Disfonia: come si risolve il disturbo della voce?

2 settimane fa

disfonia

Quando si presenta la disfonia, se è occasionale, è piuttosto comune e colpisce coloro che usano la voce per lavoro. Questa patologia potrebbe avere condizioni e sintomi più gravi. Ecco quali possono essere:

  • infiammazioni come laringiti
  • allergie
  • reflusso gastroesofageo
  • stress
  • l’età avanzata
  • traumi
  • gozzo tiroideo che può comprimere le vie aeree
  • lesioni benigne, ad esempio noduli, polipi, cisti
  • tumore

La disfonia è un sintomo comune del tumore alla laringe. Il rischio principale per il tumore alla laringe è il fumo. La raucedine è il sintomo riscontrabile nella disfonia. Di seguito i sintomi che potrebbero indicare la presenza di tumore alla laringe:

  • tosse
  • emottisi
  • perdita di peso
  • disfagia: ossia la difficoltà nel deglutire

La diagnosi della disfonia è un esame attento obiettivo, inclusa un’anamnesi completa. Durante quest’ultima si può valutare la raucedine, qui si potranno riscontrare altre componenti come afonia o diplofonia con uso di apposite scale vocali. Le corde vocali possono essere analizzate per riscontrare anomalie con la laringoscopia e laringostroboscopia. Possono essere utilizzate anche TC o RM.

La disfonia può essere trattata con terapia del linguaggio e con l’aiuto di un logopedista, se non c’è un tumore. A volte, è utile anche la chirurgia per lesioni benigne delle corde vocali, mentre iniezioni di steroidi sono raccomandate per granulomi. Per la disfonia spasmodica servono iniezioni di tossina botulinica e l’intervento chirurgico.

Per infiammazioni saranno necessari farmaci antinfiammatori o antiacidi in caso di disturbi del reflusso. Per il trattamento di infiammazioni possono essere necessari dei farmaci antinfiammatori, o antiacidi in caso di disturbi del reflusso. Per il cancro laringeo saranno fondamentali chemio e/o intervento chirurgico, secondo la patologia riscontrata. 

 

 

Binge-eating: disturbo grave, a volte senza sintomi
Binge-eating: disturbo grave, a volte senza sintomi
Disturbi alimentari: un nuovo studio dà speranza ai pazienti
Disturbi alimentari: un nuovo studio dà speranza ai pazienti
Covid-19, riconoscere l'infezione dalla voce? Sì può grazie all'IA
Covid-19, riconoscere l'infezione dalla voce? Sì può grazie all'IA
Covid-19, riconoscere l'infezione dalla voce? Sì può grazie all'IA
Covid-19, riconoscere l'infezione dalla voce? Sì può grazie all'IA