Firenze è la città dove gli Italiani rompono più smartphone

2 mesi fa

WeFix Lab, dipartimento statistico di iFix-iPhone.com, ha stilato una classifica delle Regioni e delle Nazioni dove gli Italiani in questo 2022 (d’estate) hanno rotto più smartohone. Nonostante quest’anno sembra esserci stata un’equa distribuzione, alcune città hanno spiccato più di altre.

Stando a quanto segnato da WeFix Lab, le mete più disgraziate sono state la Toscana (con la città di Firenze in testa), il Trentino Alto Adige, la Puglia e la Sicilia per quanto riguarda l’Italia. Fuori dalla nazione, invece, sembra esserci una forte concentrazione su Francia, Grecia, seguite da Albania e Croazia.

Dove, come, chi?

Passando al dettaglio, iniziano ad uscire fuori informazioni interessanti. Sembra infatti che il mare, insieme alle località simili come piscina, laghi e via discorrendo, siano il fulcro di questa sfortuna, seguiti dagli stadi (per concerti e non solo), piazze e strade, e infine montagna. Se siete curiosi invece di scoprire quali giorni sono tra i più sfigati, allora il mercoledì è il peggiore, battendo quindi il tanto bistrattato lunedì.

Il brand più riparato stando ai dati sembra essere l’Apple (con iPhone X in testa), seguito da Samsung al secondo posto (con un grande distacco). I danni più frequenti? Schermo rotto, sicuramente, anche se alcune riparazioni riguardano spesso la memoria piena, che arriva al terzo posto.

Parlando invece di chi, sembra che gli uomini siano i più distratti, ma di poco (57,8%), mentre per quanto riguarda l’età la fascia più distratta si attesta sotto i 65 anni (sebbene i giovanissimi siano più attenti a loro volta).

Lo studio è stato redatto dal WeFix Lab il Dipartimento Statistico di iFix-iPhone.com. I numeri fanno riferimento alle statistiche relative alla navigazione del sito, le richieste ricevute dal supporto della piattaforma ed alle prenotazioni ricevute dalle singole province e regioni italiane oltre alle richieste di supporto provenienti da residenti/domiciliati in Italia dall’ estero per l’Italia; nel periodo 20 Mag – 15 Sett 2022.

Unione Europea: regole in arrivo per aumentare la longevità dei telefoni?
Unione Europea: regole in arrivo per aumentare la longevità dei telefoni?
Fotocamere da 200 MP: il nuovo standard si fa sempre più vicino
Fotocamere da 200 MP: il nuovo standard si fa sempre più vicino
Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Cina, proibiti i telefonini a scuola per combattere la dipendenza da internet
Cina, proibiti i telefonini a scuola per combattere la dipendenza da internet
Smartphone, il mercato regge la crisi Covid: forte crescita per Xiaomi (che supera Apple)
Smartphone, il mercato regge la crisi Covid: forte crescita per Xiaomi (che supera Apple)

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.