Aokigahara – La foresta dei suicidi

10 anni fa

Aokigahara è una foresta che si trova alla base del Monte Fuji, il celebre vulcano giapponese. La traduzione letterale di Aokigahara è “campo degli alberi blu”.

Questa tetra foresta è caratterizzata da una serie di grotte vulcaniche dal difficile accesso nata su un giacimento di ferro sotterraneo in grado di far impazzire la bussola, proprio per questo molte persone si sarebbero perse al suo interno.

La foresta è diventata famosa però per un’altro motivo, pare che sia la località preferita dai giapponesi per morire, infatti più di 100 persone all’anno decidono di suicidarsi tra gli alberi di questo luogo maledetto. Le autorità del luogo e volontari ogni mese rastrellano la foresta in cerca di corpi senza vita, per lo più impiccati.
Tutti sappiamo che nella cultura giapponese, fin dai tempi dei samurai, il suicidio è uno dei modi più gloriosi di morire e molto probabilmente la scelta di questo luogo è dovuta alla posizione, il monte fuji è considerata una montagna sacra e popolata da divinità.

D’altronde è proprio dal Giappone che arriva il “Manuale del perfetto suicida” di Wataru Tsurumi, un libro che spiega nei minimi dettagli i vari modi per togliersi la vita.

I video mostrano un escursione nella foresta e un’intervista a Azusa Hayano, un geologo del luogo.

Brividi…

Fonte Youtube

Ryan Reynolds mette insieme il diavolo e il 2020 in un nuovo spot
Ryan Reynolds mette insieme il diavolo e il 2020 in un nuovo spot
Il mio primo viaggio a Tokyo
Il mio primo viaggio a Tokyo
Il parco a tema dello Studio Ghibli aprirà nel 2022: ecco i primi concept art
Il parco a tema dello Studio Ghibli aprirà nel 2022: ecco i primi concept art
Il duello tra Darth Vader e Obi Wan Kenobi come non lo abbiamo mai visto
Il duello tra Darth Vader e Obi Wan Kenobi come non lo abbiamo mai visto
Snoke addestra Kylo Ren in un video fan edit
Snoke addestra Kylo Ren in un video fan edit
Hokusai, sulle orme del Maestro a Roma
Hokusai, sulle orme del Maestro a Roma
Perché le balene cantano?
Perché le balene cantano?