La Guardia Imperiale #LegaNerd
di
Zamma
12

Nota dell’autore. Questo articolo, facente parte della rubrica Wh40k, è stato interamente scritto dal contributor @thedoubleg82

Pensiero del giorno: Una mente piccola si riempie facilmente con la Fede.

Le forze dell’Imperium parte I: La Guardia Imperiale – Il Maglio dell’Imperatore

Parliamo nel dettaglio della “carne” che compone un contingente di Guardia Imperiale.
L’Imperium annovera nei suoi domini più di un milione di mondi abitati. Ciascuno di questi mondi è tenuto a pagare dei tributi all’Adeptus Terra, l’organizzazione centrale di questo vasto impero.

Tra questi tributi quello più pesante per i pianeti è senza dubbio quello in vite umane.

La Guardia Imperiale è il principale strumento di risposta alle minacce belliche provenienti dalle razze aliene; conta miliardi e miliardi di uomini e donne, migliaia di reggimenti e un arsenale di veicoli corazzati e di supporto imparagonabile con qualsiasi altra forza, sia essa umana o aliena.

Tra le forze dell’Imperium è sicuramente quella più comune poiché si sorregge unicamente su semplici esseri umani e non su super uomini potenziati geneticamente.

Un soldato della Guardia Imperiale è armato unicamente di un misero fucile laser (si, è misero, soprattutto quando gli altri possono contare su armi a campo gauss o campi di forza a prova di missile), di un’armatura anti-schegge e della sua Fede nel Dio Imperatore dell’Umanità.

Ma la Guardia Imperiale non schiera un uomo alla volta, ne schiera milioni o addirittura miliardi alla volta. E’ una forza di attrito che quando è ben coordinata può impegnare anche i nemici più coriacei, ergendo un muro impenetrabile di laser e salve d’artiglieria.

Alla fine dello scontro, poco importerà se per difendere l’obbiettivo sono morti decine di migliaia di umani, è un piccolo prezzo da pagare per difendere l’Imperium e la sua innumerevole moltitudine di abitanti.

Ogni pianeta dell’Imperium deve fornire, oltre alla propria Forza di Difesa Planetaria, un certo numero di reggimenti di Guardia Imperiale. Tale numero varia in base al numero di abitanti del pianeta stesso ed esistono addirittura pianeti che, esentati da altre forme di tributo, pagano letteralmente le tasse fornendo migliaia di reggimenti di Guardia.

Il più famoso di tali pianeti è il Mondo Fortezza di Cadia, dove la vita di ogni giorno è scandita dalle attività militari e i suoi 850.000.000 alla decima di abitanti vivono unicamente per fornire all’Imperium una protezione adeguata contro le incursioni demoniache provenienti dallo “Occhio del Terrore”, una fenditura nello spazio warp nei pressi del pianeta.

Organizzazione e Composizione di un Reggimento

L’organizzazione di un reggimento è estremamente variabile in base alle usanze e ai costumi del pianeta da cui proviene.
Esistono figure all’interno dei reparti che sono comuni a tutti i reggimenti in quanto imposte dalla dottrina imperiale. Le più importanti di queste figure sono:

Il Commissario

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Ricordate gli ufficiali politici dell’impero Sovietico? Ecco, qualcosa del genere. Sono figure ombrose e riservate al di fuori della battaglia, spesso evitate dai commilitoni e dagli altri ufficiali del reggimento.

Quando non sono impegnati dal combattimento, si assicurano che le tradizioni tipiche del reparto non entrino eccessivamente in contrasto con la dottrina imperiale e amministrano le punizioni al personale.
In battaglia spronano i commilitoni al sacrificio, possono impartire esecuzioni sommarie al fine di motivare le truppe e promuovere sul campo un fantaccino a sergente solo perchè quest’ultimo era un cacasotto e ora ha guadagnato un grosso buco nel cranio, come monito per i compagni.

Tra i commissari più famosi vanno citati il Commissario Yarrick, eroe di Armageddon e il Colonnello Commissario Ibram Gaunt, comandante del Tanith Primo e Unico (ma queste sono altre storie).

I preti del ministrorum

No, non è latino maccheronico, li chiamano proprio così. I preti sono membri dell’ecclesiarchia (l’organizzazione che tutela il culto imperiale) distaccati presso i reggimenti, svolgono la funzione di cappellani e si prendono cura del benessere spirituale delle loro pecorelle.
In battaglia, grazie alle loro parole, possono spronare i soldati a picchi di eroismo ed essi stessi impartiscono il credo del Dio Imperatore con l’esempio, gettandosi in battaglia armati del famigerato eviscerator, una motosega alta come un uomo in grado di tagliare carne e ferro.

Gli psionici

Sebbene siano creature permeate dal potere del warp e quindi siano normalmente perseguitati, alcuni di questi dotati mostrano la capacità di gestire, almeno temporaneamente, i loro poteri.

Questi individui vengono condotti alla Schola Psichana (e dagli di latino maccheronico) dove apprendono le arti della manipolazione del warp per venire poi inseriti nei reggimenti in relativa sicurezza.
Grazie ai loro poteri è possibile far esplodere bastioni, coordinare attacchi orbitali e seminare il terrore tra le truppe nemiche.

L’altra faccia della medaglia è che gli psionici sono costantemente colti da visioni terrificanti, sentono voci e hanno la brutta tendenza a esplodere fragorosamente.
Quest’ultima caratteristica fa si che i commilitoni ne evitino la compagnia e non scendano in battaglia di buon grado affiancati da questi elementi.

I Tecnopreti Machinomanti

Riferimento Fotografico nella Gallery.

I Tecnopreti sono i nerd del 41° millennio.
Affinchè un reggimento funzioni e sia operativo è necessario che qualcuno si prenda cura delle macchine belliche, faccia funzionare le strumentazioni e cambi l’olio alla friggitrice imperiale.

I Tecnopreti assolvono a tutti questi compiti con dedizione maniacale fondendo riti religiosi del Culto del Dio Macchina alla riparazione vera e propria.
Sono equipaggiati di un’armatura potenziata che li rende particolarmente coriacei e consente di interfacciarsi con i furiosi Spiriti della Macchina, di un ascia ad energia denominata giramaschi che assolve al duplice compito di strumento di difesa e gigantesco coltellino svizzero e di un servobraccio meccanico, montato sul retro dell’armatura che incorpora frese al plasma, trapani e strumenti vari.

Il servobraccio può rivoltare senza sforzo un corazzato rovesciato, forzare paratie blindate e ispezionare le tonsille di un ogryn passando dal retto.

I mezzuomini

Praticamente identici agli hobbit di Tolkien, i mezzuomini sono individui pavidi e pusillanimi ma hanno una naturale predisposizione all’ addestramento da cecchino e alla buona cucina.

La loro fragilità deriva dalla loro prolungata esistenza condotta in mondi giardino particolarmente accoglienti e privi di minacce.
L’isolamento dei mezzuomini è durato migliaia di anni, ciò a causa di prolungate tempeste warp che hanno impedito ogni contatto col resto della razza umana, generando una vera e propria specie parallela, quasi del tutto inadatta al combattimento.

Ogni reggimento annovera un certo numero di mezzuomini che si alternano tra le cucine e le missioni di infiltrazione volte all’eliminazione a distanza. Pur non essendo propriamente umani, l’imperium incentiva la presenza dei mezzuomini poiché risultano estremamente utili in guerra.

Tuttavia alcuni reparti non fanno uso di tali creature, ciò a causa dell’intransigenza locale sulla diversità genetica oppure poichè sono in grado di sopperire in proprio alla richiesta di cecchini.

Gli Ogryn

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Altresì detti bestioni, sono degli energumeni alti oltre due metri, corpulenti e dall’odore nauseabondo. Le loro origini sono incerte anche se alcuni ritengono che, analogamente ai mezzuomini, il loro schema evolutivo sia causato dall’isolamento su pianeti particolarmente inospitali. Nonostante la loro natura non umana, accompagnano da millenni la Guardia Imperiale in battaglia.

Il loro intelletto è limitatissimo, paragonabile a quello di un parlamentare e quindi non è possibile impartire loro insegnamenti di tattica. I comandanti si limitano a mandarli all’assalto armati di micidiali mitraglioni.

I pochi ogryn che mostrano un seppur minimo margine di apprendimento vengono reclutati per l’innesto di potenziamenti cerebrali e assegnati al comando di una squadra di loro simili, questi ultimi vengono denominati Teste d’Osso.

Dalla dottrina e dallo stile di combattimento delle unità è possibile estrapolare alcuni tipici inquadramenti reggimentali:

Truppe d’urto Cadiane

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Pianeta Natale: Cadia – Tipologia: Mondo Fortezza

Come detto, si tratta di reggimenti provenienti dal Mondo Fortezza di Cadia, sono reparti numerosi e possono contare su un’eccellente supporto di artiglieria e corazzati da combattimento. I reggimenti cadiani sono famosi per il loro morale incrollabile e per la loro capacità di resistere a ondate di assalti sostenute anche da parte dei nemici più numerosi come i tiranidi.

Il più noto reggimento proveniente da Cadia è l’8° Cadiano “quelli del castellano”; si tratta di un reggimento dalla condotta eroica ed esemplare, comandato dal Lord Castellano Ursarkaar E. Creed.

Non esiste nemico che i soldati dell’ottavo non abbiano affrontato e sconfitto.
Gli stessi Space Marine, che in virtù delle loro doti straordinarie, mal sopportano la presenza di truppe convenzionali, combattono con piacere al fianco dell’ottavo poiché sanno che si tratta di una leggenda nota in tutto l’Imperium.

Guerrieri della giungla Catachani

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Pianeta Natale Catachan – Tipologia: Mondo Assassino
Nascere su Catachan è una delle cose peggiori che possano capitarvi nel 41° millennio. Il mondo è completamente ricoperto di foreste e l’uomo si trova fin dalla nascita in fondo alla catena alimentare.

Gli animali annoverano gli uomini alla base della loro dieta e nella vegetazione esistono una quantità di piante giganti carnivore. Tale ambiente fa si che gli abitanti siano praticamente dei soldati già addestrati a cui è sufficiente insegnare l’utilizzo delle armi moderne e un minimo di disciplina.

I guerrieri Catachani sono esperti nelle tattiche furtive, nell’infiltrazione e nella guerriglia portata a termine da nuclei ristretti in grado di infliggere il massimo danno.

Le truppe piuttosto indisciplinate e testarde fanno si che la Schola Progenium invii pochissimi commissari presso i reparti catachani poichè la ferocia di tali soldati spesso si riversa anche sulle figure autoritarie provenienti dal’esterno quali i commissari appunto e questi ultimi finiscono spesso per farsi assassinare a causa del loro zelo.
Tra i guerrieri catachani, due personaggi hanno raggiunto picchi di gloria degni di essere ricordati in tutta la galassia: il Colonnello “Mano di Ferro” Straken e la Guardia Sly “one man regiment” Marbo.

Straken ha perso metà del suo corpo in uno scontro ravvicinato con uno Squalo di terra contro il quale ha ovviamente prevalso. Le amputazioni subite sono state rimpiazzate con un vasto utilizzo di protesi bioniche che gli hanno conferito una forza sovrumana. Comanda il 2° Reggimento Catachano e guida i suoi uomini con l’esempio, gettandosi in battaglia alla testa del suo plotone comando.

Marbo invece è un semplice soldato Catachano, non inquadrato in un reggimento preciso. Il suo passato è oscuro. La sua personalità è talmente introversa da trascendere nell’autismo. Nessuno lo ha mai sentito proferir parola, quando riceve un ordine si limita a compiere un cenno col capo ed eseguirlo. E’ un esperto in demolizioni furtive e omicidi mirati. I suoi servigi sono apprezzati da tutti i reggimenti catachani.

Guerrieri dei ghiacci Valhalliani

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Si tratta di reparti provenienti dal pianeta ghiacciato di Valhalla che, attraverso un interminabile conflitto contro gli orki, hanno affinato le proprie abilità nel fronteggiare questa razza.

Si distinguono dagli altri reparti per la loro dottrina reggimentale che ricorda ampiamente l’esercito sovietico, nonchè per la loro impressionante capacità di schierare quantità di artiglierie impensabili per altri reparti.

Primigeni Vostroiani

Riferimento Fotografico nella Gallery.

Provenienti dal pianeta Vostroian, questi reparti conferiscono un impronta zaristica alla loro dottrina.
Le loro uniformi ricordano quelle dei cosacchi pre sovietici e uno dei maggiori motivi di orgoglio del reparto è la straordinaria capacità manifatturiera delle armi portatili.

Tali armi, che in altri pianeti sono poco più che strumenti, su Vostroian diventano manufatti unici dalla formidabile affidabilità che vengono passati di padre in figlio a suggello dell’ingresso nell’età adulta.

Conseguentemente alla loro abilità nella costruzione di armi portatili, va notato come i Primigeni facciano larghissimo uso di armi di reparto quali il temibile Requiem pesante e il cannone plasma.

Altri Reggimenti famosi e note

Vanno infine ricordati altri reparti che, seppur meno noti contribuiscono a formare la spina dorsale delle forze imperiali; tra questi figurano la Guardia di Ferro Mordiana, la Legione d’Acciaio di Armageddon, e i Corpi della morte di Krieg.

In termini collezionistici un esercito di Guardia Imperiale costituisce un impegno notevole, sia economicamente che modellisticamente. Tuttavia, a mio modesto parere, possedere un intera armata assemblata e dipinta secondo lo schema di colori e le uniformi tipiche di un certo pianeta rende un colpo d’occhio stupefacente, forse imparagonabile con qualsiasi altro esercito dell’universo di Warhammer 40.000.

Concludo suggerendovi una lettura: L’Edificante Abbecedario del Fante Imperiale (The Imperial Infantryman Uplifting Primer); si tratta di un opuscolo, facilmente reperibile su Ebay o su Black Library che si prefigge di ricreare nel lettore lo spirito del fantaccino da macello all’atto della sua incorporazione. E’ scritto in inglese utilizzando un registro volutamente basso e contiene chicche interessantissime e spassose sulla Guardia Imperiale.

Prossima puntata (finalmente): “L’ Eresia di Horus”

P.s. Da questo articolo abbiamo un nuovo assistente. Diamo il benveniubbo a @Baron! Grande conoscitore del BG di Warhammer 40k!

[nggallery id=164]

Fonti:
wikipedia.org
games-workshop.com
Lexicanum.com

[WarHammer40k] è la rubrica a cura di @Zamma @thedoubleg82 e @Baron che recensiscono il mondo di Warhammer 40000.

Aree Tematiche
Boardgames Games Giochi di ruolo Wargames
Tag
martedì 4 ottobre 2011 - 19:50
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd