Blackbird Rider - una chitarra futuribile, leggerissima, indistruttibile e che suona bene #LegaNerd

The Blackbird Rider might be the dorkiest-looking travel guitar around (that rectangular shape is more ye old minstrel show than rock ‘n’ roll) but the Rider is cleverly designed to squeeze maximum sound out of a tiny body and to be one of the lightest guitars in the world (pound for pound, perhaps also the loudest).

Ebbene si, questa chitarra da viaggio, è artigianalmente ricavata da un unico pezzo di fibra di carbonio e per quanto io sia un tradizionalista nostalgic-retrogrado, la considero assolutamente stupefacente.

Ogni Blackbird Rider è splendidamente realizzata a mano, a San Francisco, da una piccolo team di liutai della baia, veri maestri nell’equilibrare tono, peso e forza attraverso il sapiente utilizzo della fibra di carbonio, materiale che rende questi strumenti non solo indistruttibili e resistenti ad ogni tipo di stress climatico, ma anche estremamente leggeri (poco più di 1Kg).

Direte voi: “Si molto comoda, leggera, resistente, ecccetera… ma suonerà uno schifo e pianissimo come tutte le chitarre da viaggio…oltretutto questa non è nenache in legno buono!

E invece no, questa suona eccome.
Ha quasi lo stesso volume di una chitarra acustica normale grazie a qualche accortezza tecnologica ed innovativa del suo ideatore, Joe Luttwak:
1) Spalla della cassa che arriva fino al decimo tasto.
2) La Stereo Sound Port, ovvero il manico cavo porta il suono sino ad un foro posto in cima alla tastiera.
3) Foro asimmetrico sul top della cassa che amplifica il suono.
4) Essendo composta da un unico pezzo la chitarra non ha le dispersioni sonore che si hanno nelle chitarre composte da diversi tipi di legno.
5) Eccellente sistema di pre-amplificazione.

Non siete ancora convinti?
Beh ascoltare per credere!
Mostra Approfondimento ∨

Eh si, suona anche bene…ma allora dov’è la fregatura?
Nel prezzo ovviamente! Si parte da un costo base di 1600 dollari.

Con “soli” mille dollari però potreste comprarvi il bellissimo Blackbird Ukulele:
Mostra Approfondimento ∨

Ci sono poi anche diversi altri modelli di chitarre della Blackbird (c’è anddirittura un modello discretamente volgare creato in collaborazione con la Ferrari, come potrete notare nella gallery), ma senz’altro la Rider brilla per essere la miglior chitarra da viaggio al mondo.

Per quanto mi riguarda a quel prezzo mi farei una bella Gibson acustica vintage, ma se siete dei musicisti girovaghi mediamente danarosi con tendenze isteriche al collezionismo di chitarre che non disdegnano le novità, beh, non perdetevela!

blackbirdguitar.com

Enjoy carbon-fiber!

Charlie | A65 a.k.a. charlie

"Nel Divan non v'e' certezza"
Aree Tematiche
Grafica & Design Musica
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd