The Ska Side of Sheldon Cooper

11 anni fa

Hey you! Don’t watch that! Watch this!……BAZINGA!

Correva l’anno 1979 e alla posizione numero 2 della chart inglese era presente questo pezzo dei Madness, diventato poi la sveglia mattutina della regina Elisabetta un brano entrato nella storia della musica ska (e non solo).

Anno 1979, qualche mese prima, un improbabile (perlomeno in questo universo) Sheldon Cooper, probabilmente in attesa di una cattedra al Max Planck Institut o aspettando la pubblicazione di un articolo che avrebbe rivoluzionato la fisica teorica, prende in mano un basso e si mette a strimpellare. Conosce un gruppo di londinesi fuori come dei balconi e il resto è storia.

Momento “trova le sette piccole differenze” dal minuto 1:40 in poi.

Per quanto riguarda foto di confronto tra Mark Bedford e Jim Parsons, Google non vuole collaborare, visto che pare si assomiglino solo in codesto video…

[spoiler]
A meno che il nostro Shelly non ami la chitarra a 4 corde e sia riuscito ad inventare davvero il viaggio nel tempo…[/spoiler]

Fonti:

Wikipedia – Madness

Cene musicalcoliche con la propria band

I gemelli non fratelli di Francois Brunelle
I gemelli non fratelli di Francois Brunelle
Flag Stories, tutto quello che avete sempre voluto sapere sulle bandiere
Flag Stories, tutto quello che avete sempre voluto sapere sulle bandiere
My Man, Sir Isaac Newton
My Man, Sir Isaac Newton
Tutti i Bazinga di Sheldon Cooper
Tutti i Bazinga di Sheldon Cooper
3 Person Chess
3 Person Chess
San Valentino
San Valentino
Sheldon's  FFFFFUUUUUUU
Sheldon's FFFFFUUUUUUU