The Refugee Project, l’infografica sui flussi migratori umani

5 anni fa

refugees

The Refugee Project è una mappa interattiva che mostra l’andamento dei flussi migratori dal 1975 al 2015.

Realizzata sotto forma di infografica, questa mappa temporale ci mostra chiaramente una serie di dati impressionanti che a colpo d’occhio ci mostrano le aree del mondo che soffrono maggiormente il fenomeno dell’emigrazione a causa di guerre, lotte intestine, pulizie etniche ed altre atrocità.

Nel mondo, il numero dei rifugiati del 1975 ammontava a 2.775.314.

Nel mondo, il numero dei rifugiati del 1975 ammontava a 2.775.314, ma nell’arco di un decennio ha raggiunto la quota di 11.654.028 (1985). Il quadruplo! Da allora questo numero ha subito delle oscillazioni periodiche mediamente di 7-8 anni, in concomitanza con eventi geopolitici di rilievo.

 

Anno Numero di Rifugiati
1985 11.654.028
1992 17.784.859
1999 11.675.412
2005 8.649.707
2013 11.679.077
2015  15.664.491

 

 

Attualmente (2016) stiamo raggiungendo per la seconda volta, cifre che non si registravano da 20 anni e non è azzardato pensare che il triste record del 1992 verrà presto infranto.

 

the refugee project

 

Un altro dato che lega emigrazione e storia è rappresentato dal fatto che dal 1981 al 2013, per ben 23 anni quindi, il paese col maggior numero di rifugiati è stato l’Afghanistan, mentre nel 2014 la Siria ha preso il sopravvento, passando da 2.468.332 a 3.883.554:

un milione e mezzo di rifugiati in più, nell’arco di un solo anno.

 

 

Emergenza Siria: la bellissima campagna contro la guerra di Save the Children
Emergenza Siria: la bellissima campagna contro la guerra di Save the Children
Cosa abbiamo fatto la scorsa estate secondo Google Maps
Cosa abbiamo fatto la scorsa estate secondo Google Maps
Infografica sulle armi
Infografica sulle armi
World earthquakes 2011 Visualization Map
World earthquakes 2011 Visualization Map
Guerra moderna e videogiochi
Guerra moderna e videogiochi
Eco-Housing 101
Eco-Housing 101
È nato un nuovo stato: il Sud Sudan
È nato un nuovo stato: il Sud Sudan