Virgilio e Libero: milioni di italiani senza casella email e il messaggio che escludeva un’attacco hacker è scomparso

2 settimane fa

email lavoro

Milioni di italiani sono stati tagliati fuori dai loro servizi di posta elettronica. Da domenica, non è possibile accedere al client di Libero e Virgilio, due servizi di posta elettronica ancora molto utilizzati in Italia.

L’azienda che gestisce entrambi i client aveva pubblicato un primo messaggio di rassicurazione, spiegando agli utenti di essere a conoscenza del problema e di stare lavorando ad una soluzione. Curiosamente, la prima versione del messaggio escludeva in maniera categorica che i disservizi potessero dipendere da un attacco informatico. Ora quest’ultima parte del messaggio, quella che escludeva lo zampino degli hacker, è stata inspiegabilmente rimossa.

L’azienda che gestisce i servizi, ItaliaOnLine, ora di proprietà del gruppo del magnate egiziano Samih Sawiris e Orascom, ha annunciato di aver individuato il problema e di essere vicina ad una soluzione. Sta di fatto che il problema persiste e che per quel che ne sappiamo – cioè davvero poco – la soluzione potrebbe richiedere ancora molti giorni. Nel frattempo milioni di italiani continuano a non potere accedere alle loro email.

Virgilio e Libero: gli utenti avranno diritto ai ristori, presto verranno contattati per email
Virgilio e Libero: gli utenti avranno diritto ai ristori, presto verranno contattati per email
Libero e Alice, ItaliaOnLine spiega le cause del disservizio
Libero e Alice, ItaliaOnLine spiega le cause del disservizio
Xbox Live, bug mostra le e-mail degli utenti agli hacker
Xbox Live, bug mostra le e-mail degli utenti agli hacker
Apple vs Epic, pubblicate le email tra le due aziende
Apple vs Epic, pubblicate le email tra le due aziende
Straight2Spam, il tool per far finire le tue email nella cartella SPAM del destinatario
Straight2Spam, il tool per far finire le tue email nella cartella SPAM del destinatario
Melissa: il virus informatico che il 26 marzo 1999 paralizzò il mondo
Melissa: il virus informatico che il 26 marzo 1999 paralizzò il mondo
Un minuto di Internet
Un minuto di Internet