Se sei uno di noi:
ajax-loader
123 Avatar di itomi itomi
13
Tempo di Lettura in Minuti
di Antonio Moro

P1160832_1500

Finalmente è arrivato: iOS 7 è stato presentato e possiamo finalmente ammirare il lavoro di Jonathan Ive e dei suoi collaboratori sul nuovo sistema operativo dell’iPhone, iPad e iPod Touch. Vediamo insieme cosa è stato fatto in termini di UI e UX: vi preannuncio che c’è del buono, ma anche tanto da rifare.

Prima di tutto, per i non addetti al settore, vi spiego di tre parole cosa sono UI e UX.

E mo vi cuccate er pippone!

UI sta per User Interface e UX per User eXperience. In pratica i due aspetti con cui si valuta una interfaccia: la sua estetica e il suo uso. L’ho fatta molto breve, c’è internet per voi se volete approfondire.

Apple molla gli ormeggi del “vecchio” per darsi a quello che ritiene il “nuovo”. Uno stacco netto con il passato, fatto di texture, skeumorphismo, sfumini e stondini vari per approdare nel fantastico mondo del flat design.

Ma cos’è questo flat design di cui tanto si parla e ci si riempie la bocca? È una tendenza degli ultimi anni che vuole un graphic design molto minimale, basato su tinte piatte e un sapiente uso del colore e della tipografia per riuscire ad arrivare ad un ordine concettuale sia visivo che funzionale che tolga gli orpelli per portare in primo piano sempre e comunque il contenuto.

Che sia il testo di un articolo, il video che state guardando o la musica che state ascoltando, il flat design si preoccupa di mettersi da parte e offrirvi un’interazione attraverso elementi semplici, ben calibrati e soprattutto minimali, sia visivamente che funzionalmente.

Insomma è una figata. O almeno a me piace molto e ne sono un suo grandissimo sostenitore. Il mio primo lavoro è proprio quello di direttore creativo e mi occupo in particolar modo di interfacce utente, insomma mi occupo di UI e UX da parecchio tempo e questa ultima “moda” direi che rispecchia molto bene i miei gusti personali e le mie convinzioni in termini di user interface design.

Se ad esempio vi guardate il mio bucket su Dribbble dedicato all’UI/UX su mobile, scoprirete che tantissimi professionisti hanno approcciato questa “scuola” e i risultati sono assolutamente eccezionali.

Potete anche fare una semplice ricerca sempre su Dribbble per godere di ottimi esempi di flat design moderno.

Come dicevo questo tipo di design si concentra su pochi, ma fondamentali punti:

  • Graphic Design minimale, tinte piatte
  • Icon Design molto curato
  • Tipografia molto curata
  • Grande attenzione agli spazi, pieni e vuoti
  • Grande attenzione alla scelta e all’uso del colore

Detto questo mi piacerebbe analizzare iOS 7 sotto questi punti di vista, facciamo finta che io debba valutare il lavoro di Apple come se fosse stato fatto nel mio studio, come commenterei i risultati?

Ve lo anticipo già: c’è ancora molto, molto da fare su iOS 7. Il tempo a disposizione di Sir Ive è stato ben poco (8 mesi) e si vede chiaramente nel risultato attuale.

 

 

 

 

Icon Design

Una delle specializzazioni più difficili del graphic design è l’icon design. Una buona icona deve comunicare un messaggio semplice e diretto e se hai scelto il flat design come punto di unione per il tuo lavoro allora sei ancora più nei guai perché devi riuscire a comunicare quel messaggio con molti meno elementi rispetto ad altri stili.

È anche vero che può comunque esserci molta varietà tra un design e l’altro, pur mantenendo buoni i canoni di base già detti:

Flat Design: Icons

Si può passare, come vediamo sopra, da un approccio ad un singolo colore con forme semplici, ma consistenti tra loro (importante l’uniformità di spessore delle linee in particolare) a design più complessi, ma che mantengono relativamente pochi colori e tinte piatte.

L’uniformità visiva è condizione prima di un buon design in questo caso e Apple su questo è cascata malamente nel suo iOS 7.

Le icone delle app preinstallate in iOS 7 sono molto differenti tra loro, sia per stile che per design generale, un erroraccio che nota subito uno che fa il mio lavoro, ma che vi assicuro peggiora l’esperienza anche a chi di tutto questo importa ben poco.
Il Design di iOS 7: Una Analisi di UI e UXSe guardiamo insieme l’home screen già notiamo come alcune icone abbiamo uno stile definito e altre lo cambino notevolmente.

È palese che team diversi hanno lavorato alla creazione di queste icone, probabilmente ogni team era dedicato alla singola applicazione e ne ha realizzato l’icona sotto una guida generale.

Ive nella sua presentazione parla della creazione di una griglia a cui tutte le icone si adeguano… sarà anche vero, ma ditemi voi cosa c’entra l’orribile icona dei Settings con quella dei Reminders o con quella della Camera.

Sfumature, ombre, trasparenze e dettaglio va e viene come impazzito da un’icona all’altra e il risultato finale è un’accozzaglia degna di una raccolta fatta usando Google Images, veramente non ci siamo.

Alcune hanno un buon dettaglio visivo e comunicano con un linguaggio, altre lo abbandonano di sana pianta e intraprendono una strada diversa.

Ma non sono solo le icone delle applicazioni a non convincere: anche le icone degli strumenti all’interno delle stesse sono ben lontane da un buon icon design.

Safari ad esempio introduce delle nuove icone molto particolari, basate su un tratto molto sottile e semplice:

Screen_Shot_2013-06-10_at_3.19.00_PM

Tutte le altre app invece si sono limitate ad appiattire ad un singolo colore le vecchie icone e il risultato è sicuramente più chiaro:

Screen_Shot_2013-06-10_at_3.19.00_PM

Qui il problema non è se è meglio fare icone a righine o piene, il problema è avere un unico linguaggio all’interno di tutto il sistema e, allo stato attuale, iOS 7 fa solo un’enorme confusione sotto questo aspetto. Un vero peccato.

Ci sono letteralmente centinaia di icone in un sistema operativo e realizzarle tutto nello stesso stile è tutto meno che facile, ma qui stiamo parlando di Apple: mi aspettavo molto, molto di più.

 

 

 

Una gran confusione di stili

Proseguendo con il mio sguardo indagatore sulle varie schermate del nuovo sistema operativo di iPhone non posso non notare che questa confusione di stili, per quanto simili tra loro, continua praticamente ovunque.

IMG_2429

In alcune parti si è optato per un flat totale, tinta piatta e semplice tipografia, per intenderci lo stile adottato da Microsoft per i suoi ultimi sistemi operativi. Uno stile molto difficile da realizzare bene perché, come detto, più elementi si tolgono, più è difficile comunicare efficacemente.

L’uso del colore è determinante in questi casi particolari e Apple ci mostra un buon esempio con la schermata di risposta ad una chiamata in iOS 7, la vediamo qui a sinistra.

Il risultato non è dei migliori esteticamente, bisogna ammetterlo, ma il problema più grosso è che ancora una volta si è fatta una scelta che poi non si è riusciti a rispettare in altre parti del sistema.

Un altro aspetto secondo me veramente poco curato è tutta la gestione visiva della top bar nelle applicazioni base.

Come si vede qui sotto, se tenete d’occhio la barra superiore, vedete come si passa da singoli comandi (Aggiungi, Modifica) ad un vero e proprio breadcrumb di navigazione, il tutto realizzato in maniera a dir poco mediocre, tagliando i testi e senza un allineamento e una spaziatura degno di questo nome.

Immagini - iOS 7

L’interazione è richiamata unicamente dal colore blu del testo, a contrasto con il nero del testo del titolo.

Dei semplici tasti iconici o testuali quanto sarebbero stati più chiari e più ordinati in questi casi? A questo punto mi pare che si sia voluto buttare tutto del passato, a prescindere dalla validità del futuro.

Il risultato generale dell’intefaccia in questa app in particolare non è minimale, è semplicemente desertica.

 

 

Tipografia

Ci si salva grazie alla bellezza e al rigore dell’Helvetica Neue, usata con un peso leggerissimo in tutto il sistema: in questo caso è davvero difficile sbagliare ed effettivamente il risultato è apprezzabile in generale.

Il merito va in gran parte al Retina Display in realtà. Lo schermo di Apple riesce a mostrare con grande nitidezza l’anoressico Helvetica e l’effetto è molto gradevole.

Sicuramente un forte passo avanti rispetto al passato, bene così.

Spiekermann non è proprio d’accordo con me. #benzinasulfuoco

 

 

Pannelli

Control Center, Notifiche, pannelli a sinistra e a destra, parallasse: tutti aspetti che rispondono ad una sola domanda: dare profondità alla piattezza del flat design.

Dobbiamo infatti sempre ricordare che non ci stiamo occupando di una rivista, ma di uno strumento interattivo che deve presentare, funzionalmente e visivamente, delle metafore chiare e dirette che aiutino l’utente a dividere tra loro le funzioni per meglio capirle ed utilizzarle.

L’utilizzo di piani sfalsati tra loro è una tecnica semplice quanto efficace e devo dire che Apple qui ha fatto un ottimo lavoro.

I piani superiori al piano principale creano un effetto translucido molto bello, una combinazione di trasparenza e gaussian blur assolutamente efficace da un punto di vista visivo.

Un peccato che funzionalmente, seppur si siano fatti enormi passi avanti, Apple ha aggiunto ben poco, il grande del lavoro fatto è un reskinning purtroppo.

Il nuovo Control Center è una buona idea, realizzata diciamo discretamente.

P1160826_1500

C’è poco ordine visivo e funzionale.

Avere sempre a portata di tap le funzioni più utilizzate sul telefono (torcia, orologio, calcolatrice, camera), gli switch dei servizi (modalità aereo, wi-fi, bluetooth, etc) e qualcos’altro è molto comodo… peccato che il tutto sia un po’ buttato li, come se si sia cercato un contenitore unico per tutte quelle cose che non si sapeva dove altro mettere.

C’è poco ordine visivo e funzionale. Non si usa il colore, ma ci si limita al bianco e nero, rendendo il tutto assolutamente omogeneo visivamente e quindi molto più difficile da utilizzare.
Le icone poi continuano ad avere stili completamente diversi tra loro.

Le icone poi continuano ad avere stili completamente diversi tra loro. Mi chiedo come sia possibile che l’icona della camera nel Control Center (in basso a destra) sia diversa ad esempio da quella usata per la Camera stessa nell’home screen. Manca omogeneità, non mi stancherò mai di dirlo.

 

Il Control Center è comodo, intendiamoci, ho trovato molto utile la torcia ad esempio e soprattutto gli switch dei servizi sono benvenuti (finalmente!) ma il tutto poteva essere realizzato molto meglio.

 

 

13 - 26

Il pannello delle notifiche, che vediamo qua sopra, ha poi aggiunto poco o niente rispetto al vecchio, anzi, ha peggiorato le cose in alcuni aspetti.

Inutile proporre ad esempio una seconda scelta una volta aperto il pannello (today, all, missed) visto che mi aspetto di vedere tutto o quasi con una singola occhiata: non voglio e non devo perdere tempo e invece qui Apple mi chiede di interagire troppo con lo strumento una volta attivato.

Mi aspettavo poi almeno che si potesse passare da un pannello all’altro con un semplice swipe a destra o sinistra.

Mi aspettavo poi almeno che si potesse passare da un pannello all’altro con un semplice swipe a destra o sinistra, e invece niente, l’unico modo è ricordarsi che esiste quell’anonimo menù in alto.

L’eliminazione delle notifiche già viste o non interessanti è poi ancora lasciata alla maledetta e piccolissima “X” di fianco ad ogni macrocategoria: non è possibile swippare via singole notifiche, ma solo tutte in gruppo. E addirittura è necessario un doppio tap di conferma.

Il risultato è che non userete questo pannello come già non lo usavate nella vecchia versione del sistema operativo, affidandovi unicamente ai comodissimi badge numerici in springboard.

 

 

Nuove Gesture

IMG_2433Apple ha inserito finalmente tutta una serie di gesture all’interno di iOS 7: è un metodo di interazione oramai familiare per gli utenti e molto efficace.

Uno swipe dal basso apre il Control Center. Dall’alto si apre invece il pannello delle notifiche.

La ricerca, prima presente in un pannello a sinistra della Springboard, ora è accessibile facendo uno swipe verso il basso, ma senza partire da troppo in alto, altrimenti si aprono le notifiche.

Questo ha permesso di rendere accessibile la ricerca in una qualunque delle schermate della Springboard, ma la sua sovrapposizione concettuale con l’apertura delle notifiche lascia molto perplessi.

Oltre a queste gesture è ora possibile fare uno swipe da sinistra a destra per tornare indietro in alcune applicazioni, sostituendo di fatto il famosissimo tasto “indietro” onnipresente in alto a sinistra in iOS dalla sua prima versione.

Come detto questa cosa funziona solo in alcune app ovviamente e il risultato è che non lo si usa mai visto che quattro volte su cinque lo si fa e non succede nulla.

 

 

Nuovo Multitasking

Finalmente ci hanno ascoltato e si è creato una gestione almeno decente del multitasking, realizzando una copia di quanto già visto su Windows Phone e WebOS, il che è un gran bene, intendiamoci.

13 - 22

Le app si chiudono con uno swipe verso l’alto e scorrono piacevolmente a destra e sinistra, mostrando finalmente l’anteprima del loro stato.

Il problema che personalmente ho ancora con il multitasking di iOS è che viene attivato con un doppio tap dell’unico tasto fisico presente.

Per quanto tutti gli utenti iOS siano abituati a questa cosa, ogni volta che eseguo questa manovra mi chiedo come sia venuto in mente ad Apple di costringermi ad afferrare più saldamente il telefono, posizionare il dito sul tasto fisico ed esercitare la giusta pressione non una volta, non due volte, ma due volte in rapida successione.

Quello che è accettabile su un tasto soft (a schermo o piezoelettrico che sia) diventa molto più complicato con un tasto meccanico.

Oltretutto accedere al multitasking è un’operazione che si dovrebbe fare molto spesso se si usa correttamente il proprio smartphone, tanto spesso che su Android Google ha inserito un tasto dedicato a questa funzionalità. Sarà un caso? per niente.

L’ho già scritto e lo ripeto: ma inserire le funzionalità del Control Center dentro alle notifiche come fanno altri e tenere lo swipe dal basso proprio per attivare il multitasking quanto sarebbe stato più comodo? evidentemente non lo sapremo mai.

 

 

Conclusione

Non ho voluto scendere troppo nei dettagli in questa analisi e mi sono limitato a parlare degli aspetti che più sono balzati al mio allenato occhio di grafico. Avrei dovuto scrivere veramente troppo e addentrarmi in tecnicismi inutili (cosa che ho fatto comunque immagino) ma credo che anche così sia molto chiara una cosa:

iOS 7 ha buone fondamenta da cui partire, ma l’arrivo non è neanche in vista ancora.

Come ho già scritto si vede un po’ ovunque che c’è stata una gran fretta nel mettere insieme un’enormità come il sistema operativo di iPhone in soli otto mesi.

Si è preferito dare la precedenza ad un redesign visivo importante, ma, evidentemente, non si ha avuto il tempo necessario per realizzarlo a regola d’arte come ci si aspetterebbe da un’azienda come Apple.

Vero è che da ieri è partita solo la beta di questo iOS che verrà distribuito al grande pubblico solo il prossimo autunno. Questo significa che c’è ancora tempo per Apple per migliorare molti aspetti visivi e funzionali del suo sistema operativo mobile prima dell’uscita.

Sinceramente non vorrei mai essere nei panni dei designer che hanno lavorato e stanno ancora lavorando a questa corsa contro il tempo. Vi do una pacca sulla spalla virtuale ragazzi, mi rendo perfettamente conto del delirio in cui siete da mesi.

Cazzi enormi da cagare a Cupertino.

 

 

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Creatività Grafica & Design iPhone / iPad Mobile Tecnologie
Tag Articolo:
icon design
TLDR
user interface design
117 LoadingMe Gusta
Loggati

165 Commenti

  1. avatar Yoris 12/6/2013 16:23

    Spero che il design della “risposta alle chiamate” e quella dell’app per le foto sia così perché è ancora in beta…

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:06

      Spero anche io, ma non ci conto troppo. Vedremo.

  2. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:28

    Ma chi è sta Tasha? :D

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 16:39

      uh?

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:39

        La tipa che appare nelle immagini dei messaggi (quella con la canotta rossa) :D

        • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 16:42

          Ah LOL! immagino che tu la possa trovare tra le tante librerie online di foto a pagamento ;)

    • Avatar di Orserico Orserico 12/6/2013 16:44

      lol ce lo chiediamo in molti dal Keynote :D

  3. Avatar di defrag25 defrag25 12/6/2013 16:36

    iOS7 = Windows Phone + Android

  4. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:39

    Cmq il tag “pippone” è molto bello.

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 16:40

      Probabilmente questo articolo lo leggeranno per intero una o due persone in tutto :D

      • Avatar di demoneye667 demoneye667 12/6/2013 16:41

        con me fanno 3 lol

      • Avatar di flynn23 flynn23 12/6/2013 16:46

        4 :)

      • Avatar di mzzntn95 mzzntn95 12/6/2013 16:54

        5 :D

      • Avatar di Slymer Slymer 12/6/2013 17:02

        4 ;)

      • Avatar di Robyz Robyz 12/6/2013 17:18

        6 :res:

      • Avatar di ZeroCool83 ZeroCool83 12/6/2013 17:45

        +1

      • avatar giovannilongo 12/6/2013 17:57

        Al contrario.
        Faccio i miei complimenti all’autore, analisi di questo genere si leggono sempre meno spesso sulla globosfera.

        Effettivamente il lavoro da fare è notevole ed Apple ha sempre abituato ad una ricercatezza nei dettagli fuori dal comune, diciamo che sembra più una beta alla “Microsoft”.
        Tuttavia per spezzare una piccola lancia a favore di Apple, è solo la prima beta della prima versione di iOS7. Mi aspetto che alcune cose verranno migliorate già dalla release ufficiale e via via coi costanti aggiornamenti futuri, un po’ come nel loro stile.

        Alla conferma che è stata fatta una corsa contro il tempo pochi hanno notato che manca addirittura una delle app native storiche, quella dei memo vocali, anche se spotlight effettua la ricerca anche dei memo. Anche la parte del tethering, già annunciata come novità, in pratica non esiste.

        Di certo Steve Jobs non avrebbe approvato mai e poi mai e poi mai alcune di quelle icone, sul carattere tipografico a lui tanto caro è una bella lotta, a me piace ma ho letto sotto di alcune sacrosante considerazioni sulla leggibilità, cosa che devono aver fatto anche a Cupertino visto che adesso è possibile impostare la grandezza del font (cosa alquanto usuale, che non vedo però necessariamente come pecca).

        Comunque ancora complimenti per l’articolo, veramente veramente di livello.

      • Avatar di bluesoul bluesoul 12/6/2013 18:02

        +1 (al numero dei lettori)

      • Avatar di shini shini 12/6/2013 18:05

        7 :D

      • Avatar di Avets Avets 12/6/2013 18:57

        +0.75
        Ho saltato alcune parti :D

      • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 12/6/2013 22:09

        letto…

    • Avatar di danyoutlaw danyoutlaw 12/6/2013 20:44

      +1 Ci sono anche io! ma ho perso il conto! :D

  5. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:41

    Ho una domanda: ma per studiare una buona UX che competenze bisogna avere?
    Perchè non credo che siano gli ingegneri ha pensare i gesti migliori per usare un device.

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 16:45

      Voglio proprio sperare che non siano gli ingegneri! Sono i designer che si devono occupare di esperienza utente in mancanza di una figura dedicata (cioè sempre).

      L’informatica moderna si è messa in testa di popolarizzare strumenti molto complessi: l’unico modo di farlo efficacemente è con una buona UX.

      Apple è solitamente ai vertici per quanto riguarda questo aspetto. Diciamo che su iOS si poteva fare meglio.

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:52

        Ok ma tipo, ogni volta che prendo in mano il mio smartphone trovo alcuni gesti decisamente “intuitivi” ognuno di noi può prendere in mano un oggetto come un tablet o uno smartphone e “farlo funzionare” senza leggere alcun manuale.
        Immagino che per Apple sia uguale se non anche superiore ad Android questa sensazione.

        Quindi mi chiedevo, gesti come “allargare con le dita” per ingrandire, “swipare” per chiudere le app, “tirare giù” la tendina in alto per accedere alle impostazioni, “muovere il dito su e giù” per aumentare/diminuire la luminosità, oltre che a tutto lo studio di “dove metto cosa” (tipo se io sto cercando “hotspot wi-fi” lo trovo con 2 passaggi senza sbagliare) chi lo studia?

        Nel senso, ovvio che quando li usi ti sembrano ovvi, ma come dici tu certe cose come la sovrapposizione tra notifiche e pannello di controllo con uno swipe verso il basso, o il gesto fisico del “doppio click” invece fanno acqua e non sono intuitive, quindi immagino che ci siano degli studi, e anche del trial and error.

        Mi chiedevo come funziona il processo che porta a dire “ok ragazzi in basso tre tasti e uno sarà per il multitasking e con il doppio tap si ingrandisce lo schermo” che poi viene passato agli ingegneri.

        • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 16:56

          Bravo, ora ti rendi conto di che rivoluzione vera in termini di UX sia stato il primo iPhone che per primo ha proposto un’intera interfaccia utilizzabile unicamente con le dita, mettendo insieme concetti vecchi e nuovi e rendendo tutto oggi “scontato” quando non lo era per niente.

          Quando Steve Jobs ha detto che ci hanno lavorato per anni e anni prima di arrivare ad una soluzione non scherzava affatto.

          • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 16:58

            Ahah ma questo era indubbio.
            Persino per un #applemerda come me questa è una roba chiarissima e di cui rendo merito ad Apple :D

          • Avatar di camo camo 12/6/2013 16:58

            ti becchi un +1000 per questa affermazione boss!

          • Avatar di Orserico Orserico 12/6/2013 17:02

            +1000 e 1 :D

          • Avatar di piers piers 12/6/2013 17:45

            a proposito, nel lock screen, mi chiedevo se dà ambiguità il fatto che vicino lo swipe to unlock ci sia una freccia in su, o se c’è qualche tipo di animazione.

            • Avatar di itomi itomi 13/6/2013 02:03

              Crea molta ambiguità, tutti quelli a cui l’ho fatto provare hanno tentato di unlockare dal basso all’alto.

              In realtà quella freccia è riferita al control center che si può aprire anche da telefono bloccato…

              • avatar theprov 13/6/2013 11:13

                Concordo, altro che ambiguità, disorienta proprio. Spero che ricevano pesanti feedback a riguardo.

                Meno male che l’iPad 1 di nonno rimane a iOs 5, sennò sai che palle a rispiegargli tutto, e sicuramente non lo capirebbe facilmente come prima? :D

          • Avatar di madteo madteo 14/6/2013 14:20

            Lode a itomi per l’articolo, ma sulla qualità non vi era dubbio: lurko la lega da eoni, da quando ancora era necessario leggerla TUTTA per aver diritto di parola, ed i suoi scritti sono sempre di livello.

            Detto questo, in merito ai contenuti dell’analisi non posso che essere d’accordo. C’è del buono, si intravede una direzione, ma la situazione è acerba.
            D’altronde, Apple esce da un paio di anni di silenzio creativo a dir poco assordante.
            La sensazione che ho avuto vedendo il demo video di iOS 7 è che in Apple manchi la Visione: Tim Cook è un ottimo contabile, sta traghettando l’azienda verso l’era post-Jobs, ma di certo non sarà lui che darà la spinta creativa.
            Ive per contro, appena preso il controllo ha cambiato linguaggio stilistico: Via le magliette nere e spazio ai colori pastello (non mi piace), il suo design per sottrazione, divenuto evidente con i macbook, ha preso il sopravvento, commettendo il classico errore dei designer più artistici rinunciando all’usabilità, in favore del risultato estetico… senza per altro ottenerne uno strabiliante.
            Sono convinto che iOS 7 sarà un gran passo avanti, alcune idee sono splendide ma la realizzazione non è affatto quella a cui Apple ci ha abituati. mi duole ammettere che sia così dai tempi di Tiger.

        • Avatar di camo camo 12/6/2013 17:02

          @nicholas quello che dici è la differenza tra un ottimo progettista di UI e uno anche solo normale. La cosa bella dei tempi odierni è che la stessa lotta c’è in ambito desktop: finalmente si sta abbandonando la classica interfaccia con menu ad albero per orientarsi su nuove idee: unity, gnome 3 e metro.
          I progettisti di UI hanno tutto il mio supporto perchè cercare di fare cambiare routine agli utonti è un’impresa epica…alla fine anche metro (la UI peggio studiata della storia imho) ha il mio supporto perchè è parte (incompleta) di una innovazione che prima o poi verrà compiuta.

          • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 17:06

            Ok ma qui nessuno mi spiega chi ci lavora a ste cose e come :D
            Solo designer? Esperti di semantica/semiotica? Ingegneri?
            E come funziona il processo?
            Si fanno test a dei candidati? Si crea un’interfaccia di prova e la si usa cercando di capire cosa va storto?
            Generazione spontanea via web?
            Sono curioso :D

            • Avatar di camo camo 12/6/2013 17:08

              LOL è vero non ti ho risposto poi! La risposta è “non lo so” ma che io sappia è molto più scientifico di quel che si creda. Esiste una scala per giudicare una UI. Che io sappia conta i secondo di smarrimento e i movimenti degli occhi degli utenti che l’utente ha alla prima visita. Più dettagli domani quando torna il mio collega con cui parlavo di ‘sta cosa mesi fa!

            • Avatar di uack uack 12/6/2013 17:24

              Ti posso dire come funziona da me considerando che di solito in mezzo ci sta sempre anche un cliente da convincere.

              Partendo da una lista di informazioni/feature che l’applicazione (web, mobile, o desktop) ha, si fa prima una gerarchizzazione in base ad una serie di interviste con le persone che andranno ad utilizzarla (o comunque persone con un profilo corrispondente).

              Fatto quello si definisce un flusso/alberatura di come queste informazioni/feature saranno fruibili dall’utente, in modo da discuterne in tempi brevi con il cliente, e poterla dare al più presto ai backend developer

              Firmato il flusso/alberatura si produce su carta o su pc un wireframe (tipo http://tfa.stanford.edu/sp2011/ex_wireframes/uber-dashboard-wireframe.png ) che verrà discusso col cliente, per poi arrivare ad un prototipo interattivo che viene mandato in test al cliente e agli utenti a cui avevamo fatto l’intervista in precedenza (solitamente gli si chiede di compiere delle azioni senza alcuna spiegazione precedente).

              Finito quello si passa a produrre il mockup, che in parole povere è il wireframe con la grafica definitiva o quasi (UI) che verrà preso come riferimento dai frontend developer.

              Terminati lo sviluppo si passa ad una fase di test privato (prima del lancio del prodotto) e pubblico (dopo il lancio tramite A/B testing) per determinare modifiche relativamente piccole che possono interessare sia la parte di UX, sia quella di UI e sia quella di Copy.

              • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 12/6/2013 17:26

                Thx! :res:

              • Avatar di Robyz Robyz 12/6/2013 17:34

                A tutto questo aggiungi che se l’interfaccia è fisica (nel senso che è composta da oggetti fisici come manette, tasti, leve o dispositivi meccanici) segue una lunga procedura di adattamento dei concetti astratti a quanto è realmente realizzabile tenendo conto di materiali, processi produttivi e costi di realizzazione.

            • Avatar di Robyz Robyz 12/6/2013 17:31

              Ai miei tempi progettazione di interfacce e principi di ergonomia era un esame della laurea di Informatica, niente di ultra specializzato ma metteva le basi per inculcare concetti attorno ai quali girano tutte le declinazioni di UI dal tasto del telegrafo ad oggi. Ovviamente al giorno d’oggi trovi corsi specialistici per progettare UI e UX in svariati settori, anche nei corsi di laurea di industrial design ci sono corsi specifici, per non parlare di master post laurea. La questione poi è che essendo una scienza abbastanza pionieristica e recente, non c’è ancora una “codifica” del sapere univoca… e questo per me è solo un bene ;)

              • avatar Pix 15/6/2013 09:40

                Parole sante: esistono dei punti fermi (leggi legge di Fitz, teoria della gestalt…) ma la UX o più in generale HCI non può e non deve essere intrappolata in schemi precompilati.

        • avatar Pix 15/6/2013 09:37

          Da ingegnere dell’usabilitá (merce sempre poco sfruttata qui in Italia) ti dico che il processo di creazione di una gesture parte essenzialmente dall’osservazione diretta e sul campo del comportamento degli utenti di un sistema. Laddove specifici comportamenti non emergano direttamente si può provare ad inserire più o meno gradualmente alcune metafore o azioni magari desuete, ma offerte come scorciatoie per raggiungere piú velocemente un obiettivo. Nuovamente, l’osservazione sul campo può fornirti utili spunti per capire se, effettivamente, l’innovazione inserita é apprezzata dall’utente poiché porta un beneficio diretto. Purtroppo però quasi mai il processo é così diretto e preciso: tralasciando il concetto di gesture, pensa alle scorciatoie di gmail: utilissime ma usate da veramente poche persone (che magari le considerano utilissime). In altre parole una gesture, una scorciatoia, … diventano uno standard se e solo se sono semplici da usare e/o elicitanti di una qualche azione (magari facilmente metaforizzante).

      • Avatar di Alexander Alexander 13/6/2013 18:39

        In realtà dovremmo chiarire bene cos’è un ingegnere informatico: è in italia che il termine ingegnere informatico è usato a sproposito.

        Ad esempio negli stati uniti non c’è la divisione tra gli informatici e gli ingegneri informatici. C’è la divisione ( come dovrebbe essere ) tra i vari ambiti di lavoro dentro l’informatica: ergo sistemisti, analisti, progettisti, ecc poi sistemi embedded, applicazioni software e tutto il resto del mondo.

        In Italia ( non me ne vogliano gli ingegneri informatici ) dovrebbero sparire per ridistribuire il loro ( attuale ) compito alle due categorie che collegano: gli ingegneri elettronici e gli informatici.

    • Avatar di Orserico Orserico 12/6/2013 16:46

      a*

      comunque lo studio di UI e UX è una branca di Graphic e/o Communication Design

      • avatar Pix 15/6/2013 09:46

        Hmm non sono totalmente convinto di questa categorizzazione. All’estero la UI e UX vengono visti sotto un unico cappello chiamato HCI. Spesso tale ambito é contaminato dal dominio grafico (per forza), dal dominio informatico/ingegneristico dal marketing… È proprio questo il bello: per raggiungere l’obiettivo finale ovvero progettare e implementare un’interfaccia che sia universalmente “usabile” c’é bisogno di una figura che sia cross-domain.

        • Avatar di goriath | FX goriath | FX 15/6/2013 16:10

          Ma infatti la figura del designer dovrebbe proprio essere quella figura cross-domain di cui parli. Mi spiego meglio. Non sto dicendo che il designer ha tutte le competenze settoriali necessarie al conseguimento di un progetto del genere, ma del resto, un vero designer, almeno per come lo intendo io, non dovrebbe neanche essere completamente estraneo alle molteplici discipline che non sono esattamente, o immediatamente, afferenti alla propria territorialità disciplinare. Il fatto è che spesso si vede la figura del designer come una figura altamente specializzata (e questo è vero) in un preciso settore e cioè si tende a vederlo come mero operatore/esecutore di specificità. E questo accade parimenti con altre figure professionali e di stampo ingegneristico (vedi l’informatico, magari confuso spesso e volentieri con l’ingegnere informatico). Diversamente il designer è un individuo sì specializzato, ma fondamentalmente multidisciplinare. Ovviamente non può sostituirsi alla varie figure, ed in ogni caso non è questo il suo compito. Piuttosto, potendo spaziare può facilmente interfacciarsi con tutte le altre figure professionali di ruolo, permettendo che il progetto prosegua attraverso contaminazioni continue piuttosto che avanzare per fasi progettuali a compartimenti stagni. Ovviamente lo stesso discorso può essere fatto analogamente anche per altri tipi di professioni.

    • Avatar di ringk ringk 12/6/2013 17:04

      non credo che siano gli ingegneri ha pensare

      :gn: :gn: :gn:

    • Avatar di Alexander Alexander 13/6/2013 18:35

      È lavoro degli Informatici. Più precisamente di quelli che si occupano dell’Interazione Uomo Macchina. Ci sono fior fior di quattrini che girano in quest’ambito anche perché si sono accorti da relativamente poco tempo che non bisogna mettere al centro della programmazione delle interfacce e affini le funzionalità ma proprio l’utente.

      • avatar Pix 15/6/2013 09:47

        Giustissimo, UCD user center design un approccio poco conosciuto in Italia :D

  6. Avatar di Mastrox Mastrox 12/6/2013 16:47

    Immagino che se effettivamente avessero messo il Control Center dentro il centro notifiche, si sarebbe gridato all’orrendo scandalo di copiare Android. Più di quanto stiano già facendo. Non che sia sbagliato, ma già così è abbastanza, più di così mi sembra un incubo!!

    • Avatar di Cia91 Cia91 12/6/2013 17:05

      Penso che dare agli utenti una UX scabrosa sia ben piu grave che farli gridare “scandalo!”

      Poi magari avrebbero dovuto passare mesi in tribunale ma questa è un altra storia…

  7. Avatar di demoneye667 demoneye667 12/6/2013 16:50

    Ho apprezzato molto l’analisi per lo più spesa sull’aspetto grafico dell’interfaccia. Probabilmente avrei speso qualche parola in piu sulle nuove funzioni, sicuramente ancora da migliorare, ma certamente portano (e confermano) iOs7 come il miglior sistema operative per dispositivi mobili. Dopo l’allontanamento di Scott Forstall c’era bisogno di una sterzata nuova e, come detto nell’articolo, il lavoro di Ive e Federighi non è stato per nulla facile (soprattutto dovendo sviluppare in contemporanea le nuove features di Mavericks), specie per i tempi ristretti.
    Quello che noto è che iOs 7 è comunque pieno di idee. Soprattutto valide e che col tempo certamente miglioreranno sempre di piu. Cosa che probabilmente manca ai confusionari Android e affini.
    Comunque ho goduto molto di più per Mavericks. :popcorn:

  8. Avatar di ehm.en.ems ehm.en.ems 12/6/2013 16:52

    Ed eccomi qui a rispondere al pippone.
    Anticipo che io come te mi occupo proprio di UI e UX (in minor parte, ma si studia), quindi non mi dilungherò molto in quanto mi trovi molto d’accordo con quasi tutto quello che hai detto, non ho ancora provato con mano il nuovo iOS, però già dalle immagini che si vedono in giro si evincono tanti tanti problemi che hai elencato tu e tanti altri designer al mondo. Ora mi domando, come ha fatto una società come la apple, da sempre attentissima al design e all’esperienza utente a toppare così tanto? Ok, non hanno avuto anni di tempo, però 8 mesi non sono pochi per una persona sola, figuriamoci per un team di esperti nel settore (perchè sono esperti si?). Ed il fatto che tanti designer al mondo si sono “accorti” delle cappellate fatte è preoccupante; preoccupante perché la apple stessa non se n’è accorta prima. Speriamo che qualcosa entro settembre la sistemano, ma a questo punto, la vedo dura.

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:01

      Ora mi domando, come ha fatto una società come la apple, da sempre attentissima al design e all’esperienza utente a toppare così tanto?

      Credo che sia una combinazione di poco tempo, team molto grande (si sa che sono stati spostati ingegneri e designer da OS X a iOS per fare prima, creando nuovi team) e cambio del vertice.

      Un nuovo leader che arriva e impone una nuova strada ad un team che sicuramente già stava lavorando a questa versione del sistema operativo crea un chaos non da poco.

      La sfida era veramente enorme e Ive (secondo me) avrebbe dovuto (e forse ha provato a) rifiutarsi di prendere in mano la cosa e di rilasciare la sua versione così presto, sarebbe stato meglio continuare a lavorare in parallelo e vedere un iOS 8 decente… ma è chiaro che i tempi e la concorrenza è diventata mortale in questa industria e semplicemente non c’erano alternative.

      Col senno di poi son bravi tutti… ;)

      • Avatar di piers piers 12/6/2013 17:14

        Però poi non puoi pubblicarmi un video come questo (fichissimo peraltro) e non aspettarti risatine ironiche di sottofondo.
        http://youtu.be/VpZmIiIXuZ0

        Fino all’altroieri Apple era il monte olimpo del design, la perfezione nella cura maniacale di tutto, ora rischia di non esserlo, spero abbiano valutato bene prima se ne valesse la pena..
        Comunque stima per il nostro Ivy.

        • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:21

          Bellissimo il video.

          Ho idea ci sia tanto chaos in Apple in questi mesi, ne usciranno migliori di prima, ne sono certo.

          • Avatar di piers piers 12/6/2013 17:35

            Basta non facciano come con Maps, che hanno glissato sugli errorini fino all’uscita globale e poi son cadute teste. Cioè, non vorrei vedere una lettera di scuse di Ive o.o

            • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:42

              Non credo, gli errori di cui parlo in questo articolo non ti fanno finire in un fosso con l’auto, al babbano medio non frega un cazzo di UI/UX :D

      • Avatar di ehm.en.ems ehm.en.ems 13/6/2013 13:11

        Col senno di poi son bravi tutti…

        Vero, ma capiamo anche che il modo di lavorare dei designer di grandissime aziende come appunto la apple è diverso dal nostro di “piccoli” designer, quelle icone o tanti di quei bug visivi non li hanno visti in 2-3, ma probabilmente un centinaio di persone competenti.

    • Avatar di axel78 axel78 13/6/2013 12:14

      Ora mi domando, come ha fatto una società come la apple, da sempre attentissima al design e all’esperienza utente a toppare così tanto?

      è morto Steve Jobs già da un po’..
      comunque potrebbero fare di peggio tipo prendere il CEo di NOkia o di Yahoo :troll:

  9. Avatar di StigHelmer StigHelmer 12/6/2013 16:59

    La mia impressione è che l’aspetto generale del sistema sia peggiorato molto rispetto quanto conosciuto fino ad ora. La poca coerenza tra gli elementi è la cosa che mi preoccupa maggiormente.. piuttosto di presentarlo in queste condizioni avrei aspettato qualche mese in più. Le nuove funzionalità oltretutto sanno di già visto essendo state introdotte dai concorrenti almeno un paio di anni prima. In generale mi aspettavo molto ma molto di più da Apple..

  10. Avatar di alessandro1985 alessandro1985 12/6/2013 17:00

    http://cdn.leganerd.com/wp-content/uploads/2013/06/IMG_2429.png

    ma lo sfondo non è quello di android?

  11. Avatar di piers piers 12/6/2013 17:04

    Io continuo ad essere convinto che ci sono grossi problemi di leggibilità, per quanto riguarda la tipografia.
    L’ultra light è bello, ma al costo di perdere leggibilità, se lo usi a basso contrasto e magari neanche in grande e su sfondi traslucidi, o senza sfondo, si fa fatica.

    Ad esempio, nella 12ma immagine della galleria, avevo fatto la prova e il contrasto titolo canzone/sfondo è troppo basso, con un font light poi.. -> http://leaverou.github.io/contrast-ratio/#white-on-%23BDD4E4

    Altro esempio: http://d.pr/i/61Hh
    Le informazioni in alto sono pressoché illeggibili.

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:09

      Il pericolo c’è, ma in generale il lavoro sotto l’aspetto tipografico è buono… ripeto, grande merito va allo schermo dell’iPhone, guardare quelle schermate su un PC non è la stessa cosa, te lo assicuro.

      • Avatar di piers piers 12/6/2013 17:29

        È la stessa cosa che mi ha detto un’amica che l’ha effettivamente testato (io non c’ho messo mano), e in effetti dev’essere parecchio diverso vedere il tutto composto e dal vivo.
        Ma io mi son scontrato con l’ultra light già su android (a cercare di capire cosa sto ascoltando, su google music, finisce che tiro sotto qualche vecchina), e secondo me la leggibilità non la puoi mettere a rischio così alla leggera, se ti chiami Apple :gn:

        Ihih, non l’avevo visto il tuit di spiekermann :rofl: :D

  12. Avatar di c3cio c3cio 12/6/2013 17:07

    “Introducing the new iOS windroid”

  13. avatar theprov 12/6/2013 17:08

    Una considerazione sul tasto del multitasking. Io ho un android col tasto home fisico, come iPhone, ma per avere il multitasking devo tenerlo premuto. Trovo molto meglio il doppio clic di iphone, perchè hai sempre un feedback immediato fisico e sai che partirà il multitasking. Io invece non so mai (complice lentezza telefono) se ho premuto abbastanza a lungo, e lo trovo meno immediato.

    Per il resto articolo stupendo: è possibile averne unoidentico riguardo android? Intendo la stessa analisi a livello di icone, gesture ecc. ecc. Oppure c’è già? Ovviamente mi riferisco a android Vanilla, quello dei nexus e delle rom pulite tipo cyanogen,

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:11

      Ho scritto una cosa simile quando è uscito ICS, meno specifico sul design, ma forse ti interessa lo stesso:
      http://leganerd.com/2011/11/21/ics-android-duarte-edition/

      • avatar theprov 12/6/2013 17:17

        Ottimo, immaginavo già lo avessi fatto. E c’è esattamente la critica che penso anche io, alle icone… Se queste di apple sono inconsistenti, quelle di android sono proprio imbarazzanti, hai detto bene. Poi oh, sarò cieco io, sarà lo smartphone mio piccolo, ma sono minuscole cazzo.
        VIVA I QUADRATONI :D

        • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:39

          Si beh anche Android è tutto meno che perfetto, sicuro.

      • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:18

        (ho colto ora l’occasione per reimpaginarlo un minimo con il nuovo editor, mi sono accorto che faceva un po’ cagare)

  14. Avatar di uack uack 12/6/2013 17:08

    In realtà per quanto riguarda la tipografia iOs 7 è criticato in maniera più o meno costante dai vari opinion leader dell’ambito tipografico e del wayfinding design, ne cito uno per tutti
    https://twitter.com/espiekermann/status/344394584798949377

    Sicuramente nel caso di realtà molto grandi (vedi caso Adobe CS6) la comunicazione e l’uniformità di stile tra diverse divisioni è un problema serio e difficile da risolvere, dove le metodologie attuali quali Lean e Agile non arrivano.

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:15

      Spiekermann ne sa sicuramente più di me. Detto questo, a me piace l’helvetica su iOS.

      • Avatar di piers piers 12/6/2013 17:53

        Spiekermann mi dà l’idea di un tipo piuttosto maniacale che se gli sposti il cuscino di un centimetro si vendica dopo due anni

  15. Avatar di isobutilico isobutilico 12/6/2013 17:16

    Cazzi enormi da cagare a Cupertino

    Verissimo

  16. Avatar di cloudlas cloudlas 12/6/2013 17:28

    Ma soprattutto… perchè io non riesco a trovare l’app di LN?

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 17:31

      Apri LN su Safari, tasto centrale in basso, aggiungi alla home, done. ;)

      • Avatar di cloudlas cloudlas 12/6/2013 17:35

        Mitico! Grazie! Scusa l’ignoranza. Per quel che riguarda l’articolo (ed essendo pure io grafico-decoratore) direi che quoto al 100%.

  17. Avatar di Sam Crow Sam Crow 12/6/2013 17:55

    Ho installato la beta su iPhone 5 e nonostante non sia “un adetto ai lavori” come @Itomi ho anch’io la sensazione del: ragazzi abbiamo fatto un gran lavoro e ci siamo fatti un bel culo ma 8 mesi erano pochi per darvi di più. Ora vedremo se la release ufficiale sistemerà altre cose.
    P.s. ma lo “Slide to Unlock ” in iOs 7 non era stato modificato in verticale? io ce l’ho ancora vecchia maniera. Voi? Ah altra cosa che ogni tanto usavo era il campo per i Tweet e Fb nel centro notifiche che ora è sparito. E poi .. e poi…ahh! Spero ci sia la possibilità di cambiare le appdi default nel Control Center che tipo dell’orologio non me ne faccio niente

  18. Avatar di Max Max 12/6/2013 18:55

    Letto tutto… (ormai dopo la provocazione itomiana è d’obbligo specificarlo) :res:

    Allora,concordo con molte cose dette sopra,soprattutto quando si parla delle icone della camera nella lock screen e nel Control Center (solo a me è venuta voglia di tirare il telefono sul muro e gridare bestemmie?)

    Ora tutti sperano nel “in tre mesi sistemeranno tutto”,ma io mi domando se Apple realmente ascolterà le critiche di tutti gli utenti/esperti e si imporrà di sistemare tutto in questo tempo. Parlare con Apple non è semplice,loro sembrano il monolite di 2001: odissea nello spazio.

    Sinceramente vedo che c’è del lavoro volto a modificare drasticamente iOS e molto spesso mi sono chiesto,ma non è che per buttare via tutto (per pulirci bene la faccia dalla merda che ci è schizzata in faccia dopo il rilascio di iOS 6 :rofl:,come ha detto qualcuno…) hanno buttato pure via quel poco di bello che era rimasto?

    Sembra un sistema molto spezzato e questa cosa non mi piace,non siamo su Android :troll:
    Vedremo se modificheranno il tutto,ma ci spero poco.

  19. Avatar di cloudlas cloudlas 12/6/2013 18:57

    @itomi o chi altri ha provato la beta… consigliate di installarla o aspettare il lancio ufficiale?

    • Avatar di itomi itomi 12/6/2013 19:58

      Il sistema è stabile e usabile già da questa beta, ma ci sono molti problemi con le app di terze parti.
      L’app di G+ ad esempio non parte e sto usando la versione per mobile su safari…

      Aspetterei almeno beta 3

    • Avatar di ilparola ilparola 13/6/2013 09:47

      io ce l’ho, tra l’altro da ieri c’è anche iTunes Radio e devo dire che è fico. Però la beta è ancora parecchio indietro, io sto adattando le mie app che devo dire non necessitano di niente, però il sistema è abbastanza instabile

      • Avatar di h4mi5h h4mi5h 17/6/2013 19:29

        @ilparola su che modello di iPhone ? con la build 11A4372q su iPhone 4S, continuo a non aver disponibile iTunes Radio, maremma gatta

        • Avatar di ilparola ilparola 17/6/2013 19:57

          4s… ho fatto il download dal sito developer.apple.com il giorno dopo, ma non c’era subito. Però una cosa è strana, ho tutto settato ita e anche l’app store mi va sull’ us store…

  20. Avatar di parano1dz parano1dz 12/6/2013 19:33

    Finalmente l’articolo che aspettavo di leggere. Sono un profano di design, e mi ha fatto aprire gli occhi su diverse cose. Il mantra sarà quello di aggiustare tutte queste cose per tempo, o quanto meno le più grossolane. Si faranno il culo quadro spero, purtroppo però non ne sono così certo.

  21. avatar shockwave82 12/6/2013 19:41

    Odio Apple, dal profondo del cuore… ma ho comprato qualche anno fa un 3GS usato da un tizio su un forum (già cambiato perchè purtroppo è morto il GPS e altre funzioni e non so spiegarmi il perchè). Se c’è una cosa di Apple che mi piace è l’IOS attuale… perchè cambiarlo??? Trovo IOS molto molto intuitivo e semplice per tutti (ed è una cosa che Apple deve tenere presente… tutti hanno un Iphone e tutti hanno bisogno di un sistema operativo intuitivo al massimo… non puoi permetterti di stravolgere il mondo sperando di non avere ripercussioni… NOKIA a suo tempo ha creato un impero basato sulla semplicità del suo sistema Symbian… TUTTI avevano un NOKIA e tutti sapevano usare un NOKIA.

    Ora ho un telefono cinese con Android, pagato 160 euro e va benissimo, ottimo per uno “smanettone” come me, ma Android è ben lungi dall’avere l’immediatezza e la velocità di IOS.

  22. Avatar di danyoutlaw danyoutlaw 12/6/2013 20:51

    Concordo su tutto. Troppa fretta nel buttare giù roba sperando in un “minestrone a fortuna di icone e interfacce diverse”… C’e anche la gestione delle cartelle che ora (finalmente direi) non è più limitata a 16 app (iphone 5) ma ha la tanto amata “Multifolder”, anche se, graficamente parlando, mi fa davvero cagare. Ora come ora preferisco la vecchia interfaccia, anche se ha qualche limitazione. Staremo a vedere…
    Spero nella versione Definitiva dell’ iOS!
    Comunque bell’articolo! +1

  23. Avatar di ilparola ilparola 12/6/2013 21:29

    La schermata che mi conturba di più è quella del tastierino numerico per comporre i numeri. Non so se la adoro o se mi fa cagare, no nriesco veramente a decidere.

    Comunque, la schermata di risposta alle chiamate, con tutti quegli angoli… Mi fa tanto strano.

    L’interfaccia (in questo caso schermata) più bella in assoluto (oltre a quella di iTunes e del Calendario) è quella che non vedi perchè hai l’orecchio al telefono in quel momento: quella “in call”.

    • Avatar di Le_Roix Le_Roix 13/6/2013 11:37

      A me è piaciuta anche la galleria, nonostante i problemi citati sopra è finalmente ben organizzata e la possibilità di visualizzare tutte le foto e poterle scorrere visualizzando l’anteprima mi sembra ottima, vorrei chiedere a @itomi se è figherrima come nella demo del WWDC.

      Per quanto riguarda le interfacce dedicate alla telefonia: quella di risposta è una cosa brutta che più brutta non si può, il tastierino numerico invece mi piace tranno l’effetto perforazione quando si va a premere un tasto (ma perché?!?), la rubrica onestamente non ce l”ho presente.

      • Avatar di ilparola ilparola 13/6/2013 11:40

        Si è abbastanza figa, ma il fatto è che tutte quelle foto non ti ci stanno, a meno che tu non le abbia su icloud con millemila giga di spazio.

        • Avatar di Le_Roix Le_Roix 13/6/2013 12:17

          Ce n’erano così tante nella demo? Ricordavo al massimo un centinaio (che poche non sono).

          • Avatar di ilparola ilparola 13/6/2013 13:27

            a me sembravan tante… cmq nel mio che ne ho una 60ina è abbastanza useless

            • Avatar di Le_Roix Le_Roix 15/6/2013 00:35

              per curiosità ho controllato il mio, pensavo di averne pochine invece sono a quota 146! :D

      • Avatar di itomi itomi 13/6/2013 11:41

        Funzionalmente la Gallery è figa, esteticamente no

        • Avatar di Le_Roix Le_Roix 13/6/2013 12:20

          Nella demo non sembrava male, dagli screen pubblicati qui effettivamente molti suoi elementi sono schiferrimi.

  24. Avatar di gutul gutul 12/6/2013 21:53

    Di iOS7 nn me ne frega un accidenti, eppure articolo bellissimo +1

  25. Avatar di piliniak piliniak 12/6/2013 22:24

    Mio padre sarà completamente disorientato, ormai era abituato e a 64 anni col primo iphone sarà dura reabituarsi.

  26. Avatar di insane78 insane78 13/6/2013 00:31

    @itomi , sappi che ti odio. da bravo babbano del design, mi guardo il keynote e penso “che ficata, pulito, semplice, minimale” (sarà stato tutto quel bianco, probably).

    Poi leggo il tuo articolo, e adesso è diventato lammerda… :D

    ma la domanda sorge spontanea: ha senso progettare un design di un certi tipo quando inevitabilmente il tuo smartphone sarà invaso da app con icone progettate alla pene di segugio che mai seguiranno l’imrpinting che tu hai dato?

    mi viene da dire: è per questo che ogni volta che mi trovi a usare un sistema android ho questa impressione di “confusione”?

    perchè tutto sommato usando iphone ho sempre avuto una certa idea di ordine che con android proprio non riesco ad avere?

    so che la risposta è dentro di me, ma mi sa che è sbagliata… :)

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 15/6/2013 23:09

      ma la domanda sorge spontanea: ha senso progettare un design di un certi tipo quando inevitabilmente il tuo smartphone sarà invaso da app con icone progettate alla pene di segugio che mai seguiranno l’imrpinting che tu hai dato?

      Mettiamola così, con il passaggio, dopo Microsoft, anche di Apple al “minimal”, tutti gli sviluppatori sentiranno la necessità di adeguarsi e passare anche loro al minimal…
      IMHO, ovviamente.

  27. Avatar di dukeofnormandy dukeofnormandy 13/6/2013 01:44

    Il design del primo iOS è stata una rivoluzione. Il design di iOS 7 purtroppo no.

    Qui si tratta di una scelta ben precisa di Ive, una scelta difficile e di grande responsabilità.
    Ha deciso di cambiare quasi completamente l’interfaccia del sistema operativo mobile più famoso e copiato di tutti.
    Poteva tranquillamente lasciare il tutto molto simile a prima, aggiungendo qualcosina, una variazione lenta, graduale, passo dopo passo, secondo me sarebbe stata la strada più semplice e sicura.
    Lui invece ha voluto rivoluzionare il tutto, e i risultati sono un pò così cosi….come scritto nell’articolo, un’accozzaglia di immagini, icone, stili diversi, concetti.
    Che fine ha fatto il Family feeling? Ora, OS X e iOS non hanno più nulla in comune.
    Adatteranno anche Mavericks allo stile iOS 7?
    A tratti, sembra di avere tra le mani un Symbian di qualche annetto fa.

    • Avatar di Sanzo Sanzo 13/6/2013 03:01

      Si, probabilmente ci sarà un adattamento del prossimo OSX a questo stile. O almeno lo spero, anche perché sta ceppa di skeumorphismo (vedi la maledetta applicazione Note), già fastidioso su iOS, diventa odioso su OSX. Sarebbe necessario però lavorare di pari passo (e soprattutto BENE) al nuovo design su entrambi i fronti, in modo da stupire tutti con effetti speciali all’uscita di Mavericks.

  28. Avatar di Sanzo Sanzo 13/6/2013 02:54

    Ottimo articolo, analisi sintetica (penso che più di così non si potesse stringere) e precisa con la quale, fra l’altro, concordo. Mo so’ cazzi, vedremo come ci salteranno fuori.

  29. Avatar di entrinseco entrinseco 13/6/2013 09:54

    holo…holo everywhere…

  30. Avatar di G_E_N_T_A G_E_N_T_A 13/6/2013 10:47

    finalmente un articolo fatto a modino… #flame

    • Avatar di itomi itomi 13/6/2013 17:13

      Dio santissimo Everyeye! testo giustificato (inserire bestemmia) e neanche un a capo, mi rifiuto di leggere quel wall of text, cazzo c’è scritto, fatemi un riassunto.

      • Avatar di NomeRichiesto NomeRichiesto 13/6/2013 20:33

        Anche se è fuori tema con l’articolo, la questione dell’uso del giustificato nelle pagine internet è molto interessante, soprattutto per me che mi occupo (anche) di software per l’editoria.

        C’è una working draft sui CSS3 che affronta questo problema già da più di 6 mesi sul sito del W3C, ma incredibilmente fino ad ora solo il browser Microsoft ha incominciato a supportarne qualcosina. Tutti gli altri praticamente se ne fregano :)
        (il link lo posto dopo come risposta, così se finisce nello spam-bin, per lo meno questo commento resta :P)

        D’altra parte la gente è già abituata a leggere “muri di piombo”, quando prende in mano un libro. Perchè allora su internet non ci riesce?
        E’ ovviamente un problema di scarsa leggibilità, data dall’errato letter-spacing, dalla mancanza di hyphenation (i trattini che mandano a capo la parola da una riga all’altra), e dalla presenza di river nella pagina (quello sgradevole effetto di spazi bianchi che si congiungono da una riga all’altra, formando per l’appunto dei “fiumi bianchi” verticali sulla pagina stessa). Questi problemi vengono già risolti da anni in fase di impaginazione dei libri, ma su internet mancano ancora gli strumenti.

        Risolvere questi problemi non è affatto facile. Anche solo l’hyphenation, necessita di vocabolari di parole pre-suddivise, e questi vocabolari dovrebbero essere implementati in ogni browser, per ogni lingua esistente.
        La gestione dell’autogiustificazione corretta, inoltre, necessita di parecchio tempo macchina, che aumenta all’aumentare della quantità di testo presente sulla pagina.

        Oltretutto, anche inserendo nei browser tutto ciò che serve per gestire correttamente il testo giustificato, il guadagno in termini di resa visiva sarebbe minimo, perchè ormai lo stile delle pagine internet si è differenziato enormemente dallo stile della carta stampata.
        In compenso qualunque browser implementi le specifiche di questa draft del W3C, finirà per diminuire le prestazioni del rendering delle parole, e questo, in un mondo competitivo come quello dei browser, è un gran problema.

        Il primo browser che implementerà pienamente questa feature, diventerà immediatamente il browser più lento di tutti.

        Morale, non mi stupirei se passassero anni prima che qualcuno affronti davvero questo problema. Nel frattempo, la giustificazione dei testi nelle pagine internet (come giustamente dici anche tu) va evitata accuratamente. :)

  31. Avatar di NomeRichiesto NomeRichiesto 13/6/2013 13:13

    Apple con IOS7 ha implementato la translucenza, che non aveva in IOS6, perché così è molto più elegante di prima

    Microsoft, con Windows 8, ha abbandonato la translucenza, che aveva implementato con Aero sotto Windows 7, perché era pacchiana.

    Come al solito: il marketing si basa sempre sul bingo delle cazzate :)

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 13/6/2013 13:23

      Però nel passaggio al “minimal” di Microsoft con Windows 8, l’effetto Aero non sarebbe coerente, quindi da parte loro ci sta pure.

      Il contrario, invece, passare al minimal e mettere l’effetto aero secondo me è sbagliato…

      Ma poi son punti di vista.

  32. Avatar di PennyKaley | Fuffaiter PennyKaley | Fuffaiter 13/6/2013 14:27

    Avranno diviso il lavoro da fare in reparti differenti.
    E se la supervisione era un “foglietto” di linee guida, ovvio che si sia creata questa disomogeneità generale. Ognuno avrà interpretato a suo modo e fatto alla dog’s dick.
    ;)

  33. Avatar di FedericoG FedericoG 13/6/2013 16:02

    Concordo al 99%
    La mia prima impressione seguendo il keynote, prima di rendermi conto delle grandi imperfezioni visive, è stata “Alleluja Apple si sta riprendendo”, ha finalmente deciso di proporre qualcosa di nuovo per quanto riguarda (uso i termini tecnici che l’autore mi ha insegnato) l’UI e di adeguarsi a quello che gli utenti chiedevano per l’UX guardando ad Android, parlo ovviamente del Control Center.
    Ho sempre detto che un telefono prima di poter mandare missili nello spazio deve essere pratico nell’utilizzo quotidiano, e le “shortcut” alle funzionalità principali e più utilizzate devono essere un must. Nello stesso discorso si inserisce l’1% dell’articolo su cui mi trovo in disaccordo, la critica al Control Center: precedentemente hai affermato che alla base dello stile flat devono esserci semplicità ed omogeneità, e come hai esaurientemente indicato iOS 7 pecca in questo; il Control Center per me è una feature che risponde ai requisiti richiesti. La scelta dei colori (nero su bianco) era obbligata, soltanto bianco su nero si vede meglio ma secondo me non ci azzeccava niente, e altri colori sono improponibili dato che l’effetto blur dello sfondo non annulla a sufficienza i colori sottostanti e quindi si creerebbe un caos non indifferente per l’utente. Questo per quanto riguarda l’ordine visivo, riguardo l’ordine funzionale è vero che ci sono una quantità di icone buttate lì, ma per me è lo scopo del control center, mantenere tutto a portata di pollice, e con l’uso diventa una questione di abitudine. Solo il “widget” del lettore musicale mi lascia un pò perplesso, troppo grande ed invasivo, avrei preferito una soluzione a scomparsa a seconda dell’utilizzo magari.
    Tranne questo appunto articolo interessante e puntualissimo, mi trovi d’accordo su tutto e hai avuto modo di insegnarmi molto (sono uno di quei pochi che secondo te l’hanno letto tutto :D), grazie.
    P.S. Salve a tutti sono nuovo

  34. Avatar di Maury Maury 13/6/2013 23:29

    Articolo veramente interessante, mi è piaciuto parecchio.
    E’ stata fatta un’analisi simile anche per WP8? Lo so che non se lo caga quasi nessuno, ma visto che sono un possessore di un 920 gradirei un parere da chi ne sa più di me. Lo ammetto, inizialmente i quadrettoni mi avevano fatto paura, mi suscitarono orrore e sgomento, probabilmente la paura del cambiamento. Però ora, usandolo, devo dire che mi trovo bene e gradirei capire cosa può essere migliorato. Esempio: mi piace da matti la live tile dei contatti e delle foto, con, rispettivamente, foto contatti e foto memorizzate che si alternano, ma nel contempo non mi piace la schermata di risposta, con quei rettangoli e quadrati grigi, intuitivi sì, che però mi ricordano tanto le vecchie barre Start di win95/98.
    Detto ciò, tornando all’articolo, anche io mi accodo nel dire che probabilmente i vari cambi di capoccia e rivoluzioni interne e di percorso hanno contribuito a progettare e a mettere insieme una grafica poco intuitiva e che mescola troppi stili tutti differenti tra loro. E anche come novità non si può dire che ce ne siano molte. La coordinazione e l’organizzazione forse non sono state delle migliori.

    • Avatar di itomi itomi 13/6/2013 23:47

      Tempo fa ho recensito in anteprima Mango:
      leganerd.com/2011/07/15/recensione-windows-phone-7-5-mango/

      • Avatar di Maury Maury 14/6/2013 00:29

        Ritiro il “non se lo caga nessuno”, altra bella recensione dettagliata

  35. Avatar di Paolo Paolo 14/6/2013 00:20

    Bella analisi, anche se non condivido alcune cose (ma sarà per il fatto che trovo il flat design ormai noioso, visto che è ovunque, un bel po anche in LN :P) se posso, unica correzzione:

    Graphic Design minimale, tinte piatte
    Icon Design molto curato
    Tipografia molto curata
    Grande attenzione agli spazi, pieni e vuoti
    Grande attenzione alla scelta e all’uso del colore

    Apparte il primo punto, tutti gli altri sono caratteristiche che ogni corrente di design deve avere…
    Avrei citato caratteristiche diverse, come il 2d, i colori con forte contrasto e il light font.

  36. Avatar di abandegenial abandegenial 14/6/2013 00:56

    dove si scarica??? :D :rofl: :D :rofl: troll

  37. Avatar di goriath | FX goriath | FX 14/6/2013 02:13

    Il graphic ed il visual non sono branche del design nelle quali mi cimento, pertanto mi limito semplicemente a fare un grosso applauso al Boss per questo articolo davvero delizioso e ben fatto. Del resto alcune “magagne” sono davvero lapalissiane, impossibile non accorgersene, tipo la home che mi appare proprio come una grandissima puttanata :res:

    Sì ok, lo so, 8 mesi, poco tempo, poveri ragazzi con il fumo che fuoriesce dalle orecchie, caos a volontà, però andava detto, almeno una volta :D

    • Avatar di Le_Roix Le_Roix 15/6/2013 21:33

      ehy, ora anche i link alle immagini vengono aperti in LN, grandissimo! :res:
      comunque si tratta di un confronto tra varie schermate di iOS6 e iOS7: l’immagine si sviluppa in lunghezza e conviene aprirlo in un’altra scheda.

  38. Avatar di Zip Zip 15/6/2013 15:08

    un motivo in piu per non comprare un iphone
    hanno lavorato mesi per cambiare le icone, mettere cose gia viste come lo sblocco verticale e il multitasking che se strusci chiudi?

  39. avatar andrea.laureti.96 15/6/2013 23:55

    Bellissimo articolo, anche io sono un amante del flat design!
    Nella seconda immagine dell’articolo, “flat design icona” come si chiama il graphic designer che le ha fatte?
    Grazie, ancora complimenti!
    Andrea

  40. Avatar di shini shini 16/6/2013 06:28

    Sono l’unico a pensare che, indifferentemente dalla versione di iOS, le icone della Home siano sempre troppo grandi?
    Io le rimpicciolirei di un buon 15-20%
    Piu o meno imho dovrebbero esser così:

  41. Avatar di shini shini 16/6/2013 06:43

    Sono l’unico a pensare che, indifferentemente dalla versione di iOS, le icone della Home siano sempre troppo grandi?
    Io le rimpicciolirei di un buon 15-20%
    Piu o meno imho dovrebbero esser così:
    https://www.dropbox.com/s/put2lcmalwa91br/Foto%2016-06-13%2006%2039%2045.png

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 16/6/2013 10:11

      Hmmm…
      Non so…
      Ridurre le icone solo per fare spazio sul display, ma non aggiungere altre righe e colonne?
      Se dovessi ridurle, lo farei per averne di più a schermo, non per averne lo stesso numero.

  42. avatar andrea.laureti.96 16/6/2013 11:32

    Comunque sul fatto della coerenza visiva sono d’accordo, ma c’è da dire che le icone installabili sono tantissime e non hanno coerenza tra di loro, quindi è giusto così, sennò le app della homescreen sarebbero sembrate a parte.

  43. avatar JohnGalt 17/6/2013 23:29

    Spettacolare articolo.

  44. Avatar di peppeuz peppeuz 18/6/2013 09:58

    Grande come sempre itomi!
    Ho rimandato la lettura di questo articolo fino ad oggi per mancanza di tempo, ma devo dire che i tuoi editoriali sono sempre ottimi. :res:

  45. Avatar di GeekNotNerd GeekNotNerd 19/6/2013 11:17

    ..perché non ho voglia di smanettare e mettermi a cercare cose vecchie di un paio di decadi, ma da quando “visto” il keynote ho sempre avuto la sensazione di aver installato sui miei symbian un set di icone IDENTICO!! chissà se qualcuno con una memoria migliore della mia si ricorda.

  46. Avatar di JoeHell JoeHell 19/6/2013 21:57

    Complimenti per l’articolo, mi è piaciuto parecchio :)

  47. Avatar di Sam Crow Sam Crow 24/6/2013 23:47

    Installata lA Beta 2. Per ora non ho avuto grossi problemi. L unica app che non va è Clear

  48. Avatar di eliaballade eliaballade 7/8/2013 22:52

    Sarà che ho il windows phone 8 ma a me sembra un po’ scopiazzato in alcuni aspetti….

  49. Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 8/10/2013 15:41

    Ok, premetto di non averlo provato in beta.
    Sto usando iOS 7 da qualche giorno e, almeno con l’iPhone 4, Apple inizia a deludermi.
    Posso passare sopra gli aspetti estetici, alla fin fine mi interessa che funzioni.
    Mi piace la nuova “veste grafica” del task manager, anche se non è poi così essenziale.
    Ma mi fa incazzare che Apple con iOS 7 mi abbia dato il lag!

    • Avatar di brando brando 8/10/2013 15:59

      idem: devo dire che mi trovo molto bene con le nuove features (tralasciando il deisgn delle icone che fa abbastanza pena) ma su iphone 4 non gira bene.
      Qualche idea per renderlo un po’più performante? disinstallare qualche app aiuterebbe o ormai me lo tengo così?

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd