Pornhub 2016: 366 giorni di porno

5 anni fa

12 minuti

Si è concluso da poco il 2016, un anno costellato da grandi novità tecnologiche, il ritorno di Ghostbusters al cinema e una moria di personaggi famosi. Scopriamo insieme come questi eventi hanno influenzato il porno online con la classifica più attesa dell’anno: Pornhub 2016 Year in Review.

 

Ben ritrovati amici e amiche ipovedenti per uno dei bilanci di fine anno attesi con più emozione. Probabilmente è perché riesce in un sol colpo a violare la privacy della categoria, mantenendo comunque l’anonimato del singolo.

Nel 2016 mentre buona parte dell’umanità era impegnata fare status polemici su Facebook manco fossimo nella redazione di Sgarbi Quotidiani, l’altra parte (o forse la stessa, ma con l’altra mano) ha visitato il sito di Pornhub per ben 23 miliardi di volte, circa 700 visite ogni secondo, accumulando una durata complessiva di 5246 secoli di porno.

Il consumo di banda è pari a 99GB al secondo.

Con 92 miliardi di video visti il consumo di banda nel 2016 è aumentato di circa il 30% rispetto all’anno precedente.

 

 

Per quanto riguarda la popolazione più affezionata al porno, gli Stati Uniti dominano la classifica con 221 video porno pro capite. Sorprendentemente al secondo posto c’è l’Islanda che, con 202 video pro capite e una popolazione circa uguale a quella di Bologna, evidentemente ha trovato un modo per superare in allegria e spensieratezza le lunghe notti invernali.

 

 

 

 

Gli amanti del porno

 

Tra i paesi che hanno generato più traffico dominano, prevedibilmente, gli Stati Uniti, ma non mancano le sorprese.

Con un colpo di “coda” inaspettato i Giapponesi compiono un balzo di 7 posizioni e arrivano nella top 5 dei paesi con più traffico su Pornhub.

L’Italia, ormai in porno-recessione, perde una posizione e si attesta al nono posto, al limite della top10.

 

 

 

 

 

Le parole chiave

 

Entriamo subito del vivo di questa review scoprendo le parole chiave più cercate del 2016. Al primo posto lesbian che anche quest’anno detiene la cima della classifica, perdono in fascino i giovani della categoria teen e guadagnano posizioni le mamme con l’hobby della “palestra”.

A parte i mostri sacri del porno guadagnano numerose posizioni anche hentai e japaneseLa new entry più sorprendete è Overwatch con chiaro riferimento a video hard incentrati sul celebre videogioco di casa Blizzard.

La passione per il joystick si concentra principalmente negli Stati Uniti dove la ricerca overwatch guadagna oltre 400 posizioni in classifica.

Con decisamente poca coerenza visto quanto detto fino ad ora, lesbian scalcia cartoon dal secondo posto dei termini più cercati in America.

La new entry con maggior successo del 2016 è Overwatch.

Il 2016 si conferma l’anno degli eterni bambini con una crescita in tutto il mondo del termine cartoon, mom e MILF. Per altro è interessante notare come mom sia diffuso in Oriente, mentre MILF domini l’Occidente.

In Italia mom viene sculacciato da MILF che prende il secondo posto dei termini più cercati.

Perde ben due posti la new entry dell’anno scorso amatoriale napoli… continuo a non spiegarmi come sia possibile che rimanga ancora in top 10. Comunque guadagna 71 posti un grande classico della cultura italiana: pompino.

Tra i termini che hanno guadagnato il maggior interesse nel nostro paese ci sono Harley Quinn e  360 degrees con una crescita nel 887%. Il trend si conferma in quasi tutti i paesi grazie all’uscita del VR e alla produzione di video porno compatibili con la realtà virtuale.

Non sapevo di questo sviluppo tecnologico, non ho un VR e quindi non posso darvi un parere, chiedete ad Itomi. La tecnica di ripresa, comunque, si basa sul posizionare una telecamera sopra un caschetto “sexy” in stile speleologo. Per noi poracci, il risultato senza VR è che vi sembrerà di essere alti un paio di metri e affetti da una fastidiosissima sfocatura periferica.

Su certe cose il nostro bel paese arriva sempre in ritardo e nel 2016 tra i termini che hanno guadagnato maggior interesse c’è giantness che era la moda del 2015. Non fatemi ripetere di cosa si tratta perchè ho avuto gli incubi per 6 mesi.

 

 

 

 

 

Paese che vai… porno che trovi

 

La ricerca delle parole chiave può essere comodamente usata per confrontare le differenze culturali tra i vari paesi. Agli Indiani per esempio piacciono le zie che seducono i giovanotti e i porno con solo l’audio, mentre nel Regno Unito sono le sorellastre a farla da padrona. In Germania uno dei termini che ha guadagnato maggiore successo è Skyrim e tedeschi che parlano sconcio… un mix difficilmente condivisibile.

In Brasile, Messico, Spagna e Russia domina overwatch ed è probabilmente tutto merito loro se ce lo siamo ritrovati nella classifica generale.

La Russia, ah la Russia, l’anno scorso aveva sorpreso portando in auge la ricerca my little pony, quest’anno toglie il sigillo alle porte dell’Inferno con pokemon.

In Polonia e in Russia dominano Pokemon e Minecraft.

Non che la Polonia sia da meno con un incremento del 200% di porno su Minecraft, perché sgranato è meglio.
In Giappone a parte i soliti teen e hentai entra il criptico termine mmd che sta per MikuMikuDance, una app 3D che permette di creare dei semplici video animati. Siccome ho dovuto scoprire di cosa si trattasse, adesso andate anche voi a vedere la nuova perversione giapponese (NSFW).

 

Il tempismo è importante

Come in tutte le cose, anche nel porno è una questione di tempistica. Tutti i maggiori siti, per vedere quanto dura l’interesse di una persona, valutano la permanenza della visita. Su Pornhub questo valore può avere diverse interpretazioni, ma sta di fatto che i filippini mantengono la vetta della classifica con quasi 13 minuti medi di visione.
Seguono Sud Africa e Stati Uniti che si attestano ben sopra la media mondiale che è di circa 9 minuti e mezzo, 16 secondi in più rispetto all’anno scorso… bravi tutti.
Gli italiani ci mettono solo 8 minuti e mezzo a stufarsi di Pornhub.

Su ragazzi, 20 secondi in più e battiamo i tedeschi!

 

 

 

 

 

Le migliori pornostar

 

L’articolo “le” non è casuale, infatti in cima alla classifica delle pornostar più cercate ci sono solo donne. Questo perché, come vedremo più avanti, anche il gentil sesso cerca video con attrici donne ed è anche il motivo perché lesbian è il termine più cercato.

Riley Reid fotografata da Van Styles

La diva più acclamata è la over 40 Lisa Ann con 234 milioni di visualizzazioni ai suoi video.

Seguono Mia Khalifa e Kim Kardashian. Nonostante sia al quarto posto nella classifica delle attrici più cercate, è Riley Reid la più vista su Pornhub con oltre 340 milioni di visualizzazioni.

 

Per trovare un attore uomo bisogna scorrere la classifica fino alla posizione 26 dove troviamo un nome di fantozziana memoria: Mandingo. Segue James Deen, ragazzo tutto acqua e sapone, alla posizione 33. Il nostro Rocco Siffredi si trova alla posizione 38.

L’attore maschile più seguito è Mandingo

Noi italiani rimaniamo comunque legati alla nostra terra e Rocco è il terzo attore porno più cercato in Italia. Al secondo la libanese Mia Khalifa e al primo Valentina Nappi.

 

 

 

 

 

 

Le categorie più amate

 

Su Pornhub non si cercano video solo usando parole chiave, ma anche per categorie.

Prevedibilmente sono lesbiche e teen over 18 a sbaragliare la concorrenza, ma al terzo posto si posizione ebony. Perde ben 3 posizioni big dick, evidentemente diventa sempre più vero che le dimensioni non contino.

Il mondo lesbo riceve maggior interesse negli Stati Uniti e in Australia, mentre le giovanissime vincono in est Europa e India.

L’ Italia spartisce l’amore per le MILF con il Turkmenistan, mentre in buona parte dell’Europa, Russia e Sud America sbaraglia la concorrenza l’interesse per il lato B. La Somalia è l’unico stato nel quale la categoria più vista è BBW che sta per Big Beautiful Women.

 

 

 

 

Cosa vogliono le donne…

 

Le ragazze costituiscono il 26% dei fruitori di Pornhub con dei picchi nelle Filippine e in Brasile dove si raggiunge il 35%. Tra i paesi con meno parità tra i sessi c’è l’Italia e il Giappone che viaggiano ben sotto il 20%.

La partecipazione delle donne riserva diverse sorprese se si vanno a vedere i risultati nei paesi minori. La Giamaica, ad esempio, con un bel 48% di visite femminili è la nazione con meno differenze di genere… almeno per quanto riguarda il porno.

Tra le ricerche tipicamente femminili domina il termine lesbian che ricorre in molte delle voci in Top10, oltre che guadagnarsi il primo posto vincendo di varie lunghezze.
Gli uomini invece preferiscono la famiglia con MILF, step mom e step sister.

La Giamaica con il 48% di visite femminili è la nazione con meno differenze di genere.

Tra le categorie le donne, prevedibilmente, continuano ad accordare fiducia a lesbian, mentre per gli uomini è meglio affidarsi alle teen. Nonostante le differenze tra uomini e donne siano marcate ci sono delle categoria che mettono da parte le differenze di genere. Sono hentai, MILF, Teen e con mia (letteralmente) grande sorpresa big dick.

Una delle informazioni che potrebbe aiutare di più i maschietti all’ascolto è sapere che tra i termini che le donne cercano di più rispetto agli uomini c’è pussy licking e gangbang. Prendetelo come un velato suggerimento da parte di Pornhub.

 

 

Come detto in precedenza, alle donne piace fantasticare sulle donne. Nella top10 delle pornostar più cercate dalle donne ci sono solo due maschi: James Deen e Mandingo, rispettivamente al terzo e al settimo posto.

 

 

 

 

È tutta una questione di età

 

Pornhub catalizza le attenzioni di persone da tutto il mondo e di tutte le età, dai 18 agli over 65. L’età media del seguace standard è di 36 anni, ma ben un terzo dei cultori va dai 18 ai 24 anni. Ma quella non dovrebbe essere l’età migliore per uscire e vedere gente? Che ci fate davanti al PC?

L’interesse per il porno diminuisce con l’età. Dai 35 al 44 anni solo il 17% sembra interessato e si arriva ad un misero 4% sopra i 65 anni. Il trend non è uguale in ogni paese. In Italia dai 18 ai 34 anni non si rileva alcuna diminuzione nella consultazione di Pornhub e pure gli over 65 sono il 6% dei cultori della materia.

Crescendo cambiano anche gli interessi. Mentre dai 18 ai 24 anni i termini più di moda nel 2016 sono overwatch, mmd e harley quinn, per gli over 35 sono robber e 360 degrees.

Togliamo anche quell’aura di innocenza e tranquillità ai nonni  che si concentrano su massaggi giapponesi e granny.

 

 

 

Il device preferito

 

Il trend per i device portatili si conferma in ampia crescita. Il porno si guarda, ormai, principalmente dai cellulari con un buon 60% degli accessi totali. Crollano le consulenze da desktop e da tablet, probabilmente perché troppo vistosi e meno “portatili”.

Lasciando da parte un attimo il porno ed entrando in una annosa diatriba, Pornhub ci informa anche sul sistema operativo preferito dai cultori della materia.

Per chi approfondisce via desktop il sistema operativo preferito è indubbiamente Windows che rappresenta oltre l’80% del totale. Per gli amanti del porno da taschino Android e iOS sono invece i sistemi operativi preferiti, praticamente alla pari.

Per chi approfondisce via desktop il sistema operativo preferito è indubbiamente Windows.

La grande novità dell’anno è stata però l’uscita del VR. Pornhub non si è fatta attendere ad ha immediatamente lanciato la categoria VR per la visione dei video in realtà virtuale. La popolarità sembra crescere nel tempo con 38 milioni di ricerche mirate ai contenuti esclusivi per VR in soli 9 mesi.

L’oriente si mostra più ricettivo nei confronti della realtà virtuale con in cima la Cina e la Thailandia.

 

 

 

Christmas with the yours…

 

Durante le feste i seguaci di Pornhub si prendono una pausa e si dedicano ad altre attività. Durante le principali festività si nota un netto calo del traffico che ha superato il -40% durante le festività natalizie appena terminate.

Gli unici che sembrano fregarsene delle feste sono gli australiani che registrano un calo del -17% per l’ultimo dell’anno e del -5% alla Vigilia di Natale. Il motivo di tutto ciò mi rimane oscuro.

In compenso, noi italiani, abbandoniamo il porno, oltre che per Natale e Capodanno, anche per Ferragosto… siamo troppo impegnati a grigliare.

 

 

 

 

Giochi ed elezioni

 

Le ricerche del 2016, lo abbiamo già visto, sono state segnate dall’uscita di videogiochi di successo. Dopo il rilascio della beta di Overwatch le ricerche su Pornhub si sono impennate del 320%, ma il vero boom è arrivato al day one con un 450% si aumento. Anche Pokemon Go ha fatto la sua porca figura influenzando la fantasia del pubblico con un +271% nel giorno del rilascio della prima versione.

I personaggi DC pare siano più sexy di quelli Marvel.

Se nella realtà cinematografica la Marvel prende a schiaffoni i prodotti DC (e non venitemi a dire che BatmanVSuperman è un bel film), nelle fantasie della gente i personaggi DC sono molto, ma molto più sexy. Batman, Harley Quinn e Wonder Woman guadagnano la vetta della classifica come personaggi di fantasia più cercati. La Marvel deve accontentarsi di Capitan America e Deadpool… ma c’è davvero qualcuno che riesce ad avere certe fantasie con Deadpool?

 

 

Anche le elezioni politiche americane hanno stimolato la fantasia dei cercatori di porno. La gara su Pornhub è stata vinta da Tiffany Trump con un aumento del 2500% dell’interesse da parte del pubblico.

La giovane 23enne, figlia del neo presidente degli Stati Uniti, ha battuto di varie lunghezze la madre (con solo un + 1500%) e la sorellastra Ivanka (+1170%). La cosa curiosa è che al quarto posto c’è proprio Donald Trump con un +874%, seriamente, ma chi è che cerca il termine Donald Trump su Pornhub?

Per rispondere a questa domanda sono andato a vedere cosa salta fuori inserendo “Donald Trump” nel motore di ricerca di Pornhub. Si tratta di video nei quali attori goffamente travestiti da Trump (solitamente con un banale parrucchino su un attore palestrato) hanno rapporti con attrici travestite da Hilary Clinton…

Con questo direi che abbiamo veramente toccato il fondo anche per quest’anno. Ci risentiamo per il report del 2017 e nel frattempo buona navigazione.

 

Forse può interessarti il recap dell’anno scorso:

Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
WandaVision, la spiegazione del finale
WandaVision, la spiegazione del finale
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Tutti gli easter egg dell'ottavo episodio di WandaVision
Tutti gli easter egg dell'ottavo episodio di WandaVision