Friends: secondo Jennifer Aniston le nuove generazioni trovano la serie offensiva

Friends reunion riprese

Jennifer Aniston arriverà domani su Netflix con il suo Murder Mystery 2, e durante un’intervista si è soffermata a parlare della serie cult che l’ha resa famosa, ovvero Friends. Secondo l’attrice le nuove generazioni reputano il telefilm offensivo, almeno in alcune sue scene e situazioni.

Ecco cosa ha dichiarato:

Oggi bisogna stare molto attenti a cosa si dice, è dura fare commedia, anche perché il bello delle situazioni comiche si basa su ciò che ci fa ridere riguardo alla vita di tutti i giorni. In passato si potevano fare battute su certi tipi di persone e riderne sopra, ed era un qualcosa che faceva notare quanto ridicole potessero essere. Mentre oggi questa cosa non è consentita. Oggi c’è una nuova generazione di persone che guardando Friends lo trova offensivo. Alcune cose non erano intenzionali, mentre altre sì. Ma non c’era la sensibilità di oggi.

Ricordiamo che due anni fa c’è stata una reunion di Friends che ha rimesso insieme il cast dei protagonisti. Friends è andato in onda dal 1994 al 2004, ed è visibile su Netflix.

Friends reunion riprese

 

 

Matthew Perry: la reazione del cast di Friends alla morte dell'attore
Matthew Perry: la reazione del cast di Friends alla morte dell'attore
Matthew Perry: i tributi dei fan e dei colleghi
Matthew Perry: i tributi dei fan e dei colleghi
Matthew Perry: morto l'interprete di Friends
Matthew Perry: morto l'interprete di Friends
Friends: Ed Sheeran canta a Courteney Cox una canzone ispirata alla serie TV
Friends: Ed Sheeran canta a Courteney Cox una canzone ispirata alla serie TV
Friends: in Cina sono state censurate diverse scene della serie TV
Friends: in Cina sono state censurate diverse scene della serie TV
Friends: le migliori canzoni di Phoebe raccolte in un video di Netflix
Friends: le migliori canzoni di Phoebe raccolte in un video di Netflix
Harry Potter: in Ungheria il film è stato vietato ai minori perché promuove l'omosessualità
Harry Potter: in Ungheria il film è stato vietato ai minori perché promuove l'omosessualità