I neutrini hanno massa

12 anni fa

Abbondantissimi in natura ma inafferrabili, i neutrini attraversano la materia senza interagire con essa e senza lasciare alcuna traccia. Per questo, ben direzionato, il fascio di neutrini prodotto al Cern di Ginevra, e’ arrivato esattamente a destinazione al Gran Sasso in una frazione di tempo ridottissima.
Sono particelle elettricamente neutre e appartengono a tre famiglie: neutrini elettronici, muonici e tauonici.
L’ipotesi, formulata da tempo, indicata parzialmente da alcuni esperimenti e oggi confermata, era che i componenti di ciascuna famiglia possono trasformarsi in uno dei due altri tipi, in un fenomeno chiamato ”oscillazione”.

Quest’ultimo implica che i neutrini abbiano una massa e che le masse dei tre tipi siano differenti, in contraddizione con la teoria di riferimento della fisica moderna, chiamata Modello Standard, i neutrini sono privi di massa.

Osservata al CERN per la prima volta la metamorfosi di un neutrino, confermando la teoria che i neutrini hanno massa. Una cosuccia che Bruno Pontecorvo, uno dei ragazzi di Via Panisperna, aveva previsto circa 50 anni fa.

Via Ansa

p.s.: l’immagine è relativa all’osservatorio sui neutrini Super-Kamiokande, a Hida City, Gifu, Giappone. Ergo con questa scoperta non c’entra nulla, ma l’immagine era figherrima.

Aerosol: cosa succede in un bagno pubblico quando si tira lo sciacquone
Aerosol: cosa succede in un bagno pubblico quando si tira lo sciacquone
Baikal-GVD: il telescopio spaziale sottomarino per osservare i neutrini
Baikal-GVD: il telescopio spaziale sottomarino per osservare i neutrini
Il Big Bang
Il Big Bang
Tenet: l'analisi dei viaggi nel tempo tra entropia e paradosso del nonno
Tenet: l'analisi dei viaggi nel tempo tra entropia e paradosso del nonno
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN
Viaggiare nel tempo: il libero arbitrio è possibile senza paradossi
Viaggiare nel tempo: il libero arbitrio è possibile senza paradossi
Cioccolato: chiedi al fisico la ricetta perfetta
Cioccolato: chiedi al fisico la ricetta perfetta