L’Uomo Sul Treno – The Commuter: guai a far arrabbiare Liam Neeson!

3 anni fa

5 minuti

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

Il 25 Gennaio arriva al cinema L’Uomo Sul Treno – The Commuter, thriller action del regista spagnolo Jaume Collet-Serra e con protagonista Liam Neeson assieme a Vera Farmiga e Patrick Wilson. Pellicola ad alta tensione che si consuma lungo la tratta di quello che, all’apparenza, potrebbe sembrare un normalissimo treno.

Tra tutti questi passeggeri ce n’è uno che non dovrebbe essere su questo treno. È questa la premessa che “apre” L’uomo Sul Treno – The Commuter, il thriller del regista Jaume Collet-Serra che dopo il suo ultimo film, l’horror thriller The Shallows, torna a collaborare con Liam Neeson, già incontrato sul set di Run All Night – Una notte per sopravvivere.

E, ovviamente, come da tradizione per i “recenti” ruoli dell’attore, in particolar modo da dopo il primo Taken – Io Vi Troverò, è difficile non associare il suo volto a un personaggio protagonista di un film action dove, quasi sicuramente, si giocherà il tutto per tutto pur di salvare la propria famiglia.

 

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

E in effetti L’Uomo Sul Treno – The Commuter non fa eccezione, entrando immediatamente a far parte del “genere Liam Neeson” dove il mood più thriller lascerà, nella seconda parte del film, spazio ad un’atmosfere decisamente più action, ed a tratti anche surreale.

 

In questa pellicola Liam Neeson interpreta il ruolo di Michael McCauley, apparentemente impiegato normale che, da dieci anni ormai, lavora nel campo delle assicurazioni, facendo sempre la stessa tratta di treno. Su quel treno si intrecciano e si sfiorano vite differenti, chi va di corsa, chi per lavoro e chi per la scuola. C’è chi dorme, chi legge, chi urla al telefono. Vagoni affollati e altre volte deserti. Quasi sempre le stesse facce, degli stessi abbonati, più qualche viaggiatore di passaggio.

Nulla è mai cambiato in quei dieci anni di duro lavoro, dove Michael ha sempre provveduto alla sua famiglia. Ma per uno “strano scherzo del destino”, a causa della crisi, Michael viene licenziato. Dopo aver preso la consueta birra con l’ex collega, il poliziotto Alex Murphy (Patrick Wilson), Michael si appresta a prendere il suo solito treno, conscio che forse quella sarebbe stata l’ultima volta da pendolare.

 

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

 

E proprio su quel treno incontra una donna.

E proprio su quel treno incontra una donna (Vera Farmiga) attraente, una sorta di studiosa del comportamento umano che gli propone quello che, a tutti gli effetti, sembra essere “un gioco” inoffensivo: trovare, per 100mila dollari, una persona che su quel treno non dovrebbe starci.

Stando al gioco, Michael inizia la sua ricerca, senza rendersi inizialmente conto di essersi infilato in un’intricata e letale rete pericolosissima, sia per sé che per la sua famiglia ma anche per tutti i viaggiatori del treno. Ed è proprio con una chiamata che l’adrenalina inizia a prendere il sopravvento e, quello che apparentemente si mostrava un vero e proprio thriller, diventa un action costellato da piccoli colpi di scena, scene di lotta estrema ed esplosioni epiche – anche troppo epiche.

 

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

 

La pellicola di Jaume Collet-Serra si muove su un terreno non particolarmente stabile. Nel complesso l’impianto stilistico è molto interessante, soprattutto per l’uso di inquadrature e movimenti di macchina atipici che meglio fanno entrare lo spettatore nella scena, coinvolgendolo quasi totalmente nell’azione vera e propria. Molto più interessante, però, la prima parte di film che si muove verso il thriller, in modo diverso dal solito. Suggestivo, intrigante, scoprendo passo passo, assieme al protagonista, dettagli sempre più particolari.

Chi è quella donna? Chi è la persona “intrusa”? Chi la cerca e perché? Domande che attirano non poco l’attenzione.

Un vero peccato che, nella seconda parte di film, quasi più in dirittura d’arrivo, la pellicola dimentichi del tutto l’andatura thriller e si concentri sulle scene d’azione, con un abuso di effetti speciali veramente non necessari all’economia del film.

 

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

 

C’è un’esagerazione dell’artificio che non si sposa particolarmente bene con quello che era il mood della storia raccontata fino a quel momento

C’è un’esagerazione dell’artificio che non si sposa particolarmente bene con quello che era il mood della storia raccontata fino a quel momento. L’action è sicuramente un elemento fondamentale per la pellicola, ma poteva essere gestito indubbiamente con meno “fuochi d’artificio” che distraggono più che entusiasmare.

Liam Neeson è perfettamente nella sua comfort zone, strizzando inevitabilmente un po’ l’occhio al suo iconico personaggio Bryan Mills, soprattutto per il costante uso del telefono e per la posta in gioco, ovvero la salvezza della sua famiglia.

 

L'Uomo Sul Treno - The Commuter

 

Un uomo disposto a tutto, pronto a sporcarsi le mani ma che, al tempo stesso, ha un suo rigore, una sua morale ed etica molto forte. Se vogliamo questo ci riconduce anche ai classici film di eroismo americano, sempre nelle corde dell’attore statunitense che, nonostante l’età, riesce ancora a rendere moltissimo sullo schermo in questo tipo di ruoli.

Meravigliosa come sempre Vera Farmiga, sebbene il suo personaggio compaia poche volte all’interno dello schermo, per lo più occupato dalla presenza di Neeson. Interessante, sebbene un po’ scontato come ruolo, l’interpretazione di Patrick Wilson che, negli ultimi anni, sta dando prova di essere un attore particolarmente versatile. Sarà sicuramente intrigante vederlo all’opera nell’atteso cinecomic Aquaman firmato da James Wan (regista con cui l’attore ha lavorato già per le saghe di Insidious e The Conjuring).

 

Senza lode e senza infamia L’Uomo Sul Treno – The Commuter è sicuramente una chicca imperdibile per gli amanti del genere, per gli appassioni dei film con Liam Neeson e dei suoi ruoli estremi.

 

Pellicola che, tra i suoi alti e bassi, sa regalare due ore di sano intrattenimento. Dispiace solo che Jaume Collet-Serra non abbia saputo sfruttare totalmente il materiale che aveva tra le mani.

 

Anteprima Live: L'uomo sul treno – The Commuter

L'uomo sul treno – The Commuter: commento dopo l'anteprima con Gabriella

Posted by Lega Nerd on Wednesday, January 10, 2018

 

L’Uomo Sul Treno – The Commuter sarà nelle nostre sale dal 25 Gennaio.

The Conjuring 3: il trailer del film horror
The Conjuring 3: il trailer del film horror
The Conjuring 3: le prime immagini mostrano i protagonisti, i Warren
The Conjuring 3: le prime immagini mostrano i protagonisti, i Warren
The Conjuring 3 è stato classificato vietato ai minori
The Conjuring 3 è stato classificato vietato ai minori
Memory: Guy Pearce e Monica Bellucci affiancano Liam Neeson nel film
Memory: Guy Pearce e Monica Bellucci affiancano Liam Neeson nel film
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
I Care a Lot, la recensione: quando mamma America bussa alla tua porta
I Care a Lot, la recensione: quando mamma America bussa alla tua porta