Neutrini più veloci della Luce!

10 anni fa

C’è la conferma ufficiale: la velocità della luce è stata superata. I neutrini sono più veloci della luce di circa 60 nanosecondi. Il risultato è ottenuto dall’esperimento Cngs (Cern Neutrino to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini viene lanciato dal Cern verso i Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

Il risultato si deve alla collaborazione internazionale Opera, che con i rivelatori che si trovano nei Laboratori del Gran Sasso ha analizzato oltre 15.000 neutrini tra quelli che, una volta prodotti dall’acceleratore del Cern Super Proton Synchrotron, percorrono i 730 chilometri che separano il Cern dal Gran Sasso. I dati dimostrano che i neutrini impiegano 2,4 millisecondi per coprire la distanza, con un anticipo di 60 miliardesimi di secondo rispetto alla velocità attesa. L’analisi dei dati, raccolti negli ultimi tre anni, dimostra che i neutrini battono di circa 20 parti per milione i 300.000 chilometri al secondo ai quali viaggia la luce.

Un comunicato del centro ginevrino annuncia che i risultati saranno presentati oggi a Ginevra in un seminario alle 16, ritrasmesso via web all’indirizzo http://webcast.cern.ch . I giornalisti che desiderano porre domande potranno farlo tramite i normali canali del Cern o, indica il comunicato conscio dell’interesse internazionale suscitato dalla vicenda, via twitter usando il tag #nuquestions.

Quindi, tralasciando le banali incorrettezze sparse nell’articolo originale, questa scoperta (se confermata) distrugge in un colpo buona parte della fisica moderna nata con la relatività generale di Einstein. E in mezzo c’è da metterci anche un epic win per l’Italia, sia per il ruolo fondamentale dell’Istituto di Fisica Nucleare del Gran Sasso, sia per la notevole quantità di ricercatori italiani che lavorano nello stesso Cern. L’ennesima dimostrazione che la ricerca paga, e i ricercatori italiani ne sanno.

Che sia solo l’inizio di una rivoluzione della fisica moderna? In futuro il 23 Settembre 2011 sarà visto come l’inizio di una nuova era per il nostro modo di conoscere lo spazio? Avremo bisogno di una nuova rubrica sulla “Relatività post speedyneutrino”?

Via Repubblica

Edit_mynameiskile : Questo é il paper con i risultati dell’esperimento a disposizione della comunitá scientifica per studiare il test e confermare/confutare: http://arxiv.org/abs/1109.4897 – grazie a @eklizz per l’info.

Cern: presentato il progetto per il nuovo super acceleratore
Cern: presentato il progetto per il nuovo super acceleratore
Covid19: ecco come stanno contribuendo i fisici nucleari
Covid19: ecco come stanno contribuendo i fisici nucleari
Higgs Boson Pizza Day
Higgs Boson Pizza Day
Internet 2014, il rapporto di Akamai
Internet 2014, il rapporto di Akamai
Il CERN condivide i dati del LHC
Il CERN condivide i dati del LHC
Fabiola Gianotti è il nuovo Direttore del CERN
Fabiola Gianotti è il nuovo Direttore del CERN
ICARUS confuta i neutrini superluminali di OPERA
ICARUS confuta i neutrini superluminali di OPERA