopo aver visto in azione il titolo a porte chiuse a Los Angeles).

 

Si tratta di un titolo single player con impostazione in terza persona, che ci riporterà nel 1274 sull’isola di Tsushima, nel periodo del Giappone feudale, dove vestiremo i panni dell’ultimo samurai, Jin Sakai, durante la prima invasione mongola del Giappone.

Ci sarà bisogno di padroneggiare un nuovo stile di combattimento noto come via del fantasma  per sconfiggere le forze nemiche e lottare per l’indipendenza del Giappone. Anche qui non c’è ancora una data precisa, ma è verosimile che il titolo arrivi entro la fine del 2019.

 

 

 

The Last of Us: Part II

 

E cosa poteva esserci, infine, se non The Last of Us: Part II? L’attesissimo sequel di uno dei giochi più apprezzati di sempre, unanimamente, da critica e pubblico, arriverà come il suo predecessore a chiudere il ciclo vitale di un’altra PlayStation. L’avventura dinamica survival horror firmata Naughty Dog ci proporrà questa volta una storia di cui non sappiamo praticamente nulla, se non che sarà ambientata qualche anno nel futuro rispetto agli eventi del primo capitolo e ci metterà nei panni di Ellie ormai cresciuta.

Annunciato per la prima volta all’E3 del 2016, il titolo si è mostrato altre volte regalandoci sempre uno spettacolare scorcio su cosa potrà essere il prodotto finale. L’ultima volta, in occasione dello scorso E3, il suo livello qualitativo era talmente alto rispetto a ciò che si è visto finora in questa generazione, da sollevare dubbi sul se stesse girando davvero su una PlayStation 4, di seguito il nostro approfondimento sulla questione.

 

 

TOP 10 LEGA NERD 2018 – Ecco tutte le nostre classifiche di fine anno
Spider-Man No Way Home: l'analisi del trailer
Spider-Man No Way Home: l'analisi del trailer
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
WandaVision, la spiegazione del finale
WandaVision, la spiegazione del finale
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Albert Einstein
Albert Einstein