Anteprima Ghost Recon Wildlands

6 anni fa

6 minuti

ghost-recon-wildlands-videoanteprima-v3-20962-1280x16

Durante la Milan Games Week abbiamo avuto modo di partecipare ad una presentazione esclusiva dell’atteso Ghost Recon Wildlands di Ubisoft.

Alla Games Week di Milano tra tutti i videogiochi presentati, era disponibile uno spazio a porte chiuse dedicato a Ghost Recon Wildlands di Ubisoft, titolo molto atteso dai fan e dalla critica.

La demo mostrata, purtroppo, non era giocabile dal vivo ma giocata  e commentata in tempo reale dagli sviluppatori.

A differenza delle precedenti demo mostrate a Los Angeles, questa volta la missione era di natura particolarmente furtiva, ambientata di notte, con delle condizioni climatiche variabili, lampi e tuoni la facevano da padrone sulla zona montana della Bolivia mostrata nella demo.

Vestirete i panni dei Ghost nella guerra contro il cartello della droga Boliviano.

Il gioco è ambientato in un futuro prossimo, dove il cartello della droga e lo stato corrotto della Bolivia collaborano per contrabbandare la cocaina in tutto il mondo, il compito dell’unita Ghost è quello di sventare questo traffico illecito, smembrando poco a poco il crimine organizzato sul territorio Boliviano.

La mappa di gioco è la più grande mai creata da Ubisoft per un gioco di stampo militare.

La mappa di gioco è immensa e durante la demo è stata mostrata solo una piccolissima parte di una delle 11 zone presenti all’interno del gioco, che ovviamente come saprete già è di natura Open World.

Le 11 zone sono divise in dei veri e propri ecosistemi diversificati tra loro, ogni uno con varie caratteristiche uniche: paludi, foreste, montagne, villaggi, città, vallate e altro.

 

grw-ubicom-ss-04-hq_252997

 

Per fare un esempio, potete paragonare la zona della demo mostrata all’intera mappa di Metal Gear Solid Ground Zeroes, il che dovrebbe farvi comprendere quanto realmente sia enorme il mondo di gioco, nella quale sarà possibile spostarsi con vari veicoli tra moto, auto, elicotteri ed altri mezzi di fortuna.

Gli sviluppatori hanno ribadito come sia fondamentale conoscere la mappa di gioco per potersi muovere agevolmente, non a caso hanno consigliato di utilizzare la mappa cartacea presente all’interno della Collector’s edition del titolo per muoversi con precisione, chicca che sarà molto apprezzata dai collezionisti.

La sessione di gameplay è iniziata con la creazione del personaggio, così da mostrare a noi presenti quanto sia vasta la personalizzazione del proprio avatar, possono essere modificate molte variabili, tra cui: sesso (il giocatore potrà essere sia uomo che donna e questo a quanto detto dagli sviluppatori influenzerà sensibilmente lo stile di gioco), il colore della pelle, i capelli, la stazza, l’abbigliamento e molto altro, virtualmente potranno essere creati un miliardo di Ghost diversi.

Torna il sistema di personalizzazione della armi presente in Ghost Recon Future Soldier.

In questo nuovo Ghost Recon torna nuovamente il sistema di personalizzazione delle armi, il tanto amato Gunsmith, in una nuova veste ampliata e migliorata.

Con questo sistema di personalizzazione potrete creare delle armi uniche e adatte ad ogni circostanza, potrete cambiare il colore di ogni singola parte della vostra arma, montare silenziatori ed ottiche varie, aggiungere un lancia granate e molto altro.

 

tom-clancys-ghost-recon-wildlands-weapon-trailer

 

La missione come detto in precedenza era in notturna con condizioni meteorologiche avverse, i Ghost sono partiti divisi in due gruppi, sostanzialmente il primo gruppo garantiva la copertura al gruppo che doveva infiltrarsi all’interno del villaggio.

I Ghost di supporto hanno preso posizione in dei punti sopraelevati della mappa, in modo da tenere sotto controllo le zone sensibili, sostanzialmente uccidendo con i fucili di precisione ed altre armi silenziate, quanti più nemici possibile.

Lo Stealth è una componente fondamentale di questo Ghost Recon.

Dopo aver pulito il grosso delle forze nemiche, i Ghost utilizzano un drone dotato di visore termico per ispezionare la zona e verificare che tutti gli ostili fossero k.o, inoltre gli sviluppatori hanno specificato che la modalità di visione termica del drone è sbloccabile solo più avanti nel gioco, utilizzando un’abilità specifica che è stata abilitata appositamente per la demo della Games Week.

L’obiettivo della missione era quello di recuperare dei dati sensibili da un terminale all’interno di uno stabile nelle mani del cartello.

Il gruppo due spianandosi la strada verso il villaggio entra in possesso di un furgone familiare al cartello, in questo modo, sfruttando i mezzi locali è possibile attraversare varie zone passando inosservati, in questo modo i due Ghost hanno raggiunto senza alcun problema l’interno del villaggio senza destare sospetti.

 

3078852-grw_hr_buggynologo_e3_160613_230pm_1465815003

 

Purtroppo una volta dentro il villaggio uno dei due Ghost viene scovato e la copertura salta, attivando lo stato d’allerta, l’azione si fa più frenetica ed il piano d’azione dei Ghost cambia, divenendo molto più veloce e diretto, immediatamente si fiondano sull’obiettivo abbandonando le posizioni sicure.

Il gruppo d’azione raggiunge il notebook e ne hackera i sistemi, il tutto senza l’ausilio di alcun mini gioco o altre sequenze particolari, semplicemente con la pressione di un tasto viene eseguita l’azione.

Una volta completato l’obiettivo è il momento di fuggire.

Il gruppo di supporto dopo aver abbandonato le posizioni sopraelevate cerca un mezzo con la quale fuggire dal villaggio il più velocemente possibile appropriandosi di una Jeep dotata di mitragliatrice.

Recuperati gli altri Ghost, in quattro a bordo della Jeep fuggono dal villaggio, ma la missione non finisce qui, infatti i giocatori vengono inseguiti da un elicottero armato che li bersaglia pesantemente, questo è uno dei tanti eventi di tipo casuale, nel quale i giocatori devono subito prendere il controllo della situazione prima che questa precipiti inesorabilmente.

Il Ghost alla mitragliatrice tira giù l’elicottero senza troppi problemi, colpendo i rotori del velivolo, facendolo schiantare al suolo.

La demo di Ghost Recon Wildlands finisce qui.

Il gioco girava su quattro postazioni PC ed i giocatori hanno giocato utilizzando dei pad Xbox One.

Tecnicamente la build mostrata sembrava essere davvero ben ottimizzata e priva di bug degni di nota, non è stato possibile sapere di che hardware fossero muniti i PC utilizzati, quindi al momento non è possibile ipotizzare la configurazione ideale con la quale giocarlo a 1080p 60Fps.

Ghost Recon Wildlands uscirà il 7 Marzo 2017 per PS4, Xbox One e PC, in formato fisico e digitale.

 

ghost-recon-wildlands-edizioni-speciali-1

 

La Collector’s Edition sarà acquistabile solo online.

Sarà inoltre disponibile una Collector’s Edition molto ricca, che conterrà: una riproduzione del teschio del cartello Santa Blanca, una mappa cartacea del mondo di gioco, delle cuffie dedicate al gioco in stile militare, 3 cartoline, la colonna sonora ed il season pass, il tutto acquistabile a 139,99€ solo online sullo store Ubisoft.

 

Trovate tutte le news ed approfondimenti dalla Milan Games Week sul nostro hub dedicato: Leganerd.com/MGW16
Microsoft ammette la sconfitta: "PS4 ha venduto più del doppio di Xbox One"
Microsoft ammette la sconfitta: "PS4 ha venduto più del doppio di Xbox One"
Ubisoft conferma che sarà alla Gamescom 2022
Ubisoft conferma che sarà alla Gamescom 2022
Days of Play: al via gli sconti fino al 60% per i giochi PS4 e PS5
Days of Play: al via gli sconti fino al 60% per i giochi PS4 e PS5
I 10 migliori giochi da recuperare con il nuovo abbonamento PlayStation Plus
I 10 migliori giochi da recuperare con il nuovo abbonamento PlayStation Plus
PC Gaming Show: annunciate data ed orario dell'evento
PC Gaming Show: annunciate data ed orario dell'evento
Ubisoft+ arriverà presto anche su PS4 e PS5
Ubisoft+ arriverà presto anche su PS4 e PS5
Ubisoft sugli NFT: "i giocatori non li comprendono ancora, ma sono qui per restare"
Ubisoft sugli NFT: "i giocatori non li comprendono ancora, ma sono qui per restare"