Riesumata dopo 4 secoli la salma di Tycho Brahe

12 anni fa

Praga, 15 nov. – E’ stata riesumata nella cattedrale della Tynkirche, a Praga, la salma di Tycho Brahe, lo scienziato danese considerato il padre dell’astronomia moderna.
I resti saranno esaminati per cercare le prove di un possibile avvelenamento, che smentirebbero la tesi ufficiale secondo cui la morte nel 1601 fu causata dallo scoppio della vescica in seguito al ritardo con cui Brahe si reco’ a urinare durante un banchetto.

I dubbi sulla sulla morte dello scienziato risalgono al 1991, quando un team danese analizzo’ i peli della barba conservati in un museo di Praga ed evidenzio’ in laboratorio la presenza di una dose di mercurio superiore di oltre 100 volte a quella normale.

Brahe, grazie ai cui studi l’allievo Giovanni Keplero riusci’ a dimostrare la teoria eliocentrica avanzata da Copernico, catalogo’ piu’ di mille nuove stelle.
Uno studioso tedesco dell’universita’ di Strasburgo, Peter Andersen, aveva avanzato nel 1999 l’ipotesi che Brahe fu fatto assassinare per ordine del re di Danimarca Cristiano IV. La prova sarebbe contenuta nei diari di un lontano parente svedese dell’astronomo, Erik Brahe, ingaggiato come sicario.
Secondo altre teorie, a uccidere il maestro potrebbe essere stato il suo giovane assistente Keplero, che raccolse le ultime parole del grande scienziato, congedatosi dal mondo con la frase: “Spero di non aver vissuto inutilmente”.

Info su Tycho Brahe.

Fonte.

Is Pluto a Planet?
Is Pluto a Planet?
Curiosità spaziali: Europa
Curiosità spaziali: Europa
Curiosità Spaziali: Giove
Curiosità Spaziali: Giove
Giove ha cambiato faccia
Giove ha cambiato faccia
Giove ha cambiato faccia
Giove ha cambiato faccia

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.