Visitare le zone abbandonate di Fukushima con Google Streetview

Visitare le zone abbandonate di Fukushima con Google Streetview

28 Marzo 2013

.

Muoversi lungo le strade abbandonate e vedere, dopo due anni dalla tragedia, ancora detriti, pescherecci, auto e quant’altro ancora ovunque è raccapricciante.

Devastata l’11 marzo 2011 da un terremoto e susseguente tsunami, la prefettura di Fukushima è diventata da allora tristemente famosa in tutto il mondo.

Google, in collaborazione con Namie-machi, una delle tante piccole cittadine ancora abbandonate all’interno dell’area “ristretta”, ci mette da oggi a disposizione le immagini Streetview della zona.

Detriti, macchinari, barche, tombe, luoghi di ogni tipo: il tutto abbandonato chissà per quanto ancora. Ho “scattato” un po’ di screenshot per me, ma lascio a voi il “piacere” morboso di andare a mettere il naso in Google Streetview:

 


View Larger Map

 


View Larger Map

 


View Larger Map

 

Se trovate luoghi o oggetti di particolare interesse segnalateli nei commenti con uno shortlink.

 

itomi

Antonio Moro a.k.a. itomi

Fondatore e capo redattore di Lega Nerd. Scrivo editoriali e recensioni su tecnologia, innovazione e pop culture. Mi occupo di UI/UX e direzione creativa, soprattutto su progetti web e gaming. Faccio cose e conosco gente su internet dal 1996. Più info su antoniomoro.com e itomicreative.com
Aree Tematiche
Fotografia Giappone Turismo
Tag
giovedì 28 marzo 2013 - 18:35
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd