Se sei uno di noi:
ajax-loader

Il “caso italiano” di Stamina Foundation

Da tempo rimugino sulla necessità di condividere con la Lega, che tanto apprezzo per la sua attitudine alla razionalità e alla competenza in un mondo di idioti, un caso che mi turba fortemente.

E dovrebbe fare lo stesso effetto a chiunque abbia a cuore non solo la medicina, la ricerca ed il SSN italiani, ma anche concetti più universali e fondanti quali metodo scientifico, diritti umani e onestà.

Come vi accorgerete, queste sono solo alcune delle istituzioni e dei concetti fortemente danneggiati, nel breve e nel lungo periodo, da ciò che sta accadendo in Italia di questi tempi e su cui in pochi riescono a farsi un’idea razionale.

Presa la decisione, sono passato a immaginarmi il “come”.

È un argomento delicato, che tocca temi di diritto, di medicina, di etica, e trovo che non sia l’occasione ideale per sfoggiare qualità di sintesi concettuale, chiarezza e completezza che sono necessarie, ma non possiedo a sufficienza. E oltretutto è un argomento troppo importante per non essere trattato nel migliore dei modi.

Permettetemi dunque di proporvi un articolo, pubblicato su “The Embo Journal” in data 3 Maggio 2013, quasi interamente ad opera del professor Paolo Bianco, che espone splendidamente ogni punto della questione.

 

Vorrei che ogni italiano cittadino del mondo che si definisca responsabile, nel nome della scienza e dei suoi metodi, leggesse questo articolo prima di sparar sentenze dannose, e per evitare di non spararne affatto.

Invito voi a farlo perchè sono fiducioso di trovare prima di tutto orecchie disposte ad ascoltare, poi occhi per leggere e approfondire, e soprattutto un cervello pensante nella loggia cerebrale.

È cosa rara, non credete?

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Attualità Cultura Medicina Scienze Scuola & Università
Tag Articolo:
Paolo
Paolo Bianco
SSN
Stamina
Stamina Foundation
The Embo Journal
Loggati

126 Commenti

  1. Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:02

    Ci facciamo ridere dietro da tutti, sai che novità.
    Cmq se devi scrivere un articolo scrivilo, non linkarne uno di un altro, eg. io non linko gli articoli di Eichegreen: li leggo li traduco e li rendo disponibili con le spiegazioni e i commenti del caso e li metto nelle fonti per approfondire.

    • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:06

      +1 sono interessatissimo all’argomento ma leggermi e tradurmi una spatafiata di roba mi ha fatto desistere….
      Torno a flammare con i credenti, oggi ho da fare!

      cmq benvengano discussioni come questa sulla lega, mi piacciono!

    • Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 12:15

      Trovo che possa creare un precedente pericoloso, per questo ritengo importante che passi il concetto di “truffa”.

      Hai perfettamente ragione, sarebbe stato più efficace rielaborare l’articolo di Bianco. È successo che ho provato, ma non me la sono sentita. Percepivo di essere meno esauriente, meno pungente, meno logico.

      Spero che possiate chiudere un occhio su questa “forzatura”, e avere la forza di andare a fondo della questione. La ritengo cruciale per la ricerca scientifica, e non credo di essere l’unico.

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:18

        Che il “caso stamina” sia una truffa bella e buona credo che sia chiaro a tutti i normodotati -.-”

      • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:23

        Ne chiudo anche due per quel che mi riguarda, figurati. Mi rendo conto che riscrivere da zero è lungo e complicato ma secondo me aiuta molto la discussione….tutto lì.
        Poi io sono terribilmente pigro, magari è un problema mio…

        :D :D :D mi fai un riassunto??

      • avatar vroby65 15/5/2013 12:43

        sarà anche pungente chiaro e tutto ciò che vuoi ma è in inglese e non tutti hanno
        la padronanza della lingua britannica. Io fatico a leggere e scrivere in italiano figurati l’inglese…

    • avatar bobnuke 15/5/2013 12:16

      Concordo, articoli cosi non servono ad una cippa, piuttosto descrivi bene la situazione in maniera sintetica e/o riassumi l’articolo linkato.

    • Avatar di Itomi Itomi 15/5/2013 12:33

      Stavo per non pubblicare e scrivere in privato la stessa cosa, ma vista la natura delicata dell’argomento è stato saggio riportare un articolo pubblicato su nature.com piuttosto che rischiare di scrivere inesattezze attaccabili.

    • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 00:31

      +1

  2. Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 12:20

    Comunque sia, ci lavorerò ancora. Se avrò in mano un buon lavoro, lo proporrò anche ai più pigri ;)

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:22

      Non è questione di pigrizia, è questione di dire “io di questo argomento qualcosa ne so, quindi prendo questo articolo tra i millemila altri per questo, questo e quest’altro motivo” e quindi spiegare il perchè e il percome.

      Perchè se no domani io linko un articolo di di bella e tutti a dire che il cancro si cura con i beveroni.

      • Avatar di eric11sillabe eric11sillabe 15/5/2013 12:30

        +1 inoltre io ero impaziente di sentire @clostridium in merito

      • Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 12:38

        Got it. Ti ringrazio. :)
        Il concetto in ogni caso era: se volete avere il parere della scienza vera e propria su questo argomento, ecco l’articolo che ritengo più esauriente e chiaro.
        Manca un corollario, e sono d’accordo che sia importante, nel momento in cui devi difendere un concetto in mezzo a mille opinioni differenti. Mi regolerò di conseguenza.

        Comunque sia, sono tante le persone che la pensano diversamente purtroppo. E non sono meno importanti. Sull’onda delle parole di Celentano, di Fiorello, delle Iene e di quell’ignorante di Giulio Golia, il ministero ha preferito ascoltare l’opinione pubblica piuttosto che l’opinione della scienza.

        Se tutti quelli che conosci sono concordi con te, la prossima serata invitami, uscirei volentieri con voi! :rofl: :D

        • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:43

          XD purtroppo no, purtroppo la mamma degli idioti è sempre incinta.
          Ti posso invitare a trollarne un po’ però :D

    • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:28

      Vai tra non ti preoccupare! Io miei miei articoli ho raccontato un sacco di fregnacce in realtà!

  3. avatar Playrom 15/5/2013 12:27

    io non penso sia una truffa, che sicuramente il processo stamina non sia la manna dal cielo, miracoloso ,e che non sia stato provato per decenni è vero , ma alle famiglie con bambini che moriranno dopo qualche mese, e che sembrano avere dei miglioramenti , cosa importa? l’importante è non illuderle dicendo “guarirà sicuramente”

    ma ci rendiamo conto che le cellule staminali sono il futuro della medicina e si tenta di tutto in italia e nel mondo per ostacolarle? in USA con bush erano state bandite le ricerche sulle cellule staminali embrionali, in italia non sono mai state approvate perchè abbiamo la chiesa che rompe le scatole in maniera orribile (e io sono cattolico , figuriamoci cosa ne pensa chi è ateo)

    vediamo di dare la possibilità di fare vera ricerca in italia, poi dopo ciò possiamo lamentarci…

    • Avatar di eric11sillabe eric11sillabe 15/5/2013 12:31

      La questione per noi “esterni” al problema non è l’illusione di guarigione, bensì
      CHI PAGA?

    • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:31

      Io di medicina non me ne intendo, parlo esclusivamente da profano.
      Se mi trovassi in una situazione disperata però vorrei avere tutte le possibilità di cura per me stesso, giudicando secondo la mia etica cosa è giusto o sbagliato, sperimentazione o no, truffa o verità.
      Se avessi un figlio malato farei guerre per delle staminali, non lo nego. Perchè putroppo conosco a mie spese il fatto che in certi momenti la razionalità passa in secondo piano. Il discorso è molto complesso cmq…

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:32

      Se non credi che sia una truffa vuol dire che non hai capito un tubero di medicina, tieni un paio di link.
      http://medbunker.blogspot.it/2013/03/cure-con-staminali-litalia-dei-pifferai.html
      http://medbunker.blogspot.it/2013/03/terapia-con-staminali-riassumendo.html
      http://medbunker.blogspot.it/2013/03/staminali-la-cura-che-fa-inorridire-gli.html

      Detto questo dove erano tutti i fighi che adesso si strappano le vesti quando c’era il referendum sulle staminali?
      A farsi le seghe su un crocefisso, e ogni truffa all’italiana come questa non fa bene alla ricerca, devia fondi e attenzione dalla ricerca vera per dirottarla al baraccone del tizio che vende olio di serpente.

      • avatar Playrom 15/5/2013 12:36

        il problema è che non possiamo dire se è truffa o meno perchè non c’è dietro una sperimentazione , e di sicuro poi non è che siamo a livelli di wanna marchi eh! siamo d’accordo su questo spero..

        per quanto riguarda le cellule staminali , quel referendum è l’esempio che il popolo non può decidere tutto direttamente, e che il referendum con quorum sono una bagianata .
        che si prenda l’iniziativa e si tolga il cappio alla ricerca, che sia un cappio di soldi , o un cappio di leggi

        oltre che alla fecondazione assistita , ma è un altro discorso quello..

        • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:42

          Assolutamente d’accordo, fuori il popolo da queste questioni.
          Possiamo dire che è una truffa tranquillamente, esiste il metodo scientifico appunto per dirci questo.
          Vannoni è un gegno? Lo dimostri o non rompa il cazzo.
          E per ora non ha dimostrato nulla e solo rotto il cazzo, non è diffcile, pubblichi i risultati su nature, condivida il suo metodo gegnale con il mondo così i ricercatori di altri stati lo possono provare.
          Ovviamente nulla di tutto qeusto gli passa per la testa.
          Quindi:
          a) è un truffatore
          b) è un gegno ma non vuole condividere il suo metodo perchè ci gode che i ragazzini malati di altre parti del mondo muoiano di malattie orribili di cui lui possiede la cura.

          direi a) comunque

        • Avatar di gutul gutul 17/5/2013 23:41

          No, siamo esattamente agli stessi livelli di Wanna Marchi.
          Se si spende un’ora a dir tanto per informarsi, e non si riesce a capirlo, allora è il caso di farsi un bel rifornimento di fosforo.

      • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:41

        Boh io non pretendo di essere in grado di giudicare tutto. Semplicemente non ho le basi scientifiche per dire se il metodo è una bufala o meno. L’idea che mi sono fatto è che in Italia di certe cose non si può parlare. che siano staminali o fecondazione eterologa. Oppure eutanasia. Gradirei per quel che mi riguarda maggior libertà di scelta, tutto lì.

        • Avatar di gutul gutul 17/5/2013 23:39

          Il metodo è una bufala.
          I link a Medbunker postati da Nicolas sono quanto di più semplice ed esauriente si possa trovare.
          Non ci sono se, ma , o puttanate varie. Sta gente fa schifo. Farsi imbrogliare da Vannoni è da imbecili.

    • avatar Playrom 15/5/2013 12:34

      sarà che io sono sono un po liberista , un po statalista , secondo me per certe cose non deve pagare lo stato , ma per la medicina lo stato si deve SVENARE per il bene dei cittadini, perchè secondo me è alla base della democrazia la salute…

      @camo concordo con te , uno deve provare di tutto , e di certo le cellule staminali non sono come i maghi e le fattucchiere(che sono da evitare) , un po di possibilità ne danno sicuramente

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:38

        Si deve provare tutto è una cazzata, io in cantina ho dei chiodi arrugginiti e per quanto possa farmi piacere farmi pagare 20.000 euro dai genitori di ragazzini disperati per usarli come cavie dei miei chiodi arrugginiti direi che non è una cosa da fare.

        Si vuole finanziare la ricerca staminale? Sono il primo a dire di si (e al referendum ho votato quello), si vuole finanziare una truffa?
        No grazie, o meglio, non con i miei soldi.

        • avatar Playrom 15/5/2013 12:40

          almeno si spera che tutto ciò apra gli occhi sulle staminali , che le faccia diventare un argomento “mainstream” , perchè si sa, se tutti vogliono una cosa e dietro c’è storie di dolore , la politica la fa (chiamato anche il Teorema D’Urso-Mediaset)

          • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:45

            Magari si, ma il modo è sbagliato, perchè fare “ricerca” come la fa vannoni e le iene non serve a nulla, non è ricerca.
            Inoltre drena soldi da ricerche più utili.
            Mi spiace non ci sono mezzi termini per le truffe, tanto più che, se fosse una cosa fnzionante, ci vorrebbe nulla a dimostrarlo.
            Qui siamo ai livelli di keshe.

        • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:45

          @nicholas hai ragione. Però qui si sta discutendo anche di libertà di scelta. Ti garantisco che in certi momenti della vita avere accesso a cure che, anche se nel breve termine e senza avvallo della scienza, danno risultati vuol dire tanto. Il discorso è comlpesso cmq…mi ricorda quello del metodo zamboni sulla sclerosi.
          Cmq ripeto, io posso giudicare esclusivamente dal punto di vista etico, non scientifico!

          • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:47

            proprio perchè una persona dipserata non è in grado di scegliere bene ci deve essere lo stato a tutelarla.
            Questo è il mio pensiero.
            Io sarei come te: per un familiare sarei disperato e proverei tutto ma razionalmente vorrei che lo stato mi impedisse di fare cazzate.

            • Avatar di camo camo 15/5/2013 12:54

              Si indubbiamente i due punti di vista (malato – stato) sono difficili da conciliare.
              Sul fatto però che lo stato possa tutelare la mia scelta senza farsi influenzare (dal punto di vista economico-religioso-politico e altro) non ne sono così convinto. Nel senso, mi piacerebbe ma ad oggi non credo succeda. Ma non vado avanti perchè se vi dico cosa penso dei vaccini poi mi date del complottista-grillino! :D :D :D

              • Avatar di JoelleVD | Fuffaiter JoelleVD | Fuffaiter 15/5/2013 13:04

                COMPLOTTISTA-GRILLINO!
                Fatto, adesso puoi dirci tutto :)

              • Avatar di camo camo 15/5/2013 13:06

                E allora vuoto il sacco! fa parte di un sistema per controllare le nostre menti!
                :troll

              • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 13:38

                Sveglia!11 Bill Gates usa i vaccini per sterminare la popolazione!11 :D

              • Avatar di fareyus fareyus 15/5/2013 17:52

                e siamo quasi 9 miliardi… ci deve essere lo zampino dello staff di win8. :rofl:

            • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 01:34

              Lo stato e la Medicina, quella con la M maiuscola, non con le lauree in lettere e le cattedre a Scienze della comunicazione! Per favore!

        • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 01:33

          +1

    • Avatar di Kappei Kappei 15/5/2013 12:56

      Già da un po’ sto seguendo la vicenda, grazie soprattutto a MedBunker. Il problema di tutta la vicenda non è il fatto che venissero somministrate queste “cure” (tra virgolette perchè da prendere con le pinze), ma le modalità e le condizioni igieniche con cui venivano somministrate. Si è fatto molto scalpore sul blocco delle terapie, senza verificare il perchè fosse stato fatto, spinti soprattutto da una campagna mediatica che ha fatto un bel po’ di disinformazione.

      • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 01:37

        Beh oltre a COME venivano somministrate c’è il (minuscolo) problema che non funzionano, o meglio non fanno ciò che Vannoni dice, alleviano i dolori, riducono i disagi, ma come palliativo, le ricerche fatte (e citate sia da medbunker che nell’articolo del post qui sopra) dicono che l’effetto è effimero al massimo, un giorno, poche ore…Che senso ha? Imbottiamoli di THC e vedrai che l’effetto dura di più!

  4. Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 12:43

    Il problema è che c’è un iter di sperimentazione, e questo iter non è stato seguito minimamente. Uno è liberissimo di spararsi nei piedi per curare la SLA, ma non è un suo diritto che lo stato gli paghi pistola e munizioni.

    Tutto questo è un insulto a chi nella ricerca crede, ma alle condizioni giuste.

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 12:46

      Col carro! lo stato si deve prendere cura dei cittadini, uno come vanoni dovrebbe stare in cella.

    • Avatar di jackjackjackjack jackjackjackjack 15/5/2013 14:56

      è un insulto che venga sponsorizzata (perché è questo che programmi come le iene fanno) una “terapia” che di provato ha poco e nulla e che dà false speranze a bambini e genitori. ed è un insulto che qualcuno dica dice che “le multinazionali del farmaco vogliono osteggiarlo” quando poi dietro alla Stamina c’é proprio una multinazionale del farmaco. per favore…

  5. Avatar di Sax Sax 15/5/2013 15:15

    Lascio un’articolo a riguardo per i non anglofoni: http://www.ilpost.it/2013/04/12/stamina/

  6. Avatar di Arjuna Arjuna 15/5/2013 15:28

    Brutta storia questa, purtroppo quando si butta in pasto all’emotività dell’opinione pubblica argomenti così delicati finisce in caciara.

    Aggiungo che ho passato due settimane a linkare Medbunker a tutti i miei amici di FB che postavano i link strappalacrime.
    http://medbunker.blogspot.it/2013/03/cure-con-staminali-litalia-dei-pifferai.html

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 15/5/2013 15:29

      Sei una brava persona, io partivo con l’insulto a ogni post.

      • Avatar di Arjuna Arjuna 15/5/2013 16:01

        Io gli insulti me li sono beccati, infatti ho cancellato qualche “amico” da FB. :o

  7. Avatar di sssank sssank 15/5/2013 16:01

    Ehy, se a qualcuno interessasse io faccio traduzioni no-profit, tipo per compagnie di subber non competitive, forum o blog che seguo e di cui mi sento partecipe.
    Non vedo perché non dovrei saltare una sessione di traduzione del classico film indipendente a favore di un articolo scientifico per LN, credo potrei anche ampliare il mio lessico grazie ad articoli di nicchia.
    Ormai questo credo sia andato, la stragrande maggioranza di voi probabilmente l’avrà già letto in inglese.
    Comunque il messaggio è: vuoi postarlo sulla Lega ma non ne hai mezza di tradurlo? piemmami :D

  8. Avatar di jackjackjackjack jackjackjackjack 15/5/2013 16:30

    non so se avete visto la “manifestazione” che si sta svolgendo a Roma adesso… BARE BIANCHE. assurdo.

  9. Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 17:21

    Che boccata d’ossigeno che siete, non avete idea.

    Leggere questi pochi commenti mi ha fatto venir voglia di fare un articolo che vada un po’ più nello specifico della questione, da un punto di vista prettamente scientifico.

    È un gran sollievo rendersi conto di non dover combattere contro una superficialità assordante. Di fronte a quella avrei poche armi.

  10. Avatar di kata1 kata1 15/5/2013 18:27

    Tutto questo è già successo. Il metodo Di Bella: tizio shakera un po’ di sostanze, alcune con noti effetti antitumorali, ha inventato una cura per il cancro. Anzi, la Cura per il cancro, per l’alzheimer e per la sclerosi multipla. Ha guarito 10000 persone. Persone particolarmente evanescenti a quanto sembra, ma un po’ di cartelle cliniche si riescono a raccattare dopo aver insistito tanto. Nessuno è guarito: alcuni stati curati dalla medicina ”ufficiale”, altri il tumore non si sa se ce l’avevano, altri son spariti, altri son morti, altri <> (nel senso che c’era scritto proprio questa espressione, molto scientifica, nevvero?).
    Ma allora, non funziona? Ma no stolto, certo che funziona, funziona perchè è scomodo a big pharma, che ci vuole tutti ammalati perpetui, ed è in grado di sabotare ogni scoperta di ogni cura di ogni malattia, come del resto dimostra la totale assenza di progresso medico della medicina moderna dalla sua nascita. È una cura che i poteri forti non vogliono sia resa pubblica (loro già la usano da decadi), ergo funziona.
    E allora ecco che dobbiamo mobilitarci, scendere in piazza e chiedere a gran voce che per quella cura si rompa ogni buon senso/protocollo di sperimentazione e che la si sperimenti, perchè l’assenza del minimo presupposto scientifico è un’opinione e comunque Di Bella ha i capelli bianchi ed è simpatico, quindi ha ragione lui.
    1999, risorse e denaro usati, sperimentazione conclusa, tasso di risposta dello 0,8%, tanti saluti. Ah, ma no, non può essere, big pharma ci ha sabotati: non possono esistere prove non artefatte contro le nostre idee. Quindi è stata tutta tutta una messa in scena: un immenso teatrino dei poteri forti. Ancora oggi il figlio prosegue la battaglia del padre, potete cercare il suo sito (se volete ridere).
    Meno divertenti altre cose, cito da wikipedia: <>
    <>
    <>
    Ma non solo Di Bella. Qualcuno si ricorda del power balance? Prendi un pezzo di plastica, attaccaci sopra un altro pezzo di plastica, fai pubblicità, profit. Vogliamo parlare dei santoni? Escono dalle fottute pareti. E i medium? sono così tanti che le centraline dell’aldilà sono intasate. Scie? Chimiche. E un’infinità di prodotti del pensiero magico e del complottismo (che vanno di pari passo).
    E ora? c’è un tizio. Lui ha una cura. Che funziona. Lui lo sa che funziona. Perchè sì. le prove non servono, le opinioni sono sufficienti, la statistica è un vezzo da intellettualoidi. <>(cit. dal Corriere).
    Ora sono stati stanziati 3 milioni di euro per la sperimentazione. Lo sappiamo cosa succederà: o la cura funziona oppure è colpa di big pharma. Lui non può sbagliare. È un santo, non ha mai agito in ”laboratori” in cui il materiale organico era sporco eccetera eccetera. È il paladino della libertà di cura. E molti son d’accordo con Lui: ogni persona ha il sacrosanto diritto di essere abusata proprio nel momento in cui è più debole, e ha diritto a esser drogata di speranza venduta a peso d’oro, e magari di esser convinta a rinunciare a cure efficaci e di esser manipolata, sfruttando una mente che spaventata dalla malattia si aggrappa a ogni possibilità. No?

    • Avatar di kata1 kata1 15/5/2013 18:30

      Chiedo umilmente perdono della mia niubbaggine che mi impedisce perfino di coomentare un articolo. Le citazioni che ho usato sono, nell’ordine:
      ‘tra il dicembre 1997 e il gennaio 1998 vengono dedicati al caso Di Bella, sui cinque principali quotidiani, 636 articoli dei quali 86 in prima pagina’
      ‘Il 15 febbraio del 1998 15.000 sostenitori di Di Bella sfilano per Roma per chiedere la gratuità della terapia[13]. Rileva un sondaggio dell’epoca che l’85% degli italiani era favorevole alla cura Di Bella[7].’
      ‘ l’allora Ministro della Salute sottolineò che il presupposto scientifico della sperimentazione era da rinvenire nell’allarme sociale che stava causando la vicenda.’
      ‘ Secondo lui contro la terapia a base di cellule staminali del protocollo Stamina è in atto l’azione della «lobby Agenzia del Farmaco-Farmindustria, per cercare di distruggere questa possibilità di cura»’

      Scusate se ho scritto tanto, ma questi fatti mi sconvolgono ogni volta

  11. Avatar di Chopinhauer Chopinhauer 15/5/2013 18:29

    Bah, la butto lì: ‘sti articoli scritti in questo modo sono sempre imbarazzanti.
    L’avranno detto in mille, ma mi va di rompere le balle oggi.

    • Avatar di Chopinhauer Chopinhauer 15/5/2013 18:31

      Ah, comunque il buon @pharaz non ha colpe. Alla fin fine non era lui ad essere dotato del potere di “pubblicarsi”. L’importante è che ti sia redento, ma se fai un articolo infilaci in mezzo due parolacce che oramai trovo più divertente Wikipedia.

  12. Avatar di pharaz pharaz 15/5/2013 19:33

    Ho capito, concetto afferrato, ci sono.

    L’idea era che

    [@Itomi] vista la natura delicata dell’argomento è stato saggio riportare un articolo pubblicato su nature.com piuttosto che rischiare di scrivere inesattezze attaccabili.

    , ma si, avrei potuto fare di più.

    Probabilmente lo farò, o lo farà qualcuno prima di me. Di certo è un argomento di cui bisogna parlare. Ma volevo evitare di perdere giorni e giorni per tentare (senza avere la certezza di riuscirci) di costruire un testo completo in tutti i sensi per poi sentirmi dire “non ho tempo di leggere, ma sei pro o contro il metodo Stamina? Contro?? Ma come fai ad essere così insensibilee!!1!??”

    Avevo fiducia in questo blog, ed è stata ripagata dalla ragione che vi ho trovato. Ma sono secoli che io è chi è con me sbatte contro muri.

  13. Avatar di lugg lugg 15/5/2013 19:56

    Io ci aprirei una rubrica sulla Lega, in stile Attivissimo ma con (ancora) piu’ ironia ;)

    L’articolo l’ho apprezzato, e capisco pure il dubbio di Itomi, ma qualcosa in piu’ l’avrei detto :)

  14. Avatar di lugg lugg 15/5/2013 19:57

    Non avete idea di come si sta quando su FB i tuoi amici mandano in giro cazzate e se glielo dici sei della “casta”.
    Nno aprlo infatti solo di disinformazione scientifica, parlo proprio di cazzate da tutti i giorni. Oggi e’ uscita quella dei sommergibili tedeschi, per dirne una.

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 09:31

      Vieni nella casta, abbiamo i biscotti!

    • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 12:55

      qual’è quella dei sommergibili tedeschi??? mi manca, uffa, i miei amici pubblicano meno cazzate dei tuoi!!! @lugg

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 13:09

        Anche io voglio sapere!!
        Cosa centrano gli u-boot?

        • Avatar di lugg lugg 16/5/2013 13:31

          Questa e’ la smentita della cazzata, che ovviamente e’ nell’immagine.

          http://www.facebook.com/photo.php?fbid=115748851964050&set=a.106267952912140.1073741825.100005868067655&type=1&theater

          • Avatar di lugg lugg 16/5/2013 14:05

            (nella stessa pagina ci sono anche altre cazzate marcate come tali).
            E’ facile @maicolengel, basta che i tuoi amici frequentino siti marchiati movimentocinquestelle o sinistraalternativa.
            Poi ci sono quelli di destra che pucciano con le cazzate su euro, signoraggio e bilderberg-ocomerazzosiscrive.
            Io il metto tutti sotto una solenne categoria, mi piacerebbe fosse “legaioli” ma purtroppo inizia per “s”.

            • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 14:30

              Avevo già provveduto ad eliminare TUTTI o uqasi i 5stellati dalle cerchie di amicoli, di sinistraalternativa non ne avevo già in partenza! :D

              • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 14:32

                Ma no tienine qualcuno, puoi stuzzicarli ogni tanto, sono belli.

              • Avatar di lugg lugg 16/5/2013 14:35

                Il problema non e’ l’aderenza di un amico o meno.
                Ad es. molti dei link di cazzate li hanno postati miei amici di destra che hanno letto siti grillini.
                Il problema sono proprio i siti.

              • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 14:36

                Il problema sono le persone, non i siti

              • Avatar di lugg lugg 16/5/2013 14:37

                Si’ ma ormai si sono mischiati :)

  15. Avatar di janex janex 16/5/2013 10:50

    Leggo molto leganerd ma scrivo poco.
    Sono di Firenze e conosco di persona i genitori di Sofia (Guido e è Caterina), loro stanno cercando solo di allungare la vita e migliorarne la qualità alla loro figlia, sanno benissimo che le staminali probabilmente non sono la cura definitiva alla malattia. Ma permettono alla figlia di “vivere” meglio.
    Ho una bimba della stessa età e li capisco.
    Dopo la prima puntura Sofia ha riacquistato alcune funzioni che il suo corpo aveva perso da alcuni mesi, questi sono i fatti, non so e non mi interessa dove vuole arrivare Vannoni e Stamina, ma di fronte al niente che gli avevano proposto tutti gli altri almeno questo e’ qualcosa.

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 11:01

      O, molto più probabilmente, i genitori vedono quello che cogliono vedere.
      Poi io ovviamente non ce l’ho con loro, perchè sono disperati e non possono nemmeno immaginare quanto dura sia la loro situazione.
      Ce l’ho con coloro che su di loro speculano, vannoni e tutta la sua teppaglia buona solo a spaccare le pietre con la testa.

    • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 11:14

      @janex , è un argomento delicatissimo specie parlando di una bimba piccola (sono papà di un bimbo di 22 mesi e capisco). Ma quando la Scienza e la Medicina ci spiegano che questa terapia comunque non cura e che al massimo può alleviare dei dolori, per durate massime di 24 ore…non è un po’ come dar loro della morfina? rendendoli difatto dei drogati che dopo non potranno PIU’ farne a meno? e guarda caso il brevetto sulla cura è di proprietà di chi la fornisce…quindi vieni legato a doppio filo a questa gente… Sono sicuro che vedere un tuo caro sorridere di nuovo e magari muovere una mano o masticare del cibo sia come un miracolo…ma se un Medico ti spiegasse che è da ora in poi questa è la sua droga e il suo prezzo è deciso da chi l’ha brevettata…e che comunque sia non porterà a nessuna soluzione definitiva…Boh, io ci penserei svariate volte…ma io sono pro eutanasia e contro l’accanimento sui pazienti, probabilmente fosse mia figlia avrei altri punti di vista…ma razionalmente la penso così!

    • Avatar di gutul gutul 17/5/2013 23:48

      Puttanate.
      Lo stesso metodo, che, per inciso, non funziona per nulla, viene fornito da altre strutture, solo che in maniera sicura.
      Infatti il metodo di Vannoni NON è diverso da altre procedure “caritatevoli”. Pure i brevetti che ha provato a registrare sono stati cassati perché uguali ad altri metodi e, in parte, perchè mal descritti.

      I genitori della bambina sono stati raggirati, e per loro provo compassione.
      Per i ciarlatani invece nessuna pietà, gli auguro di incontrate Ken Shiro in modalità vendicatore, che se lo meritano.

  16. Avatar di janex janex 16/5/2013 11:25

    Sulle 24 ore non sono d’accordo Sofia ha avuto miglioramenti dopo una 15 di giorni la prima e unica puntura che ha fatto e sembrano per ora perdurare ma su questo credo bisogni aspettare del tempo prima di dare giudizi esatti. Faccio un altro esempio: chi prende il cumadin per il cuore è in drogato? Chi prende l’eutirox tutti i giorni per la tiroide? Sono cose diverse certo e non so come funziona il brevetto per i medicinali. Anche io sono per l’eutanasia ma come te non so come mi sarei comportato in questo caso

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 11:34

      La tua obiezione manca il bersaglio stai confrontanto terapie testate e provate che funzionano con l’equivalente di mangiarsi i chiodi rugginosi che ho io in cantina.
      C’è gente che ha bisogno di farmaci per fare una buona vita, non mi sembra un dramma, mi sembra un conquista della medicina

      • Avatar di janex janex 16/5/2013 11:52

        è sicuramente una conquista della medicina sono d’accordo con te era.per rispondere a quello che diceva maicolengel sul fatto di non poter fare a meno di una medicina per vivere meglio. Io dico solo che a questi genitori la scienza ufficiale ha detto che sua figlia deve morire dopo una vita di merda di tre o quattro anni, loro hanno trovato una cura compassionevole e non sperimentata che forse la fa stare meglio (o forse alla lunga peggio… Chi sa?) e vogliono provarla sulla loro figlia. Forse c’è chi vuole farsi ricco e famoso con questa cosa? Se è così spero che chi di dovere vigili e punisca…

        • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 11:56

          Intanto non esiste una “scienza ufficiale” esiste una scienza basata sul metodo scientifico, tutto il resto non è scienza, è fuffa.

          Secondo la cura terapia ciarlatanata di vannoni non funziona.
          se funzionasse non ci vorrebbe nulla dimostrarlo, se non lo fai o non funziona o ci godi che i bambini di altre parti del mondo muoiano.

          Se vuoi usare tua figlia come cavia per sperimentare cure senza base scientifica libero di farlo.
          Ma ripeto, in cantina ho dei chiodi arrugginiti che hanno lo stesso valore di cura delle staminali di vannoni, che faccio? mi faccio pagare 20.000 euro per provare le miei teorie su dei ragazzini innocenti?

  17. Avatar di janex janex 16/5/2013 11:32

    …scusate.mi sono sbagliato in realtà le infusioni sono state due. Una anche prima del casino tirato su dalle iene

    • Avatar di maicolengel maicolengel 16/5/2013 12:24

      Janex, comunque davvero non voglio toccare il caso di Sofia, ho pianto quando l’ho vista alle iene, da papà ormai ogni volta che vedo un film o un il tg e c’è un bimbo che soffre soffro anche io, quindi non voglio insistere, non so cosa farei fossi al loro posto. Ma ciò non toglie che la scienza deve essere quella che ci dice cosa sia e cosa non sia da sperimentare, che siano le staminali o i chiodi arrugginiti. Anche i placebo danno sollievo ma NON CURANO, ecco mi sembra le staminali abbiano effetti simili costando invece molto di più, a casa mia si chiama TRUFFA!

  18. Avatar di lugg lugg 16/5/2013 11:53

    janex, il problema e’ semplice da risolvere: se funzionasse, come mai questa bambina non migliora?
    Mi dici, lo sanno che e’ un palliativo. Peccato che cerchino di farlo passare per panacea: ci hanno fatto una manifestazione al centro di Roma, con tanto di bare bianche. E noi adesso si spenderanno milioni per una cura che FORSE fa qualcosa di palliativo, a fronte di N cure palliative che gia’ funzionano (ovviamente come palliativi) e costano molto meno.

    Ma soprattutto, si fa passare per “cattivo” lo stato e il SSN perche’ hanno interrotto una cura che viene somministrata da un professore di lettere in condizioni igieniche quanto meno dubbie. E’ giusto questo? Perche’ ricordo che la cura e’ stata bloccata per le condizioni igieniche del posto e di conservazione dei medicinali, mica per altro.

    Scusa tanto, ma a far sprecare soldi pubblici perche’ questo tizio conservi roba in mezzo agli scarafaggi e poi la inietti in bambini tanto per vedere se stanno leggermente meglio finche’ non muoiono mi pare priopio un controsenso.

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 11:58

      E non dimentichiamo che vannoni si fa pagare profumatamente per il suo olio di serpente versione 2.0

  19. Avatar di Arjuna Arjuna 16/5/2013 12:04

    @janex
    Per stabilire che un paziente migliora non basta che i genitori dicano: “Sta meglio”.
    Con rispetto parlando, sono le ultime persone che possono stabilire l’efficiacia, perchè sono troppo coinvolti, perchè a volte la speranza di un miglioramento ti fa vedere cose che non ci sono.
    Proprio a questo servono i test medici, a stabilire se c’è stato un miglioramento reale o percepito.

    Per le terapie nuove, i farmaci nuovi, ecc. esistono tutta una serie di procedure per renderli utilizzabili, perchè siano riconosciuti. E queste procedure servono appunto ad impedire che qualunque ciarlatano/incompetente si metta a spacciare per farmaci/cure cosa che non lo sono.
    A me quello che fa innervosire di tutta questa storia è che, sull’onda dell’emotività popolare, scatenata ad arte da quegli avvoltoi delle Iene, siano stati stanziati 3.000.000 di Euro per una cosa che è al livello degli intrugli delle fattucchiere.
    - Esiste una documentazione relativa agli effetti di questa pozione? NO!
    - Esistono referti medici sui pazienti a cui è stata somministrata? NO!
    - Vannoni ha fornito i dettagli di come funzioni? NO!
    Qui si è sfruttata la malattia di una povera bimba per dare visibilità mediatica ad un’organizzazione che opera in un modo, per essere gentili, “poco trasparente”.

    Mi spiace terribilmente per quella famiglia, ma tutto questo non li sta aiutando, sta solo regalando notorietà (e soldi) ad un ciarlatano.

  20. Avatar di janex janex 16/5/2013 12:13

    Rispondo con i fatti. La bambina è sotto rivotril da mesi vi lascio il piacere di cercare su Wikipedia cosa sia. La bambina continua a peggiorare ma con le infusioni di staminali questo degaradamento si blocca e sembra che adesso la bambina non debba fare un intervento per nutrirla ttramite PEG (altra ricerca su google…). Le bare bianche sono state una risposta secondo me sbagliata ad alcune dichiarazioni di parlamentari prima della manifestazione. Oggi si parla molto di questo argomento, fino a mesi fa non fregava nulla a nessuno se non a stamina che si faceva pagare profumatamente le infusioni. Oggi forse si spende soldi per fare una sperimentazione per dire se questo è un ciarlatano o meno è giusto? Non lo so…

    PS io non parlo di chiodi arrugginiti o olio di serpente, mi piace mantenere una discussione su un tono più soft…

    • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 12:20

      Il degradamento non si blocca.
      Il punto è tutto li.
      Allora vannoni ha scoperto una cura incredibile? solo lui in un paese sottosviluppato come il nostro con tutto il mondo che fa ricerca sulle staminali?
      Va bene può anche essere possibile.
      allora che lo dimostri.
      Perchè non lo fa?
      Perchè semplicemente non prende la sua cura, la manda a nature così tutto il mondo la può replicare?

      Se non lo fa, è semplicemente un truffatore. Punto. Non c’è altra spiegazione.

      E per concludere spendere soldi per qualuqnue cazzaro che si fa pubblicizzare in televisione è sbagliato.
      Perchè se no testiamo le cure di qualunque altro cialrtalano, a sto punto testiamo le acque di lourdes o i chiodi che ho in cantina.

      Mi dispiace la scienza sta li per un motivo, il metodo scientifico sarà anche imperfetto ma è il meglio che abbiamo e l’unico che dia risultati.
      E ha delle regole, la prima regola è la ripetibilità, la seconda è che l’onere della prova spetta a chi fa l’affermazione.

      Il resto è fuffa.

      • Avatar di pharaz pharaz 16/5/2013 13:58

        Oh!

      • Avatar di kata1 kata1 16/5/2013 14:05

        Allora vannoni ha scoperto una cura incredibile? solo lui in un paese sottosviluppato come il nostro con tutto il mondo che fa ricerca sulle staminali?

        Se non sbaglio, lui ha sempre detto di aver conosciuto questa cura da due russi a Kharkiv.
        Quindi non si tratterebbe di un paese sottosviluppato come l’Italia, ma di un paese avanzatissimo quale l’Ucraina.

        Hmmm, beh forse non così avanzato, anche se la wiki inglese ha buone parole per Kharkiv come polo scientifico ucraino. Ciò che è veramente strano è che i due ”Volevano portare una metodica nuova nel mondo occidentale” (testuali parole di Vannoni, fonte:
        http://www.corriere.it/salute/speciali/2013/staminali/notizie/biologi-russi-stamina_b4b2c7f4-9878-11e2-948e-f420e2a76e37.shtml).

        Lo scopo della comunità scientifica internazionale ne deduco sia riunirsi il sabato fra amici per giocare a briscola.

        Riusciranno Vannoni e i suoi amici a diffondere il sapere dell’Unione Sovietica in occidente,
        dovendo andare contro a una poderosa organizzazione mondiale che ci tiene segreti gli sviluppi scientifici dell’Urss per tenerci tutti asserviti ai poteri forti? La risposta nella prossima puntata.

        • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 16/5/2013 14:08

          In Soviet Russia stem cells use you!
          Quindi dei ricercatori russi hanno bisogno di un italiano per far conoscere la loro scoperta?
          Seems legit.

          Un russo e un italiano entrano in un centro di ricerca…

    • Avatar di lugg lugg 16/5/2013 12:23

      Innanzitutto togli il “forse”. Sono soldi che sono stati stanziati. E sono soldi miei e tuoi. Che verranno spesi per sperimentare questa cura, che fa solo Vannoni. E Vannoni NON dice che protocollo segue, come dire: “io ti riparo la macchina, ma non ti dico che guasto ha. Ti dico solo che forse potrai andare avanti per un po’ senza che ti si smonti. Sono Xmila euro, grazie”. Se vuoi parlare di fatti, questi sono.

      Che Vannoni sia un ciarlatano e’ gia’ stato detto da dei medici. Le staminali bloccano il degradamento per poche ore, ma vengono ovviamente poi sopravanzate dalla malattia. E’ un effetto gia’ noto. Perche’ ‘sti soldi li devo far spendere per un professore di lettere che fa come gli pare, invece di un centro di ricerca che pubblica dei risultati?

      Come se non bastasse, il fatto che Vannoni conserva male i medicinali e fa fare le infusioni in condizioni igieniche non controllate dimostra ulteriormente la sua ciarlataneria. Non e’ che serva una laurea in medicina per questo eh, basta buon senso.

      Capisci che stai facendo solo vedere un bias grosso come una casa? La disperazione dei genitori e’ comprensibile, ma se loro si vogliono rovinare appresso a un truffatore sarebbe un loro problema. Ora e’ diventato anche nostro, grazie a dei sedicenti giornalisti. E te lo dice uno che ha appena perso il padre causa tumore.

  21. Avatar di Pedro99 Pedro99 16/5/2013 14:47

    Magari almeno un paio di righe nell’articolo per spiegare il caso di cui si sta parlando sarebbero state utili…

    • Avatar di lugg lugg 27/5/2013 23:21

      Magari ti puo’ anche interessare che mr. Vannoni e’ stato bloccato per le condizioni igieniche e di conservazione dei medicinali. E adesso se ne esce che debbano esserci dei paletti? Costui ha la faccia come il culo, veramente.
      Certo che magari 18mila che vogliono questi esperimenti ci sono: sai quanti ne trovo che credono al sangue di S. Gennaro? C’e’ anche gente che vuole il ritorno della monarchia se e’ per questo :D

      • Avatar di Sam Crow Sam Crow 28/5/2013 07:48

        @lugg Stai tranquillo che non sono uno pro-vannoni, l’ ho postato solo perchè veniva intervistato e poteva interessare a qualcuno ;)

        • Avatar di lugg lugg 28/5/2013 08:33

          Ho capito, ma se posti l’intervista a mr. Vannoni non aspettarti cose diverse: lui ovviamente non dira’ mai che il suo vino non e’ buono, noi (nel caso, io) che non e’ vino :D

        • Avatar di lugg lugg 28/5/2013 08:34

          Ammetto che sono biased, comunque :D

      • Avatar di Nicholas | Nè Nicholas | Nè 28/5/2013 09:17

        C’e’ anche gente che vuole il ritorno della monarchia se e’ per questo

        Presente! :D

  22. Avatar di Arjuna Arjuna 6/6/2013 10:01

    Per la serie, al peggio non c’è limite . . . :(

    http://www.lastampa.it/2013/06/05/italia/cronache/stamina-morta-bimba-in-lista-di-attesa-e-la-prima-vittima-causata-dalla-legge-8eynX2a9Kah9WMqGcrQkiN/pagina.html

    In un paese razionale quel soggetto sarebbe internato.
    Nessun pudore, sfruttare una simile tragedia per farsi pubblicità.
    Sciacallo!!! :o

  23. Avatar di Arjuna Arjuna 3/7/2013 09:37

    Tanto per rimanere aggiornati

    Staminali: Nature smaschera Vannoni e Stamina Foundation

    Pubblichiamo una libera traduzione integrale dell’articolo apparso su Nature il 2 luglio 2013 a firma Alison Abbott, a seguito di un’indagine della stessa prestigiosa rivista scientifica internazionale condotta sulla domanda di brevetto di Davide Vannoni. Il professore respinge le accuse.

    Traduzione e formattazione del testo sono opera dell’autore di questo blog. È gradita ogni forma di condivisione, purché si rimandi a questa stessa pagina.

    Gli scienziati palesano serie preoccupazioni in merito a un brevetto che è alla base di una controversa terapia con cellule staminali.

    Davide Vannoni, uno psicologo diventato imprenditore medico, ha attirato a sé l’attenzione della società italiana nel corso dell’anno precedente, cercando di ottenere un’autorizzazione speciale per la sua terapia basata su cellule staminali. Egli ha riscosso un caloroso sostegno pubblico vantando di poter curare malattie mortali – e ha trovato altrettanta fervente opposizione da parte di molti scienziati che affermano che la sua terapia non ha fondamento probatorio.

    Oggi quegli scienziati vorrebbero che il governo italiano ritiri i 3 milioni di euro (3,9 milioni di dollari USA), promessi a maggio dopo aver ceduto alle pressioni dei pazienti, anziché stanziarli per la sperimentazione clinica della terapia. Essi ritengono che il metodo Vannoni sulla preparazione di cellule staminali sia basato su dati inesatti.

    E proprio l’indagine di Nature suggerisce che le immagini utilizzate nella domanda di brevetto del 2010, su cui Vannoni dice che il suo metodo si basa, sono state copiate da pubblicazioni precedenti di giornali indipendenti.

    Lo studio è “uno spreco di denaro e dà false speranze a famiglie disperate”, afferma Paolo Bianco, ricercatore di cellule staminali presso l’Università di Roma e uno degli scienziati che asserisce che la domanda di Vannoni del 2010 per l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti non sta in piedi già al primo esame iniziale.

    “Non sono sorpreso di saperlo”, dice Luca Pani, direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), che ha sospeso nel maggio 2012 le operazioni presso i laboratori della Stamina Foundation di Vannoni locati negli Spedali Civili di Brescia, dopo che gli ispettori conclusero che i laboratori non erano in grado di garantire la preparazione asettica di cellule staminali. Agli ispettori non sono stati mostrati i metodi né i protocolli. “Lì abbiamo trovato un tale caos, che ho capito che non esisteva alcun metodo formale”, dice.

    Ma le domande sollevate sul brevetto che è alla base della metodologia dello studio potrebbero far scoppiare un polverone politico.

    Ben più di 100 persone affette da patologie che vanno dal morbo di Parkinson, alla Sclerosi Laterale Amiotrofica, al coma – quasi la metà dei quali sono bambini – hanno già firmato per sottoporsi allo studio sponsorizzato dal governo, nonostante non esista pubblicazione di un’evidenza scientifica sull’efficacia di tale terapia.

    La Stamina Foundation ha ottenuto il permesso di trattare più di 80 persone con “cure” compassionevoli fin dal 2007, e Vannoni – che non ha pubblicato il follow-up dei dati su questi pazienti – dice che altre centinaia erano in fila in attesa per le terapie quando le attività del laboratorio sono state sospese. I suoi sostenitori hanno tenuto incollerite manifestazioni su e giù per l’Italia all’inizio di quest’anno.

    Differenziazione forzata

    La terapia prevede l’estrazione di cellule dal midollo osseo dei pazienti, il loro trattamento in vitro, e poi iniezioni di questo midollo nuovamente negli stessi pazienti. Vannoni ha ripetutamente evitato di rivelare dettagli del suo metodo diversi da quelli disponibili nella sua domanda di brevetto, che ha indicato come completi.

    Nature ha appurato che un’importante fotografia al microscopio contenuta in questa domanda di brevetto, raffigurante due cellule nervose che erano apparentemente differenziate dalle cellule stromali del midollo osseo, non è originale. Un esperto di cellule staminali contattato da Nature conferma che la fotografia al microscopio mostrata nella figura 3 del brevetto di Vannoni è identica a quello della figura 2b di un documento pubblicato nel 2003 da un team russo e ucraino.

    Elena Schegelskaya, una biologa molecolare che lavora alla Kharkov National Medical University, e un co-autore del paper del 2003, hanno dichiarato a Nature la paternità di quell’immagine.

    Così come il brevetto di Vannoni, anche il paper della Schegelskaya parlava della differenziazione di cellule di midollo osseo in cellule nervose. Ma mentre il brevetto di Vannoni afferma che la trasformazione ha coinvolto le cellule del midollo osseo coltivate per due ore in una soluzione di 18 µM (micromoli) di acido retinoico disciolto in etanolo, il documento della Schegelskaya parla di una soluzione di acido retinoico con solo un decimo di quella concentrazione, e incubando le cellule per diversi giorni. Quindi la stessa identica immagine dovrebbe rappresentare due condizioni dell’esperimento molto diverse.

    Schegelskaya sottolinea anche che la figura 4, una micrografia in bianco e nero contenuta nel brevetto, è identica a quella di un microscopio a colori che lei stessa aveva pubblicato sull’Ukrainian Neurosurgical Journal nel 2006.

    Le cellule di midollo osseo possono differenziarsi solo all’interno delle cellule delle ossa, della pelle o cartilaginee. L’idea che queste possano essere indotte a trasformarsi in altri tipi di cellule è il nocciolo del potenziale terapeutico rivendicato nel brevetto di Vannoni.

    “In realtà nessuno è mai stato in grado di dimostrare in maniera convincente che queste cellule del midollo osseo possano trasformarsi all’interno di cellule nervose”, spiega Elena Cattaneo, ricercatrice di cellule staminali che studia la malattia di Huntington presso l’Università di Milano, in Italia.

    Vannoni, insieme ad altri sostenitori di questa teoria, dice che le cellule del suo metodo possono agire in loco su qualsiasi tessuto danneggiato riducendo l’infiammazione nonché stimolando lo sviluppo dei vasi sanguigni.

    Cambiamenti citotossici

    L’anno scorso, l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti ha emesso un rifiuto ‘pre-finale’ del brevetto Vannoni – quello che consente di risottoporlo ad esame un’ultima volta, anche se Vannoni non l’ha ancora fatto. Il rifiuto ha palesato la mancanza di sufficienti dettagli sul metodo, l’improbabilità della differenziazione durante il tempo di incubazione molto breve descritto, e che la comparsa di cellule pseudonervose in coltura probabilmente è “da additare a mutazioni citotossiche”.

    La sperimentazione clinica italiana sponsorizzata dal governo doveva iniziare il 1° luglio, ma sta ritardando perché Vannoni ha disatteso per tre volte gli impegni presi per rivelare il suo metodo al comitato nominato dal governo che preparerà i dettagli dello studio.

    Tale comitato comprende rappresentanti di AIFA, del ministero della Salute italiano e vari esperti scientifici. Lo stesso è guidato dall’Istituto Superiore di Sanità di Roma, l’ente di ricerca biomedica leader in Italia. Il presidente dell’istituto, Fabrizio Oleari, ha rifiutato ogni commento.

    Nature ha ripetutamente tentato di contattare Vannoni via e-mail e telefonicamente per un commento, dallo scorso mercoledì 26 giugno, ma non ha ricevuto alcuna risposta. Anche Stamina Foundation non ha risposto alle e-mail.

    Irving Weissman, direttore dello Stanford Institute for Stem Cell Biology and Regenerative Medicine della California, dice che il governo italiano sarebbe imprudente a sponsorizzare uno studio con così poche prove di efficacia.

    http://cronachedal900.blogspot.it/2013/07/nature-smaschera-vannoni-e-stamina-foundation.html

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd