Urban Nature: ritorna la festa della natura

2 mesi fa

Urban Nature WWF

La sesta edizione della festa della natura, Urban Nature, è prevista in data 8-9 ottobre. Un evento promosso dal Wwf con lo scopo di valorizzare la natura in ambito cittadino rinnovando gli spazi urbani con un tocco di biodiversità. Già oggi il 55% delle persone mondiali vive in aree urbane, una percentuale che arriverà al 70% in un prossimo futuro. Attualmente però il verde attrezzato allo sport e al gioco è appena del 14% del verde urbano. Ecco che si necessita di una riqualificazione.

Le piante sono essenziali per depurare l’aria dalle polveri sottili, creano ombra, regolano temperatura e assorbono i gas serra. La natura nelle città è un toccasana anche per malattie cardiache, patologie particolari, ansia, depressione e obesità. Ideale per i bambini ricoverati in ospedale e per la loro riabilitazione. Ecco che l’evento Urban Nature ha realizzato una grande raccolta fondi nelle piazze italiane. Si può acquistare una felce, in modo che tutti potranno aiutare il Wwf a portare un pezzo di natura negli ospedali con piccoli giovani pazienti.

Lo scopo è la realizzazione di 10 oasi in ospedale in modo che la presenza di spazi verdi possa beneficiare il recupero dei piccoli malati. La scelta è ricaduta sulla felce, perché è una pianta che riesce ad assorbire gli inquinanti presenti nell’aria. Urban Nature vuole coinvolgere i cittadini in visite guidate a piedi o in bicicletta oppure in incontri per valorizzare la natura.

L’evento centrale si svolgerà domenica 9 ottobre al Museo Orto Botanico di Roma in Largo Cristina di Svezia numero 23A, dalle 9.00 alle 18.00. Nell’occasione si potrà visitare l’Orto Botanico della Capitale e comprare una felce per il progetto “La Natura si fa cura”. Sarà possibile quindi vedere il prototipo di un’oasi da realizzare negli ospedali infantili. L’Urban Nature vede la collaborazione del Museo Orto Botanico di Roma, di Città del Sole, della Federazione Italiana Sport equestri e dei Carabinieri Forestali.

 

 

Mar Ligure: una rete di 300 metri sul fondale inquinava e soffocava la biodiversità
Mar Ligure: una rete di 300 metri sul fondale inquinava e soffocava la biodiversità
Aula Natura: la prima nata in Umbria
Aula Natura: la prima nata in Umbria
Rifugio Bosco Mutti: una casa per le rondini
Rifugio Bosco Mutti: una casa per le rondini
Castagneto di Granaglione: Centro nazionale per la biodiversità
Castagneto di Granaglione: Centro nazionale per la biodiversità
Inghilterra: ex sito industriale trasformato in una riserva naturale
Inghilterra: ex sito industriale trasformato in una riserva naturale
Cieli stellati e biodiversità: difenderli spegnendo la luce
Cieli stellati e biodiversità: difenderli spegnendo la luce
Fondale di Ischia: scoperto meraviglioso giardino segreto
Fondale di Ischia: scoperto meraviglioso giardino segreto