Il "caso italiano" di Stamina Foundation #LegaNerd
di
pharaz

Il “caso italiano” di Stamina Foundation

Da tempo rimugino sulla necessità di condividere con la Lega, che tanto apprezzo per la sua attitudine alla razionalità e alla competenza in un mondo di idioti, un caso che mi turba fortemente.

E dovrebbe fare lo stesso effetto a chiunque abbia a cuore non solo la medicina, la ricerca ed il SSN italiani, ma anche concetti più universali e fondanti quali metodo scientifico, diritti umani e onestà.

Come vi accorgerete, queste sono solo alcune delle istituzioni e dei concetti fortemente danneggiati, nel breve e nel lungo periodo, da ciò che sta accadendo in Italia di questi tempi e su cui in pochi riescono a farsi un’idea razionale.

Presa la decisione, sono passato a immaginarmi il “come”.

È un argomento delicato, che tocca temi di diritto, di medicina, di etica, e trovo che non sia l’occasione ideale per sfoggiare qualità di sintesi concettuale, chiarezza e completezza che sono necessarie, ma non possiedo a sufficienza. E oltretutto è un argomento troppo importante per non essere trattato nel migliore dei modi.

Permettetemi dunque di proporvi un articolo, pubblicato su “The Embo Journal” in data 3 Maggio 2013, quasi interamente ad opera del professor Paolo Bianco, che espone splendidamente ogni punto della questione.

 

Vorrei che ogni italiano cittadino del mondo che si definisca responsabile, nel nome della scienza e dei suoi metodi, leggesse questo articolo prima di sparar sentenze dannose, e per evitare di non spararne affatto.

Invito voi a farlo perchè sono fiducioso di trovare prima di tutto orecchie disposte ad ascoltare, poi occhi per leggere e approfondire, e soprattutto un cervello pensante nella loggia cerebrale.

È cosa rara, non credete?

Aree Tematiche
Attualità Cultura Medicina Scienze Scuola & Università
Tag
mercoledì 15 maggio 2013 - 11:51
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd