I Cavalieri dello Zodiaco: il live action presto nei cinema italiani con Sony Pictures

Dopo il nuovo trailer internazionale mostrato ieri sera, ecco arrivare l’attesa – quanto scontata – conferma che il live action de I Cavalieri dello Zodiaco arriverà anche in Italia, e anche prima di quanto potevamo aspettarci: Sony Pictures, difatti, ha pubblicato la locandina italiana ufficiale del film, che reca anche la data d’uscita prevista: una tre giorni nelle sale il 26, 27 e 28 giugno.

Nessun altro dettaglio dell’edizione italiana è al momento noto: i fan del franchise sono ora in fibrillazione per scoprire che adattamento adotterà questo live action, dato che in molti sono affezionati al doppiaggio storico e alle sue voci, che hanno letteralmente fatto la storia del doppiaggio degli anime in Italia ma, al contempo, hanno lavorato su uno dei più grandi “falsi d’autore” della storia del doppiaggio. Staremo a vedere: il trailer non può tardare più di tanto, ormai.

Per il resto, ricordiamo che nel film rivivremo l’origin story di Seiya, giovane scavezzacollo in cerca della sorella perduta che sbarca il lunario coi combattimenti clandestini e che scopre di avere un potere mistico dentro di sé, potere che adopererà per diventare un guerriero sacro votato alla difesa della reincarnazione della dea Athena.
A quanto pare rivivremo la “fuga” del Cavaliere del Sagittario in un flashback e tutta la storia di come Seiya si sia guadagnato l’armatura di Pegaso, scontrandosi infine con il cavaliere della Fenice. Non vedremo, tuttavia, gli altri tre componenti del quintetto originale… almeno per ora.

Questa la sinossi del film:
Quando Seiya, un orfano caparbio e versato nel combattimento scopre inconsciamente i suoi poteri nascosti, scopre anche che potrebbe essere l’unica persona vivente in grado di proteggere la reincarnazione di una dea, inviata per sorvegliare l’umanità. Riuscirà a lasciar andare il suo passato e abbracciare il suo destino, per diventare un Cavaliere dello Zodiaco?
Nel cast, oltre all’astro nascente Mackenyu (che ritroveremo presto anche nei panni di Zoro in One Piece su Netflix), abbiamo Madison Iseman (Jumanji, I Know What You Did Last Summer), Sean Bean (Game of Thrones, The Lord of the Rings, Kingsglaive: Final Fantasy XV, Snowpiercer), Famke Janssen (X-Men, Taken, The Vault), Nick Stahl (Fear the Walking Dead), Diego Tinoco (On My Block) nonché Mark Dacascos (John Wick: Parebellum, Hawaii Five-O, Crying Freeman, Kamen Rider: Dragon Knight, Iron Chef America). La pellicola è diretta dal VFX specialist Tomasz Baginski, mentre lo stunt coordinator è Andy Cheng, lo stesso di Shang-Chi.

Leggi anche:

Prime Video: in arrivo la pubblicità durante la visione
Prime Video: in arrivo la pubblicità durante la visione
Naruto: cosa possiamo aspettarci dal film live-action
Naruto: cosa possiamo aspettarci dal film live-action
Night Swim, la recensione: sotto la superficie tra horror e tragedia
Night Swim, la recensione: sotto la superficie tra horror e tragedia
Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba - Verso L’Allenamento Dei Pilastri, la recensione: un film anime che fa da raccordo, con pregi e difetti
Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba - Verso L’Allenamento Dei Pilastri, la recensione: un film anime che fa da raccordo, con pregi e difetti
Borderlands: il trailer del film tratto dal videogioco
Borderlands: il trailer del film tratto dal videogioco
Dune - Parte due, la recensione: un colossal potente e contemporaneo
Dune - Parte due, la recensione: un colossal potente e contemporaneo
La sigla dei Simpsons: storia di una perla unica
La sigla dei Simpsons: storia di una perla unica